To Top
Interviste

Il mondo olfattivo di Giorgia e Ambra Martone

Fiuto da vendere alla terza generazione

Due sorelle Giorgia e Ambra Martone, anche se non si direbbe a guardarle visti i tratti somatici peculiari che le contraddistinguono, ma a sguardo più attento impossibile non notare la bellezza pulita che le unisce, indiscutibile filo dello stesso sangue. Legate dalla passione di famiglia – il mondo olfattivo di ICR – crescono con la comune determinazione a continuare un lavoro portato avanti per generazioni. Studiano alla Bocconi, fanno esperienze in America e si affrancano dalla famiglia, imbarcandosi in progetti ambiziosi sempre legati al mondo della profumeria. Giorgia subito dopo la laurea fa esperienza negli USA con un apprendistato in “Materie Prime, Storia del profumo e fragranze” presso la multinazionale Symrise e nel 2005 torna in Italia per raggiungere il padre, Roberto Martone, presidente di ICR. Ambra va a New York fino al 2008 dove svolge il ruolo di assistente sviluppo fragranze presso Firmenich. Poi arriva Procter&Gamble e una posizione prestigiosa come Brand Marketing Manager. Tutta esperienza. Da anni nell’azienda di famiglia (ICR), portano avanti con passione le funzioni di Marketing & Communication Director e Direttrice Creativa – Giorgia – e di consulente per la produzione fragranze – Ambra – ricercando costantemente opportunità di partnership e licenze a livello globale in prima di persona. Dal 2013, anno di apertura dell’Hotel Magna Pars Suites Milano, primo “Hotel à parfum” del mondo, Giorgia ne segue personalmente marketing e comunicazione curandone l’immagine a livello internazionale mentre Ambra apporta la sua consulenza nel marketing strategico.

Arte, fotografia, volontariato e viaggi… oggi siamo qui con Giorgia e Ambra per scoprire qualcosa in più su di loro e sulla loro vita a Milano.

Giorgia e Ambra MartoneCiao care, prima di tutto vi ringraziamo moltissimo per aver accettato di realizzare questa intervista e vi facciamo i complimenti per i vostri successi professionali. Siamo entusiasti di potervi fare qualche domanda personale e di conoscere il vostro punto di vista sulla nostra amata città.

Se doveste raccontare il vostro lavoro in una frase o in poche parole, quali scegliereste?
Ambra:
sentire, con il naso ma soprattutto con il cuore.

Qual è secondo voi la più grande sfida del vostro lavoro?
Giorgia
: creare memorie olfattive.

Rappresentate la terza generazione Martone. Quali sono le principali innovazioni di cui siete state artefici in questi anni?
Giorgia
: raccontare una storia d’amore per i profumi che nasce nel 1945 e continua con successo trasformandosi ogni giorno fino ad arrivare al primo “Hotel à Parfum” e al nostro LabSolue, Laboratorio di Profumi.

I profumi per voi sono un affare di famiglia: com’è stato entrare a far parte di una vera e propria tradizione?
Ambra: 
è semplice, naturale. Come un albero che affonda le sue radici nella terra. È anche un’importante responsabilità che vivo con gratitudine, ammirazione e passione. Posso dire di avere il profumo nel nome, nel dna e nel cuore.

Come si inseriscono l’Hotel Magna Pars & Suites e il Perfume Laboratory – LabSolue nel contesto della città e del quartiere? Qual è la clientela più affezionata e quella a cui amate di più rivolgervi?
Giorgia
: rappresentano un luogo magico in cui respirare tradizione e innovazione, un angolo segreto in cui immergersi nella natura, rilassarsi e abbandonarsi al quinto senso… al mondo dell’olfatto. Un modo nuovo di soggiornarne per i clienti dell’hotel e un luogo unico in cui fare una pausa per rilassarsi, bere un tè, fare un aperitivo olfattivo, un pranzo o una cena nel verde per gli amanti del quartiere.

