To Top
Art&Design

Casa Manzoni

La culla di Renzo Tramaglino e Lucia Mondella è in via Gerolamo Morone

Novembre 1628. “Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno…” così inizia il romanzo più famoso d’Italia, letto da migliaia di studenti e celebrato da film, serie tv e parodie (immortale quella del trio Solenghi – Marchesini – Lopez), stiamo parlando dei “Promessi Sposi” di Alessandro Manzoni.

La travagliata storia di Renzo e Lucia, viene “messa in scena” proprio nelle nostre zone: quella del Lecchese, del Lago di Como e soprattutto nella nostra Milano. Tranquilli, non voglio farvi una noiosa recensione sui luoghi milanesi che troviamo nel romanzo, anche se ce ne sono alcuni che varrebbe la pena far conoscere: Milano, oltre a essere uno dei luoghi utilizzati da Manzoni per ambientare le vicende dei due innamorati, è soprattutto la città dove i due innamorati vengono concepiti.

In via Gerolamo Morone, al numero 1, a due passi dallo straordinario Teatro alla Scala possiamo finalmente rivivere le sale e le stanze dove – dalla mente e dalla penna di Alessandro Manzoni – nacquero Renzo, Lucia, don Rodrigo, la Monaca di Monza e tutti quei personaggi che abbiamo amato e odiato quando eravamo sui banchi di scuola. Perché finalmente? Perché Casa Manzoni rivede la luce solo nel 2015 dopo cinquant’anni di chiusura, divenendo oggi non solo una casa storica, ma anche un polo culturale aperto a tutti.

Casa Manzoni offre un percorso museale in dieci sezioni che ripercorrono la vita dell’autore attraverso oggetti quotidiani, ritratti e opere che celebrano i “Promessi Sposi”. Il visitatore può scoprire anche aspetti poco conosciuti di Alessandro Manzoni, come la sua passione per la botanica. Questo luogo ricco di ricordi, che ci fa toccare con mano episodi così astratti, anima la nostra Milano con attività culturali ed eventi sia per gli adulti che per le scolaresche, divenendo un luogo vivo nel centro del polmone storico e artistico della nostra bellissima città.

Ti potrebbero interessare anche...

Trussardi alla Scala

Piazza della Scala 5, 20121 Milano

Cosa rappresenta il ristorante Trussardi alla Scala? L' ensemble di due icone di Milano, di due monumenti di indiscutibile valore. Da una parte una storica e importantissima famiglia della moda Italiana, la famiglia Trussardi. Dall’altra il teatro per eccellenza di Milano: il Teatro alla Scala (per tutti, semplicemente, La Scala). Il connubio dei due ha dato il nome a quello che è [...]

M Collective

Via San Clemente angolo Piazza Fontana 1, 20122 Milano

L’abito non fa il monaco. È vero e dovremmo ricordarcene, ma allo stesso tempo sentiamo il bisogno di indossare vestiti nuovi e bellissimi. E, sebbene il modo in cui vestiamo non parli di quanto siamo bravi sul lavoro, simpatici o brillanti, può invece dire molto sulla nostra personalità. Per chi ama viziarsi e combinare il mood del giorno [...]

L’Arabesque Cult Store & Cafè

Largo Augusto 10, 20122 Milano

Nel cuore della città, ma lontano dal trambusto e dalla frenesia del centro, proprio dietro i caotici Corso Vittorio Emanuele e Corso Venezia, si annida un posto caldo, familiare, ma allo stesso tempo ricco di eleganza. In Largo Augusto, a due passi dal Duomo, l’Arabesque è una tappa e un rifugio per chi ha voglia di fermare il [...]

Palazzo Segreti

Via San Tomaso 8/b, 20121 Milano

Esiste un luogo magico a Milano che dà su via Dante, a due passi da piazzale Cordusio da un lato e dal Piccolo Teatro Grassi dall’altro. Poco più in là, splende nel sole la Madonnina del Duomo, a una distanza di poco maggiore la ressa dei turisti affolla i cancelli del Castello Sforzesco. Siamo nel [...]

Milano e la Mala

Oggi Milano è sinonimo di business, design, innovazione, moda. Ma c'è stato un tempo in cui il viso scintillante del boom economico e del benessere sociale convivevano con gli aspetti più oscuri e pericolosi della vita urbana che hanno contribuito a scrivere la storia della Milano tra gli anni '60 e '80. Ed è proprio questa storia che verrà raccontata dal [...]