To Top
Classifiche

Le 5 località balneari più apprezzate dai milanesi

Voglia di mare? Preparate la valigia, perché il prossimo weekend sembra prospettarsi a dir poco sereno!

To read this article in English, click here.

Voglia di mare? Preparate la valigia, perché il prossimo weekend sembra prospettarsi a dir poco sereno, parola di Meteo.it! Flawless Milano ha preparato per voi la top 5 delle cinque località balneari più apprezzate dai milanesi.

LAGO DI COMO

Lago di Como BalneariÈ decisamente la località turistica più comoda da raggiungere, appena una cinquantina di km in macchina da Milano. Una volta parcheggiato, il lungo lago si visita volentieri anche a piedi, con qualche sosta ai barettini con i dehors, un buon gelato artigianale nella piazzetta di Bellagio e magari una gita in motoscafo con attracco al porticciolo di Villa D’Este per pranzo (occhio a quel che ordinate, però, un toast con acqua minerale si aggira intorno ai 25€). Ma se si siete tra quelli che non badano a spese, vi consigliamo anche una romantica notte al prestigioso hotel di Villa D’Este, con colazione vista lago la mattina dopo, davvero senza prezzo. Per cena, meglio godersi il panorama e affittare una moto o una decappottabile e prenotare al celeberrimo ristorante Il Gatto Nero, tanto amato dall’attore e regista George Clooney, residente ad honorem a Laglio (non molto distante da Como), presso la bellissima Villa Oleandra, che da anni si è trasformata in meta turistica per il VIP Watching.

SANTA MARGHERITA LIGURE E PORTOFINO

Portofino BalneariA circa un paio d’ore di distanza dalla City, si trova il grazioso comune di Santa Margherita Ligure. Apprezzatissimo da famiglie con bambini, molto amato dai Dandy di una volta e dagli studenti in congedo, è un posto tranquillo, autentico e molto divertente! Puoi far tutto, a Santa Margherita Ligure. Vuoi goderti il relax e la giornata di sole? Puoi scegliere una spiaggia pubblica (es. Minaglia) o privata (es. Regina Elena, Miramare, Bagni Margherita) sul lungo mare. Oppure affittare un gozzo e fare la classica gita in barca, mollando l’ancora tra Camogli, Punta Chiappa, Portofino, San Fruttuoso. Il tardo pomeriggio la movida si anima specialmente nella piazzetta del Miami, storico locale per aperitivi, contornato da una schiera di ristoranti e pizzerie di ottimo rapporto qualità prezzo (es. Da Gennaro, Alfredo, Santa Lucia). Certo, per una cena di classe bisogna andare a L’Altro Eden, alla calata del porto, dove lo chef Roberto Pezzoni vi delizierà con una grigliata imperiale e con gli antipastini crudi e cotti della casa. Per dormire ci sono diverse possibilità: con un po’ di anticipo si riescono a trovare anche delle stanze su AirBnb, o posto in qualche hotel semplice e carino, come il Tiugullio et de Milan. Ma gli alberghi migliori, quelli più richiesti, i più raffinati, sono sicuramente il Grand Hotel Miramare, che negli anni ha ospitato grandi personalità politiche, star della tv, del cinema e della musica, l’Imperiale Palace Hotel, all’inizio del paese, o lo Splendido di Portofino, a soli 5 km da Santa. Portofino è un piccolissimo comune, in realtà un porto, davvero affascinante per la posizione di cui gode e per quell’atmosfera così glamour, ricca di negozi griffati e famosa per ospitare Yacht da mille e una notte. La piazzetta da sempre vanta il passaggio di grandi stilisti e del jet set internazionale, tra le regate Rolex, i concerti di Bocelli e molti altri eventi, come le sfilate moda mare di una volta. La cena migliore è da Puny o da U Batti, dove si mangiano gli scamponi alla ligure preparati con una ricetta segreta, tramandata di chef in chef.

