To Top
Drink

Bicerìn

Se non sapessi come scegliere fra le oltre 800 etichette di vini, Silvia Alberto e Lorenzo sapranno guidarti nella scelta del calice o della bottiglia più giusta per te.

Bicerìn è l’esempio lampante di come un’amicizia possa essere la base per un grande e meritato successo! Diciamoci la verità. A Milano aprono wine bar alla stessa velocità con cui spuntano funghi nei caldi e umidi mesi estivi, perfino nel parchetto sotto casa mia.

Non se ne sentiva la necessità, penserete voi. Ma una volta entrati qui capirete che forse, sì, mancava un posto così! Il locale è davvero bellissimo. Arredato come un salotto di una bella casa un po’ bohemien. L’ambiente è caldo, nell’arredo e nei colori. Ricercato. Vellutato. Rilassato. Ci si accomoda infatti solo su comode poltroncine o divanetti. Non esistono sedie, se non intorno al grande tavolo dell’area “libreria”. I soci titolari sono tre amici, molto affiatati e preparati. Silvia, Alberto e Lorenzo, tutti e tre con precedenti esperienze lavorative in ambiti differenti hanno fatto della loro passione per il bello, il buono e il vino, un volano di amore e originalità.

La selezione di vini è molto ampia: nella bellissima “libreria del vino” adiacente alla “wine room”, ci sono ben 800 etichette. Quasi tutte naturali e di piccoli, ricercati produttori. Per nulla banale, anzi, quella del Bicerìn è una carta che sorprende anche i più attenti appassionati! Silvia Alberto e Lorenzo sapranno guidarvi nella scelta del calice o della bottiglia più giusta per voi.

Il locale è aperto dal mattino, come enoteca. Se lavorate in zona potete passare in pausa pranzo per acquistare una bottiglia d’asporto oppure per un “bicerìn” post lavoro e rilassarvi sorseggiando un “orange wine”, di cui loro (come me) sono fervidi appassionati. L’aperitivo è accompagnato da piccole sfiziosità che arrivano insieme al primo calice. Ma se voleste cenare, di piattini con cui deliziarvi ce ne sono diversi.

Credetemi, io da buona cancerina vivo di sesto senso e prime impressioni. La mia prima volta qui, una sera in cui ero vestita casualmente en pendant a una bella poltroncina rosso carminio (potevo mimetizzarmi con l’arredo se non fosse che avevo il calice che faceva su e giù dal tavolino in continuazione) è stata fatale: la scintilla che ha fatto scattare l’alchimia l’ho avvertita subito. Mi piace tutto. Soprattutto le idee che continuano a sfornare per allietare le serate e coinvolgere gli ospiti.

So… Dont’miss it! E se “in vino veritas, in quello raro e pregiato figuriamocis”!

Ti potrebbero interessare anche...

Dabass

Via Piacenza 13, 20135 Milano

Il quartiere di Porta Romana continua a stupire e una delle sue ultime sorprese, regalateci quest’estate, è Dabass Milano il cui concept nasce da un’idea di tre imprenditori (due dei quali provenienti dal ristorante vegetariano MAM Milano Amore Mio, sempre in Porta Romana) che hanno trasformato un’ex cartolibreria in un ristorante accogliente dall’anima artistica e intima. Il ristorante si [...]

Gods of Mixology – Vol. 2

To read this article in English, click here. Grandi scontri, grandi potenze, nessuna pietà. Se con la prima puntata di Gods of Mixology credevate di aver visto tutto, credevate male. L’Olimpo della mixology milanese è vasto, vastissimo e i contendenti sono come gladiatori che si sfidano all’ultimo drink. In amore come in guerra non ci sono regole, si sa, [...]

Rufus Cocktail Bar

Via Alberto da Giussano 2, 20145 Milano

A pochi passi dalla fermata Conciliazione sorge un posticino che a poco tempo dalla sua apertura ha già guadagnato un largo seguito di fedelissimi: parliamo del Rufus Cocktail Bar, che grazie alla mano esperta dei suoi mixologist, incanta i palati dei suoi ospiti con miscele ricercate e innovative. Il piccolo locale, attrezzato con un dehors su strada, appare [...]

NIO – Needs Ice Only

To read this article in English, click here. Dicembre non è ancora iniziato eppure il calendario è già intasato di appuntamenti che volenti o nolenti sapete di dover affrontare. Un mare di lavoro, i regali di Natale, un’immensità di cose da fare, un oceano di persone da vedere. Un’unica voglia è forse più grande della [...]

1930 – Il Bar più inaccessibile di tutta Milano

To read this article in English, click here. Tutti sappiamo come funziona la nightlife milanese. La logica è classica e basilare: meno persone sono in grado di entrare, più il locale è cool. Non si è felici, una volta dentro, se qualcuno non è rimasto fuori. Questa logica non è priva di falle, però. Quanti scavalcano [...]