To Top
Mostre

Lo sguardo di Narciso – The Flat

Un'esplorazione collettiva della nostra identità

La nuova mostra “Lo sguardo di Narciso“, al The Flat in via Paolo Frisi 3, racconta di un Narciso che fatica a trovare la sua immagine. Gli artisti internazionali invitati, utilizzando materiali o superfici specchianti, restituiscono figure beffarde che ci spingono a riflettere sulla nostra identità di spettatori.

Lo Sguardo di Narciso | The Flat

L’artificio degli artisti distorce, frammenta i riflessi e ostacola il rapporto tra lo specchio e l’osservatore. Matthew Allen, Sauro Cardinali, Jason Gringler, Sali Muller, John Nicholson e Jonny Niesche, come dèi severi, intervengono direttamente su queste superfici  disturbando la nostra ricerca rassicurante. Le opere in mostra sono visioni frantumate, offuscate, interrotte che impediscono il ricongiungimento ideale tra noi e il nostro riflesso. Questi specchi opachi, in parte coperti, o distorcenti che cospargono le pareti e lo spazio della galleria invitano a un ritorno all’origine. Un’origine in cui osservare opere d’arte era l’obiettivo di chi andava per mostre e musei.

Lo Sguardo di Narciso | The Flat

Quante volte ci è capitato di camminare lungo i corridoi caotici di una fiera d’arte contemporanea e di incontrare casualmente il nostro riflesso in una delle tante superfici riflettenti appese alle pareti? E quanto ci sentiamo sollevati, invece, nello scorgere i nostri volti sulle pareti  a specchio di un palazzo quando camminiamo per strada? Forse stiamo cercando un punto di riferimento che solo la nostra immagine ci può dare.

Lo Sguardo di Narciso | The Flat

La realtà è che ci siamo dimenticati di guardare ciò che sta tra noi e il nostro riflesso. Abbiamo dimenticato la famosa superficie riflettente che diventa opera solo laddove il visitatore vi si specchia e guarda solo attraverso lo specchio alla ricerca del proprio ego. Narcisi contemporanei, ci dimentichiamo dell’arte e trattiamo gli specchi come meri oggetti utilitaristici.

Lo Sguardo di Narciso | The Flat

Le opere riconquistano un’attenzione che era andata persa in un mare di vanità. Ecco, di nuovo si vedono colori, forme, profondità, tratti che lo sguardo di Narciso aveva dimenticato. Da The Flat è impossibile perdersi nell’inganno degli sguardi e si torna dunque a celebrare l’arte; con gesti decisivi gli artisti hanno interposto un ostacolo sottile tra noi e gli amati specchi che ci stavano portando alla cecità. Eravamo accecati dalla nostra stessa immagine e ora torniamo a vedere.

Ti potrebbero interessare anche...

Frida Kahlo a Milano

Dal 1 febbraio fino al 3 giugno, il Mudec di Milano ospiterà una delle mostre più complete della celebre pittrice messicana Frida Kahlo. Dopo molti anni, verranno finalmente esposte in un'unica sede tutte le opere conservate nelle collezioni del Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e della Jacques & Natasha Gelman Collection, oltre a quelle appartenenti ad altri importanti [...]

“Dal Tunnel”: l’arte contro la violenza sulle donne

L’arte come testimonianza, l’arte come via di fuga e strumento di dialogo. Tutto questo è il progetto culturale “Dal Tunnel” che si propone di sensibilizzare  il pubblico sul delicato tema della violenza nei rapporti affettivi. Un gravissimo problema che affligge tante relazioni e spesso sfocia in esiti tragici. Dal 5 al 13 Dicembre, per un’intera settimana, e [...]

Milano e la Mala

Oggi Milano è sinonimo di business, design, innovazione, moda. Ma c'è stato un tempo in cui il viso scintillante del boom economico e del benessere sociale convivevano con gli aspetti più oscuri e pericolosi della vita urbana che hanno contribuito a scrivere la storia della Milano tra gli anni '60 e '80. Ed è proprio questa storia che verrà raccontata dal [...]

L’Atlas – CRYPTOGRAMS

La Galleria Wunderkammern ospita, dal 23 Novembre al 21 Dicembre, una mostra personale di L’Atlas. Se siete esterni ai circoli d’arte è probabile che questo nome non vi dica niente, se invece vi tenete al corrente saprete di certo che si tratta di un parigino di trentanove anni, alto e bello con gli occhi chiari,che [...]

“Se ce l’ho fatta io”: la nuova mostra alla Pasticceria Cucchi

Tutti a Milano conoscono la Pasticceria Cucchi. Sia per chi vive qui da sempre, sia per chi è appena arrivato, Cucchi rappresenta un caposaldo della gastronomia milanese, una delle sue pasticcerie più antiche e rinomate. Da decenni parte della comunità, la Pasticceria Cucchi si è sempre interessata a far incontrare la propria arte dolciaria con [...]