To Top
Hidden City

Le scacchiere di Sant’Ambrogio

Mondi leggendari che stanno in silenzio nella nostra città, aspettando che qualche curioso li trovi

Tutti noi conosciamo la Basilica di Sant’Ambrogio, una delle più antiche basiliche romaniche di Milano, sia perché almeno una volta ci siamo passati accanto, sia per averla visitata durante qualche gita, sia per averla attraversata per non fare tardi alla lezione in Università se frequentiamo o abbiamo frequentato l’Università Cattolica.

Tutti noi conosciamo la leggenda della colonna del Diavolo che si trova proprio lì accanto e che racconta di Sant’Ambrogio che beffò il Diavolo, che per la rabbia conficcò le proprie corna nella colonna. Visibili sono infatti due piccoli fori dai quali, si racconta, esca odore di zolfo la notte di Ognissanti.

Non tutti però conoscono i misteri e le leggende che ruotano intorno a questa antica Basilica. Entrando sul sagrato e osservando la facciata, forse in pochi l’avranno notata: in alto, sulla destra, si trova una piccola scacchiera. Molte le teorie che che sono sorte intorno a questo simbolo e molte le domande, tra queste la più classica: “Cosa vorrà dire?”.

La scacchiera, nella simbologia Cristiana, sarebbe un elemento che confonde il Diavolo (eh si, di nuovo lui). Un disegno dunque che terrebbe lontani lui e ogni spirito maligno: questo fa capire come mai una scacchiera si trovi anche accanto ai portoni d’entrata.

Ma entrando e ammirando le volte della chiesa, salta subito agli occhi un’altra scacchiera: come mai all’interno? Che senso ha se il Male deve rimanere fuori? Ed ecco che entra in scena un’altra teoria: la scacchiera è un simbolo dei Templari. Magari questo Ordine Cavalleresco ha voluto lasciare il proprio marchio in una delle più antiche Basiliche milanesi?

Teorie affascinanti e misteri nascosti che ci catapultano in mondi leggendari che stanno in silenzio, nella nostra città, aspettando che qualche curioso li trovi.

Ti potrebbero interessare anche...

Le case-igloo al Villaggio dei Giornalisti

Via Lepanto, 20125 Milano

Fra Isola e Greco, alle spalle della stazione Centrale, si concentra un quartiere storico di Milano, la Maggiolina, che comprende la zona residenziale detta il Villaggio dei Giornalisti. Una passeggiata da queste parti vi farà immergere in un'atmosfera d'altri tempi. Per gli appassionati di architettura, di giardini nascosti, di piazzette e ville quattrocentesche questa è una delle zone [...]

L’inverno ai Bagni Misteriosi

Di sicuro conoscerete i Bagni Misteriosi come meta ideale del leisure estivo. Tutti i milanesi avranno visitato le storiche piscine monumentali, il solarium che diventa palcoscenico per eventi teatrali ed esibizioni, gli spogliatoi che si trasformano in spazi espositivi e l’area bar. I Bagni Misteriosi sono un ambiente flessibile e versatile che continua a trasformarsi [...]

Atelier VM

Via Cesare Correnti 26, 20123 Milano

Qual è la natura di un gioiello? Ha una forma delicata, sottile, quasi senza peso eppure possiede significati profondi ed eterni. È poesia, è un simbolo, è emozione, desiderio e segreto. Un oggetto che definisce noi mentre noi definiamo lui. È una connessione che si intreccia profondamente col nostro profumo, la nostra memoria e il nostro corpo. [...]

Gucci Art Wall

Corso Garibaldi 79, 20121 Milano

Tra Garibaldi e Moscova, più precisamente in Largo La Foppa, sorge un murales un po’ particolare: il Gucci Art Wall. Alzando lo sguardo verso l’alto, nei pressi del Radetzky Café, è infatti possibile scorgere l’enorme tela urbana di 176 metri quadrati che da maggio 2017 racconta l’immaginario di Gucci: unendo al marketing l'arte contemporanea e regalando periodicamente ai milanesi nuove [...]

Il Duomo di Milano svela i suoi angoli nascosti

Il Duomo di Milano festeggia quest'anno i suoi 630 anni. Sei secoli più che intensi: tra bombardamenti, restauri e ricostruzioni. Sei secoli di arte e di architettura legati indissolubilmente alla storia della città. Da settembre a dicembre 2017, la Veneranda Fabbrica del Duomo farà un enorme regalo ai milanesi, ai turisti e agli appassionati che vorranno conoscere luoghi solitamente non accessibili [...]