To Top
Fuori Porta

Al Porticciolo 84

Le regole della gastronomia secondo lo chef Fabrizio Ferrari

Se siete tra quelli che amano le stelle a tavola, allora non potete perdervi i percorsi di gusto dello Chef Fabrizio Ferrari. Siete al ristorante Al Porticciolo 84, al civico 5 di via Fausto Valsecchi a Lecco, sulle colline alle spalle del lago. In un quartiere residenziale, tranquillo e isolato dal caos del centro cittadino, un’antica casa colonica del 1600 fa da dimora ormai da più di 30 anni alla ristorazione di alta qualità della famiglia Ferrari.

Al Porticciolo 84 - Milano

Era il 1984 quando Bruno e Daria avviarono il loro ristorante, lasciando poi nel 2004 il posto di chef al figlio Fabrizio che prese possesso della cucina e la trasformò in un punto di riferimento indiscusso per gli amanti dell’arte e della cucina di pesce. Una cucina che ha ricevuto tanti riconoscimenti, oltre alla stella Michelin dal 2006. Nel 2012 infatti il ristorante Porticciolo 84 entra a far parte dell’Associazione “Jeunes Restaurateurs d’Europe” e nel 2016 è il primo ristorante italiano ad ottenere la certificazione MSC (Marine Stewardship Council) che garantisce la pesca sostenibile.

Al Porticciolo 84 è un luogo che vi farà viaggiare piatto dopo piatto verso mete lontane. Troverete un menù à la carte, ma anche degustazioni di cinque o sette portate, con o senza vini in abbinamento. Gli ingredienti sono così importanti da dare il nome agli stessi piatti. Quella messa in atto dallo chef è una essenzialità articolata ed eloquente. Ogni piatto sarà come un viaggio attraverso i cinque sensi con pennellate di colore e giochi di consistenze e strutture. Perché di questo si tratta, di arte, di giochi, di amore puro per il cibo.  

Al Porticciolo 84 - Milano

Per bere troverete una cantina ben fornita di champagne, spumanti e vini bianchi nazionali con qualche eccezione francese e germanica. E, come dessert, richiami alla tradizione locale, sempre secondo la stagione. Un servizio impeccabile in ogni dettaglio, dalla mise-en-place semplice e lineare, fino al servizio con sommelier e maître, pronti a guidarvi e indirizzarvi.

Il locale è piccolo e raccolto intorno al grande camino in pietra durante la stagione più fredda, con pochi tavoli a disposizione, quindi sarà bene prenotare con il giusto anticipo. Ma se saprete aspettare la bella stagione, un bel dehors vi accoglierà con la sua frescura e grazia, tra piante e candele.

Ti potrebbero interessare anche...

Trussardi alla Scala

Piazza della Scala 5, 20121 Milano

Cosa rappresenta il ristorante Trussardi alla Scala? L' ensemble di due icone di Milano, di due monumenti di indiscutibile valore. Da una parte una storica e importantissima famiglia della moda Italiana, la famiglia Trussardi. Dall’altra il teatro per eccellenza di Milano: il Teatro alla Scala (per tutti, semplicemente, La Scala). Il connubio dei due ha dato il nome a quello che è [...]

D’O – Davide Oldani

Piazza della Chiesa 14, 20010 San Pietro all'Olmo, Cornaredo

Il  D’O di Davide Oldani in quel di Conaredo si è rivelato una meravigliosa scoperta. Si trova a soli 100 metri dal vecchio locale dello chef Oldani, affacciato sulla splendida piazza della Chiesa di San Pietro, che profuma di tutta la genuinità della provincia italiana. La location è molto diversa dalla precedente: la classica trattoria lombarda ha lasciato [...]

10 ristoranti per la notte di Capodanno

To read this article in  English, click here. Il cenone di Capodanno. Temuto, atteso, è una delle occasioni più importanti dell’anno. Alcuni decidono di passarlo in casa con gli amici, è una delle tante opzioni, ma altri preferiscono non doversi mettere ai fornelli e andare semplicemente in un ristorante. In qualsiasi altra città il cenone al [...]

Stelvio

Via Sebenico 14, 20124 Milano

In un panorama gastronomico sempre più votato alla cucina fusion e internazionale, trovare un indirizzo dove gustare il DNA della tradizione lombarda diventa un’impresa sempre più ardua. Ma quando si è sul punto di demordere ecco che apre proprio sotto casa Stelvio un posto dove protagoniste sono le ricette della tradizione settentrionale da assaporare in un ambiente dal design ricco [...]

Tokuyoshi

Via S. Calocero 3, 20123 Milano

Una stella Michelin appena presa, va bene, ma la curiosità è tutta per lui, Yoji Tokuyoshi, chef proprietario dell’omonimo ristorante con un passato importante. Nove anni da Massimo Bottura, di cui tre come sous-chef, non sono cosa da nulla. Le aspettative, quando si entra, sono abbastanza alte. Adesso, lo chef Tokuyoshi ha aperto il suo ristorante giapponese [...]