C’è un profumo particolare tra quelli che distribuite o tra i vostri personali a cui siete particolarmente legate? Perché?
Giorgia:
tutti i miei profumi hanno una storia diversa da raccontare, una memoria olfattiva. Nascono da un’idea, da un’intuizione, da un’ispirazione. Con ognuno di loro ho un legame particolare.

Se doveste regalare un profumo, come lo scegliereste?
Ambra: 
non replicando qualcosa che il destinatario usa già, sicuramente assecondandone lo stile e la personalità ma al tempo stesso osando con qualche dettaglio inaspettato. E in assoluto deve piacere anche a me! Credo sia molto interessante: il profumo parla di noi a chi lo riceve e mostra a chi lo riceve quello che pensiamo di lui.

Sappiamo che il Perfume Laboratory – Labsolue è un laboratorio di idee prima di tutto: qualche novità da svelarci per il prossimo autunno/inverno?
Giorgia
: abbiamo gli aperitivi olfattivi, un bellissimo evento che celebrerà a la cerimonia del Kodo e un workshop sulla magia delle candele…

Profumi su Misura: quanti ne realizzate? Chi è il cliente tipo?
Giorgia
: pochi. I clienti per questo tipo di prodotto sono amanti dei profumi e della loro immagine, persone che non si accontentano di qualcosa che esiste già ma che vogliono lasciare la loro impronta olfattiva.

Ci raccontate la vostra Milano in tre posti e perché?
Giorgia:
la mia Milano è quella da scoprire dietro alla falsa durezza dei suoi palazzi. I luoghi nascosti che una volta scoperti lasciano stupore, meraviglia e la fierezza di essere milanesi. Il dipinto del diluvio universale che si trova all’interno della nostra “piccola cappella sistina”, la chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore in corso Magenta. I giardini di Villa Necchi Campiglio oppure quelli del Palazzo Reale. Perdersi nei vicoli di Brera o nel vicolo dei Lavandai sul piccolo Naviglio.

Giorgia e Ambra Martone

Il vostro posto preferito a Milano per le seguenti occasioni:
Ambra e Giorgia:

Weekend in città: la vostra giornata ideale?
Ambra:
comincia con una golosa colazione a base di pasticcini alla crema, seguita da un’intensa mattinata al parco con i miei tre bambini tra giostre, piste e salterelli vari (e miei salti mortali) e da un bel pranzo a casa in famiglia. Il pomeriggio è in discesa, con una lezione di yoga che mi ricarica per una buona cena e tante chiacchiere con pochi veri amici.

Se un vostro amico che non è mai stato a Milano arrivasse in città, dov’è che assolutamente lo accompagnereste?
Ambra:
a vivere la Milano dei milanesi passeggiando (freneticamente) per i suoi amati quartieri: dalle “5 vie” – il cuore storico di Milano – a Brera e ai Navigli, passando sicuramente per Santa Maria delle Grazie, corso Magenta e Sant’Ambrogio.

Una chicca per i nostri lettori: il vostro “angolo nascosto” preferito di Milano. Potete svelarcelo?
Ambra: 
la bellezza di Milano sta proprio nei suoi meravigliosi angoli nascosti, ne avrei un elenco lunghissimo da svelare ma comincio con L’Orto Botanico di BreraLa Vigna di Leonardo, i chiostri di Santa Maria delle Grazie.

Grazie ancora e in bocca al lupo per tutti i vostri progetti! Complimenti vivissimi dalla redazione di Flawless Milano.

Flawless Milano è un progetto nato dal sogno di un gruppo di ragazzi, amici e compagni di università, oggi professionisti nei settori della moda, del lusso, della grande distribuzione e della finanza.

Bombardati quotidianamente da informazioni di ogni tipo trasmesse da un numero sempre maggiore di strumenti di comunicazione, a volte cerchiamo solo la semplificazione. Una guida.

Copyright © 2017 Flawless Living s.r.l. - Via dell'Orso 7/A - 20121 Milano - PI 08675550969