To Top
Viaggi

Weekend a Venezia

Una città unica al mondo, affascinante e romantica, da visitare in ogni momento dell’anno

To read this article in English, click here.

Incredibile e unica Venezia. In ogni momento dell’anno e con qualsiasi clima è bello essere in questa città strepitosa. Quest’anno in particolare cade La Biennale di Venezia – nata nel 1895 e considerata come una delle istituzioni culturali più note e prestigiose al mondo – che da fine maggio a fine novembre movimenta ulteriormente la città con mostre, performance, gallerie temporanee, aperture straordinarie e molti altri appuntamenti.

Venezia Canal Grande
Canal Grande

Se avete occasione di trascorrervi un weekend non sarà facile decidere itinerari e tappe perché c’è molto da fare, vedere, mangiare, apprezzare e osservare. Per aiutarvi nella scelta ho pensato di riproporvi quelli che sono per me “gli imperdibili” per una toccata e fuga a Venezia concentrandosi prevalentemente sulla cultura e sulla gastronomia.

Cosa fare

Punta della DoganaPunta della Dogana

La mostra dell’artista britannico Damien Hirst “Treasures from the Wreck of the Unbelievable”, a Punta della Dogana e Palazzo Grassi, le due sedi veneziane della Pinault Collection. Anche chi non è appassionato di arte contemporanea può andare a vedere questa rappresentazione trionfale e unica della megalomania e dell’efficacia di uno degli artisti che ha segnato maggiormente gli ultimi 20 anni.

Da non perdere – come sempre – la mostra co-prodotta dalla Axel & May Vervoordt Foundation e la Fondazione Musei Civici di Venezia per Palazzo Fortuny. Quest’anno il titolo è Intuition, ovvero un percorso volto all’esplorazione del tema dell’intuizione che riunisce artefatti antichi, opere del passato e produzioni moderne e contemporanee legate ai concetti di sogno, telepatia, fantasia, meditazione, potere creativo, fino all’ipnosi e all’ispirazione.

Palazzo FortunyPalazzo Fortuny

La visita a Palazzo Fortuny vi farà entrare nel mondo di Mariano Fortuny Madrazo, grande stilista, scenografo e amante di tessuti e oggettistica che vi si trasferì nel 1898. Ad oggi il palazzo conserva intatto il suo studio al primo piano nobile ricco di arredi, oggetti preziosi, volumi d’arte e tecnica. Vi sono raccolte di disegni, appunti, tessuti alle pareti, lampade, dipinti. Sembra che il tempo si sia fermato e che ogni oggetto viva ancora di vita propria. Gli arredi, insieme alle opere in mostra, dialogano perfettamente con le opere di artisti contemporanei e non, creando atmosfere assolutamente magiche, giochi di luci e illusioni mentali stupefacenti.

La Biennale di VeneziaLa Biennale di Venezia

Per quanto riguarda La Biennale i due appuntamenti principali sono all’Arsenale e ai Giardini con gli artisti e i padiglioni più rappresentativi.

fondaco-venezia
Photo Credit © T Fondaco dei Tedeschi by DFS

Se invece siete da shopping allora vale sicuramente la pena, anche solo per sognare, di fare un salto al T Fondaco dei Tedeschi by DFS, un palazzo del 1228 rimesso a nuovo e trasformato in department store di lusso da Duty Free Shop (società del gruppo LVMH). Le boutique delle più importanti griffe di alta moda si affacciano sulla maestosa corte centrale mentre gli ospiti guardano sbalorditi verso l’alto. Fermarsi a prendere almeno un caffè da AMO, il bistrot guidato dalla famiglia Alajmo non solo è consigliato, è semplicemente obbligatorio!

Dove mangiare – Bacaro addicted

Osteria al Portego” è in assoluto il mio posto preferito. Prenotate un tavolino per cena – non perdetevi i loro bigoli in salsa di acciughe – o gustatevi una montagna di cicchetti appoggiati a uno dei barili nella corte adiacente. Atmosfera giovane e informale, ottima cucina e prezzi irrisori.

cicchetti
Cicchetti veneziani

Per un boccone al volo in un ambiente semplice ma frequentato da veri veneziani la “Birreria Forst” è un’ottima opzione e vi lascerà deliziati con i suoi tramezzini impareggiabili così come la “Cantina do Mori”, uno dei bacari più antichi di Venezia dove vi stupirete per la bontà dei tramezzini e delle altre proposte fritte e non. Si sta in piedi ed è un po’ più caro della media ma ne vale la pena!

