To Top
Mostre

La Luna è una Lampadina. 50 anni IED

Il compleanno di una grande istituzione

Lo IED compie cinquant’anni e li celebra con la mostra internazionale “La Luna è una Lampadina. 50 anni IED”. Cinquant’anni portati benissimo, cinquant’anni di successi e di crescita. Quando nacque, nel lontano 1966, fondato dal suo attuale presidente Francesco Morelli, lo IED voleva essere un’alternativa al mondo cattedratico delle scuole, un luogo dove il design doveva essere protagonista: declinato in tutte le sue varianti, sempre applicato alle attività pratiche e soprattutto allargato e arricchito nel segno di un’apertura al presente. “Il sapere e il saper fare devono crescere insieme”, dice il presidente Morelli.

ied-50-anni-mostra-photo-stefano-casati-16359

In questi cinquant’anni sono successe tante cose. La cultura si è rinnovata, il mondo è cambiato, il design si è evoluto. Lo IED è sempre rimasto al passo, però, e ha deciso di illustrare ciò che è accaduto in mezzo secolo di esistenza con la stupefacente installazione interattiva all’apertura della mostra: una timeline che con l’aiuto di suoni, colori, date e immagini ci fa a ripercorrere lo straordinario percorso di questo istituto internazionale.

La luna è una lampadina. 50 anni IED

La mostra, che durerà ventun giorni, si sviluppa in maniera del tutto originale: invece della solita esposizione (a cui è dedicato uno spazio importante ma minore) il centro di tutto è la parte interattiva dove a essere messi in mostra sono, oltre che i talenti, i metodi di lavoro degli studenti IED di ieri e di oggi. Si potranno vedere i designer all’opera in centinaia di diverse attività: sono loro, gli studenti e i creativi, il vero cuore e anima di questo posto.

La luna è una lampadina. 50 anni IED

Le cose non finiscono qui, il calendario delle celebrazioni è abbastanza ricco. Oltre alla mostra vera e propria, prevede anche quarantaquattro workshops e otto conferenze che vedranno la partecipazione di cinquecento studenti. Questi workshop saranno occasione per esplorare non solo la storia dello IED ma anche il concetto stesso di design e tutti gli ambiti, vecchi e nuovi, che questo coinvolge.

ied-50-anni-mostra-photo-stefano-casati-16346

Una grande e bella iniziativa, insomma, pensata fino all’ultimo dettaglio e supportata da illustri partners, primo fra i quali l’Intesa San Paolo, per festeggiare il compleanno di una delle maggiori istituzioni milanesi che grazie ai suoi moltissimi alunni (centoventimila ex-studenti da centotrenta paesi diversi) ha influito sul mondo del design estendendosi in undici sedi sparse non solo su tutto il territorio italiano ma anche in Spagna e Brasile. Non è forse questo il modo migliore di celebrare un trionfo?

 

Photo credit © Stefano Casati

Ti potrebbero interessare anche...

“Se ce l’ho fatta io”: la nuova mostra alla Pasticceria Cucchi

Tutti a Milano conoscono la Pasticceria Cucchi. Sia per chi vive qui da sempre, sia per chi è appena arrivato, Cucchi rappresenta un caposaldo della gastronomia milanese, una delle sue pasticcerie più antiche e rinomate. Da decenni parte della comunità, la Pasticceria Cucchi si è sempre interessata a far incontrare la propria arte dolciaria con [...]

Nan Goldin – The Ballad of Sexual Dependency

La "The Ballad of Sexual Dependency" (1981) di Nan Goldin è arrivata in Triennale. Nan Goldin, classe 1953, è un'artista originaria del Massachusetts, lasciò la famiglia dopo il suicidio della sorella, un evento così brutale da scioccarla per sempre, e frequentò la scuola del Museum of Fine Arts di Boston. Trasferitasi poi a New York, l’artista iniziò a documentare la realtà [...]

Rules of Engagement – Mark Jenkins & Rero

Iperrealismo, interattività, surrealismo, esperimento sociale. Tutto questo è Mark Jenkins. Classe 1970, questo big dell’arte contemporanea ama mettere alla prova le nostre concezioni sulla realtà e sulla normalità con i suoi audaci lavori. Esposto in tutto il mondo, dagli Stati Uniti al Giappone, Jenkins intesse la propria arte di temi politici e sociali. Tiene molto [...]

Art & Food in Porta Nuova da AmaMi

Arte e cucina, si sa, sono sempre andati a braccetto. Suggerire al gusto e suggerire alla vista, del resto, sono solo modi diversi di suggerire al cuore. Cosa succede allora se uno dei locali più in voga del rampante quartiere di Porta Nuova decide di puntare su una giovane artista promettente? Basterà visitare l’esposizione “Art & [...]

Alejandro G. Iñárritu – Carne y Arena

Il regista, produttore e sceneggiatore messicano vincitore di quattro premi oscar Alejandro Gonzalez Iñárritu, porta in scena un'installazione di realtà virtuale - "Carne y Arena - Virtually Present, Physically Invisible" - che guida lo spettatore attraverso un percorso estremamente suggestivo, incentrato sul tema dell'immigrazione. La mostra, che si terrà presso Fondazione Prada, è prodotta da [...]

Flawless Milano è un progetto nato dal sogno di un gruppo di ragazzi, amici e compagni di università, oggi professionisti nei settori della moda, del lusso, della grande distribuzione e della finanza.

Bombardati quotidianamente da informazioni di ogni tipo trasmesse da un numero sempre maggiore di strumenti di comunicazione, a volte cerchiamo solo la semplificazione. Una guida.

Copyright © 2017 Flawless Living s.r.l. - Via dell'Orso 7/A - 20121 Milano - PI 08675550969