To Top
Drink

BackDoor43

Il bar più piccolo del mondo che ha portato a Milano il concetto di "Drink-Away"

I ragazzi del MAG se ne sono inventati un’altra: il Take Away. Ripa di Porta Ticinese 43: piccolo, piccolissimo, il più piccolo del mondo. Ma allo stesso tempo grande. Con il suo concetto di Drink-Away il BackDoor43 (stesso gruppo del Mag Cafè1930 Speakeasy e del Barba) ha fatto del naviglio un enorme bar a cielo aperto. Sottrarsi alle costrizioni di una sedia, appropriarsi della città, bevendo cocktail di qualità. Ecco la rivoluzione che questi 4mq di intuizione portano a Milano.

Backdoor 43

Flawless Milano ha passato una notte dietro le quinte con Mr. V., il creatore dei cocktail. È stato bellissimo vedere, da dietro lo spioncino, le espressioni affascinate dei clienti che stanno scoprendo questo nuovo concetto di MAG DriveStupiti, incuriositi, ammaliati dalla tecnica di preparazione del mixologist dietro la maschera. Una notte a ridere delle interazioni tra il mixologist mascherato e i frequentatori in attesa dei loro drink. Dialoghi improbabili, scambi divertenti, ironia, sfottò, sarcasmo.

Backdoor 43

Mr. V. è davvero simpatico, ma se non leggi attentamente le regole del gioco affisse alla sua parete, potresti farlo arrabbiare. Ha una maschera, sì. Ma zero peli sulla lingua. Ti dice tutto quello che pensa. Alcuni clienti acuti lo stuzzicano, ma ha sempre una risposta pronta. La vocazione a sbalordire non finisce con questa trovata geniale e divertente, che, oltretutto, ci rende la vita più semplice quando abbiamo sete: dietro la finestrella un regalo per i suoi avventori. La sensibilità del suo pubblico avrà l’occasione di percepire anche l’interno. Una di quelle auto a pedali anni 30’: una due posti a rallentatore che sembra frenare il tempo.

Backdoor 43

Mentre scrivo, seduto sulla ripa, ordino più di qualche drink. Posso resistere a molte tentazioni, ma la provocazione di un #WiskeySour800 a 6€ mi costringe a cedere. Ripenso alla mia esperienza nella dimensione dietro quella porta. Cerco di approfondire le ragioni del successo di un Drink-Away a Milano. Intuisco alcuni degli ingredienti: un pizzico di imprevedibilità, qualche goccia di genio creativo, capacità di prevedere il futuro a volontà e una spolverata di passato conservato con autenticità. Famoso prima di essere nato. Annunciato in modo insolito. Migliaia di libri dispersi per la città rivelavano la sua apertura tramite degli indizi. I fortunati ritrovatori dei testi che nascondevano le tracce per trovare il locale, per mesi hanno cercato di risolvere l’enigma (leggi l’intervista dedicata all’inaugurazione).

Backdoor 43

Ora che abbiamo scoperto dov’è, dalle 19:30 alle 3:00 potremo vivere il lusso della contemplazione di ogni piccolo particolare di questo ambiente, in cui il bagno è più grande del locale stesso. La carta all’interno si rinnova ogni mese. Potrete portarla a casa con voi in ricordo della serata. A fine anno componendo il puzzle avrete la vostra personale tela firmata BackDoor43. Consiglio Flawless: fate in modo di scoprire il cioccolato fondente all’interno del salotto. Andate in due, chiedete a Mr.V una degustazione dividendo ogni cocktail in piccole quantità. Assaporerete più capolavori, sarà il delirio dei sensi.

Backdoor 43

Se non siete già in Ticinese – e state ancora leggendo – ultimo consiglio Flawless: attrezzatevi per scattare una bella foto del locale e pubblicatela sui social con l’hashtag #BackDoor43, la più bella vince un premio molto invidiato. La canzone del Backdoor43 indovinatela voi. Un indizio? Hans Zimmer, l’autore della colonna sonora di Sherlock Holmes.

Ti potrebbero interessare anche...

1930 – Il Bar più inaccessibile di tutta Milano

To read this article in English, click here. Tutti sappiamo come funziona la nightlife milanese. La logica è classica e basilare: meno persone sono in grado di entrare, più il locale è cool. Non si è felici, una volta dentro, se qualcuno non è rimasto fuori. Questa logica non è priva di falle, però. Quanti scavalcano [...]

28 Posti

Via Corsico 1, 20144 Milano

Il 28 Posti è un luogo silenzioso. Apparso in via Corsico senza troppo scompiglio, è un locale minimalista e raccolto, con soli 28 posti a sedere e un dehors esterno che vede il Naviglio sullo sfondo. Un ristorante che sin dalla sua apertura nel 2013 ha fatto parlare molto di sé, sempre mantenendo un'aria di discrezione e nonchalanche. Marco [...]

Tibi Bistrot Provençal

Via San Fermo 1, 20121 Milano

Il Tibi è esattamente il classico localino che, visto per la prima volta e dall'esterno, pare difficile da inquadrare col suo nome corto, che sembra quasi un acronimo. Ma basta entrare per scoprire uno sfizioso bistrot provenzale e un cocktail bar non da poco, già popolare al calar del sole tra i frequentatori di Brera e Moscova. D’estate capita spesso di trovare la strada [...]

Sakeya – The House of Sake

Via Cesare da Sesto 1, 20123 Milano

Se siete alla ricerca di un posticino intimo e accogliente per un appuntamento romantico o una cena diversa dal solito, Sakeya è il luogo giusto. Nascosto in una traversa di corso Genova, in via Cesare Da Sesto 1, il locale è al contempo cocktail bar, bistrot e sake shop. Appena entrati sentirete subito il bisogno di [...]

Il nuovo menù invernale del Mag Cafè è arrivato

Fin dal momento della sua nascita, la famiglia del Mag Cafè ha dimostrato di sapere come si organizza un progetto di successo: senza far annoiare, nemmeno per un secondo, i propri clienti. Dalla promozione dei suoi nuovi locali (Backdoor43, Barba, 1930 Speakeasy, Iter), alla preparazione dei suoi eventi, il team del Mag ha dato prova [...]

Flawless Milano è un progetto nato dal sogno di un gruppo di ragazzi, amici e compagni di università, oggi professionisti nei settori della moda, del lusso, della grande distribuzione e della finanza.

Bombardati quotidianamente da informazioni di ogni tipo trasmesse da un numero sempre maggiore di strumenti di comunicazione, a volte cerchiamo solo la semplificazione. Una guida.

Copyright © 2017 Flawless Living s.r.l. - Via dell'Orso 7/A - 20121 Milano - PI 08675550969