To Top
Classifiche

Gods of Mixology – Vol. 1

I titani del bere a Milano

To read this article in English, click here.

Milano è il monte Olimpo dei bevitori. Un’arena dove, aperitivo dopo aperitivo, pre-serata dopo pre-serata, i migliori mixologist si danno battaglia a colpi di cocktail. Le loro armi? Interi arsenali di distillati e liquori, tecniche raffinate e un’abbondante dose di creatività. Per fare un buon cocktail classico la creatività non serve ma ne serve molta per inventare un cocktail che diventi un classico. Serve più dell’inventiva: serve la preparazione, serve l’esperienza, serve l’intuizione. Oggi come oggi, l’offerta di cocktail state-of-the-art è molto larga ma i veri, grandi giocatori rimangono pochi.

Come orientarsi? Come conoscerli? Se avete girato abbastanza in questa città e avete occhio per la qualità forse già li conoscerete. Se invece volete scoprirne, Gods of Mixology è stato pensato apposta per voi. In questo Vol. 1, come anche in quelli che seguiranno, elenchiamo solo il meglio del meglio, le punte di diamante della mixology milanese, i campioni della cultura del bere. E sarà uno scontro fra titani. Pronti?

NOTTINGHAM FOREST | Viale Piave, 1

Nottingham Forest CocktailPhoto credit © Nottingham Forest

Iniziamo la lista con il più esotico, mercuriale e inventivo locale della città. Il Nottingham è un tempio dove tutti siamo passati o, se non ci siamo passati ancora, stiamo per passare. Dimenticatevi tutto quello che sapete dei cocktail bar: il Nottingham sfida i preconcetti e evade ogni definizione. Non baristi, non mixologists, ma veri e propri chef del bere. Tutte le armi che conosce la scienza gastronomica (gelatine, spray, riduzioni e molto altro ancora) sono impiegate nel menù del Nottingham. Il nostro preferito? Il “The Revenant” con estrazione a ultrasuoni di quercia in vodka, uova d’insetto e resina di pino. Mind blown.

Mag Cafè | Ripa di Porta Ticinese, 43

Flavio Angiolillo - Mag CafèPhoto credit © Mag Cafè

Il Mag è da tempo diventato una presenza familiare per i frequentatori dei Navigli. Un faro di speranza nel caos di beveroni annacquati e aperitivi a buon mercato della zona. È perfetto in ogni ora del giorno, se siete esigenti puristi avrà sempre la particolare etichetta che andate cercando o la chicca che vi sorprenderà. Se invece siete curiosi o volete darvi all’esplorazione di nuove frontiere del gusto non avrete che l’imbarazzo della scelta. Creativo in ogni sua mossa, a partire dai menù, fino alla prodigiosa cantina, il Mag non vi darà semplicemente tempo per annoiarvi. Non ne sarete mai stanchi. E questo perché? Perché è top-notch quality, e quella non stanca mai.

Kilburn Cocktail Bar | Via Panfilo Castaldi, 25

kilburn-coverPhoto credit © Kilburn Cocktail Bar

Relativamente nuovo nell’arena milanese (ha compiuto da poco un anno) Kilburn è arrivato sulla scena con tutta la freschezza e l’audacia di un enfant prodige. Si respirano atmosfere londinesi dentro questo locale ad angolo, sopra i taglieri che accompagnano i cocktail non ci sono aperitivi ma miracoli. I cocktail sono un capolavoro d’inventiva: il loro unico difetto era di non esistere già. Fortuna che Ennio, owner e mixologist, ne ha creato una carte intera. Il Kilburn è la sua creazione e tutti gli siamo grati per averla data alla luce. Anima londinese e cuore milanese. Ci piace molto.

Barba | Via S. Gregorio, 40

BarbaPhoto credit © Barba

Nella vostra manica non può mai mancare l’asso del minimalismo. E se è minimalismo che andate cercando (quella calma eleganza che solo le linee rette e gli spazi geometrici possiedono) è da Barba che lo troverete. A spargere un po’ di pepe sull’atmosfera pensa l’incredibile scelta musicale. Già perché Barba è innamorato della musica su vinile, ne ha un’intera collezione, persino i menù sono stampati su vinile. Non avete bevuto veramente cocktail-gourmet se non avete ancora ordinato da un disco musicale vecchio di quarant’anni. Aggiornatevi, correte da Barba.

The Spirit | Via Piacenza, 15

The SpiritPhoto credit © The Spirit

Bisogna essere pieni di spirito per andare in Paradiso, se di spirito non ne avete abbastanza venite qui a rifornirvi: ne hanno per generazioni. Cosa c’è di meglio che degustare liquori rari sprofondati in poltrone di velluto, dentro un bar che pare venire dritto dalla vecchia Hollywood? The Spirit è una novità sulla scena milanese ma è già come se fosse un classico, un player giovane ma che di stoffa ne ha da vendere. I cocktail dei loro mixologist hanno la calibrata bellezza di una sinfonia perfettamente eseguita. Il Baron Samedi vi ghiaccerà le ossa, né esiste un Lazzaro che l’Highland Sword Dance non potrebbe resuscitare. Se volete sognare, invece, godetevi un Voiron Express o il magnifico Fairy Pools. Non vorrete andarvene mai più.

 

Photo credit cover © Barba

Flawless Milano è un progetto nato dal sogno di un gruppo di ragazzi, amici e compagni di università, oggi professionisti nei settori della moda, del lusso, della grande distribuzione e della finanza.

Bombardati quotidianamente da informazioni di ogni tipo trasmesse da un numero sempre maggiore di strumenti di comunicazione, a volte cerchiamo solo la semplificazione. Una guida.

Copyright © 2017 Flawless Living s.r.l. - Via dell'Orso 7/A - 20121 Milano - PI 08675550969