FORTE DEI MARMI

Fortei Dei Marmi BalneariPhoto Credit: www.nikkibeach.com

Poi c’è Forte dei Marmi, detto “il Forte”. Se vogliamo è quasi un’estensione di Santa Margherita Ligure, visto che spesso i milanesi che villeggiano a Santa si spostano in serata per andare a ballare alla Capannina. Ricordate le scene cult del film “Sapore di Mare”? Ecco, quella era la Capannina dei Franceschi, dove ancora oggi si ferma spesso a cantare Jerry Calà, conferendo al locale il suo antico sapore anni Settanta. Come alternativa, fresco di apertura lo scorso luglio, al Nikki Beach potrete vivere il sogno dei party internazionali restando a casa vostra. Forte dei Marmi è più difficile da raggiungere rispetto alle due mete precedenti, specialmente per il traffico. Somiglia più a una cittadina che a un posto di villeggiatura, un po’ per la presenza di macchine, anche se molti usano girare in bici, un po’ per le boutique che non hanno nulla da invidiare a via Montenapoleone. In ogni caso, vi consigliamo di visitare almeno una volta lo storico mercatino del mercoledì e della domenica (prezzi accessibili e trattabili, in media dai 20€ ai 70€). La vita al Forte è tranquilla e rilassante, specialmente di giorno all’interno dei lidi (il più famoso è il Bagno Annetta), unica nota dolente è il mare, che non è proprio il massimo…

MILANO MARITTIMA

Milano Marittima BalneariDecisamente più movimentate le location della riviera, che pur essendo lontane e spesso odiate dai milanesi, proprio per le code chilometriche che bisogna fare per arrivarci, sono molto amate dai giovani tra i 20 e i 40. Parliamo di gruppi di amici che amano la vita notturna prima ancora della tintarella. Proprio così, a Milano Marittima e dintorni il vero divertimento è quello notturno, dove i ragazzi passano di discoteca in discoteca, per finire la serata in riva al mare, all’alba, con una bella piadina con lo squacquerone tra le mani. La disco più gettonata? Se dico Pacifico sicuramente non sbaglio: un ristorante con musica live o DJ Set amatissimo dai calciatori e dalla gente dello spettacolo.

COSTA AZZURRA E ST. TROPEZ

cote-dazur-balneariLast but not least, posizioniamo la ciliegina della nostra top 5 sulla Costa Azzurra. Difficile stabilirne un tour predefinito, perché la Côte è grande, bellissima, da lasciarti senza fiato. In linea di massima ci vogliono più di tre giorni per goderne appieno, dunque una mini vacanza potrebbe essere l’occasione giusta. Ipotizziamola così: una notte a Nizza in un Airbnb, vicino alla Promenades des Anglais, con cena a base di ostriche e coquillage nella città vecchia, in uno dei posticini informali all’aperto, o dal famoso Aston et Brun a Cannes, che non si sbaglia mai; il giorno dopo passeggiata sulla Croisette e giro di shopping, non prima di una colazione con croissant e il café noisette (caffè macchiato). Pernottamento all’Hotel Martinez con un tuffo in piscina nel tardo pomeriggio, meglio ancora al tramonto, vista mare. La sera stessa, una puntatina al Gran Casino di Montecarlo, o Monaco, che dir si voglia. Il terzo giorno, sole permettendo, Antibes e Cape d’Antibes, per una non stop di spiagge in topless, oppure no, a ciascuno il suo mood. La sera cena “artistica” alla città vecchia di Mougins, che ricorda proprio una Montmartre in miniatura, sofisticata e pittoresca, con le sue decine di gallerie e i ritrattisti da strada. Casomai foste riusciti a mettere in agenda anche un quarto giorno di ferie, varrebbe la pena di prendere la macchina e visitare St. Tropez.  Trascorrete la mattinata tra i viottoli caratteristici del porto per poi affittare un lettino al Nikki Beach. Cenate a Le Bistrot à la Truffe (tranquilli, vuol dire tartufo!), un posticino intimo, romantico e segnalato dalla Guida Michelin. Recuperate le forze perché dovrete, come minimo, spararvi sei ore di strada trafficata per tornare a casa in tarda notte.