To Top
Art&Design

Padiglione d’Arte Contemporanea

Istituzione artistica milanese dal 1949

Milano è una città densa di storia e impregnata di arte fino al midollo. Ogni palazzo, ogni scorcio cittadino, ogni particolare di bellezza della città prelude a un evento della storia più o meno recente del nostro Paese oppure nasconde una caratteristica d’arte precisa e spesso inusuale. Questo mi capita di pensare quando percorro a piedi via Palestro, fiancheggiando i giardini Indro Montanelli: anche perché questa è la via che ospita uno dei musei più significativi della città, il Padiglione d’Arte Contemporanea o più semplicemente PAC.

Sembrerà assurdo ma prima di varcare la soglia di questo museo mi chiedo sempre cosa sto facendo e la risposta arriva spesso a posteriori, sulla base di un quesito più generale: che cos’è l’arte contemporanea?

Si potrebbe dare adito alle più lunghe (e noiose) dissertazioni a tal proposito ma preferisco rifarmi a una definizione più popolare che nozionistica: l’arte contemporanea è quella che rispecchia il nostro presente, nella quale ritroviamo il nostro tempo. Ecco, il PAC offre ai Milanesi proprio questa opportunità, di osservare e riflettere sul nostro presente, un presente complesso e indecifrabile che grazie all’arte torna semplice e leggibile.

Le mostre si snodano nelle stanze del Padiglione d’Arte Contemporanea in modo fluido e valorizzano al meglio questo spazio espositivo concepito nel 1949, poi distrutto da un attentato nel ’93, infine ricostruito in ossequio al progetto originario. Lo spazio e il tempo al PAC si dilatano e si adagiano anch’essi, come i visitatori, in questo piccolo gioiello architettonico che affaccia sul parco tramite l’enorme vetrata che lo caratterizza.

Se siete appassionati di arte, di design o di fotografia non potete evitare di visitarlo, le esposizioni temporanee sono sempre di qualità ma mai scontate: il sito web ha diverse sezioni in cui sono elencati eventi, esposizioni e iniziative che si susseguono durante l’anno in questa storica istituzione artistica milanese.

Se poi non foste ancora esausti bastano pochi passi per raggiungere e addentrarsi nella GAM, la Galleria d’Arte Moderna… Ma questa è tutta un’altra storia.

Ti potrebbero interessare anche...

Milano e la Mala

Oggi Milano è sinonimo di business, design, innovazione, moda. Ma c'è stato un tempo in cui il viso scintillante del boom economico e del benessere sociale convivevano con gli aspetti più oscuri e pericolosi della vita urbana che hanno contribuito a scrivere la storia della Milano tra gli anni '60 e '80. Ed è proprio questa storia che verrà raccontata dal [...]

Lo sguardo di Narciso – The Flat

La nuova mostra "Lo sguardo di Narciso", al The Flat in via Paolo Frisi 3, racconta di un Narciso che fatica a trovare la sua immagine. Gli artisti internazionali invitati, utilizzando materiali o superfici specchianti, restituiscono figure beffarde che ci spingono a riflettere sulla nostra identità di spettatori. L’artificio degli artisti distorce, frammenta i riflessi e ostacola il rapporto [...]

L’Atlas – CRYPTOGRAMS

La Galleria Wunderkammern ospita, dal 23 Novembre al 21 Dicembre, una mostra personale di L’Atlas. Se siete esterni ai circoli d’arte è probabile che questo nome non vi dica niente, se invece vi tenete al corrente saprete di certo che si tratta di un parigino di trentanove anni, alto e bello con gli occhi chiari,che [...]

Intervista a Luca Monterastelli

Luca Monterastelli, giovane artista emiliano-romagnolo nato nel 1983 a Forlimpopoli, ha studiato all'Accademia di Brera e ha già esposto alla biennale di Venezia, oltre che essere stato scelto dalla galleria milanese Lia Rumma.  Ciao Luca, prima di tutto ti ringraziamo moltissimo per aver accettato di effettuare questa intervista e ti facciamo i complimenti per il [...]

Purgatory Paintings – Dan Colen

La galleria Massimo de Carlo porta in scena l’artista Dan Colen con la mostra Purgatory Paintings a Palazzo Belgioioso. Le opere di Colen si soffermano sul valore trascendente della banalità, che viene elevata tramite l’astrazione della materialità del quotidiano. “Mi interessa utilizzare il mondo reale come materia e forza nel mio processo artistico. Mi piace il [...]

Flawless Milano è un progetto nato dal sogno di un gruppo di ragazzi, amici e compagni di università, oggi professionisti nei settori della moda, del lusso, della grande distribuzione e della finanza.

Bombardati quotidianamente da informazioni di ogni tipo trasmesse da un numero sempre maggiore di strumenti di comunicazione, a volte cerchiamo solo la semplificazione. Una guida.

Copyright © 2017 Flawless Living s.r.l. - Via dell'Orso 7/A - 20121 Milano - PI 08675550969