I “Rusteghi”, vicino a Rialto, sono un’ottima opzione per una bevuta di qualità, assicurata dal proprietario Giovanni d’Este, che per perfezionare la sua carta ricerca il meglio del meglio da ogni parte del mondo. Inutile dire che i paninetti di accompagnamento e cicchetti vari non sfigurano minimamente con la carta dei vini.

Vino vero” invece è perfetto per gli amanti della tradizione unita al design e per i palati esigenti: il locale, recentemente ristrutturato, è una vera chicca in città e oltre a una carta di vini biologici – sapientemente selezionati – e a un menù innovativo, offre la possibilità di gustare l’aperitivo all’aperto godendo della bellissima vista al tramonto sul Rio della Misericordia.

Osteria San MarcoPhoto Credit ©: Osteria Enoteca San Marco

Per gli estimatori dei sapori internazionali e contaminati, l'”Osteria Enoteca San Marco” diventerà un vero punto di riferimento. Nata nel 2002 dall’amicizia dei quattro soci, questo elegante ristorante con enoteca prende il posto di una vecchia trattoria di cui conserva la tradizione nei piatti, rivisitata con un pizzico di creatività e innovazione… Da provare!

Harry's Bar
Photo Credit ©: Harry’s Bar

Nonostante i sostenitori dell’atmosfera di una volta dicono che non sia più la stessa cosa, l’”Harry’s Bar” rappresenta ancora oggi un punto di ritrovo per qualche personaggio famoso e per i turisti che amano una coccola. Se venite qui il mio consiglio è il bancone, un Bellini e Pierino (toast strepitoso fritto e servito bollente).

Per una cena gourmet senza troppe pretese vi consiglio l’ “Osteria alle Testiere”. Il menù cambia quasi ogni giorno a seconda della disponibilità del pescato. Il posto è davvero piccolo e raccolto ma molto curato. L’ambiente è animato ma riuscirete facilmente a trovare intimità e piacevolezza in una cena tête-à-tête densa di chiacchiere e buon vino.

Per chi preferisse un ambiente un po’ più conviviale, aperto anche su strada, la formula perfetta è “Da Bepi” dove non vi sbagliate scegliendo fegato alla veneziana, Moeche, pesce alla griglia, nero di seppia con polenta, baccalà alla vicentina e mantecato.

Taverna Al RemerPhoto Credit ©: Taverna al Remer

Infine se foste alla ricerca di un posto intimo e romantico, senza rinunciare alla qualità,  lasciatevi incantare dalla magia della “Taverna al Remer“, il posto parla da sé, svelarvi altro romperebbe l’incantesimo!

Il Mercante
Photo Credit ©: Il Mercante Cocktail Bar

Vi sentite dei veri e propri esploratori? Allora “Il Mercante” è il posto che fa per voi, un cocktail bar ricercato e unico nel panorama veneziano che fa continua ricerca per sorprendervi con dei cocktail inediti e sempre nuovi in una delle zone più caratteristiche della città, di fronte alla Chiesa dei Frari.

Dove dormire e viste mozzafiato!

Della serie “mille e una notte” o “una volta nella vita” che sia per un aperitivo o per cena, salite sulla terrazza dell’Hotel Danieli, a due passi da Piazza San Marco lungo la Riva degli Schiavoni. Lusso incredibile con una vista mozzafiato sulla Laguna e la Giudecca in primo piano.

Belmond Hotel Cipriani
Photo Credit ©: Belmond Hotel Cipriani

Ribaltando la prospettiva, dalla terrazza dell’Hotel Hilton Molino Stucky alla Giudecca potrete ammirare San Marco in tutta la sua bellezza. Arredi moderni e luci soffuse per una location trendy e affascinante lontano dalla folla. Sempre sulla Giudecca, esattamente all’estremità, c’è il mitico Belmond Hotel Cipriani, dotato di una fantastica piscina all’aperto e ideale per assaporare la “Dolce Vita” veneziana.

Baglioni Hotel LunaPhoto Credit ©: Baglioni Hotel Luna

Il Baglioni Hotel Luna, nel cuore della città, è affacciato sull’Isola di San Giorgio e sul Bacino di San Marco: un vero classico per gli amanti del lusso e del romanticismo che in questo albergo si esprimono ai massimi livelli. Una novità nell’hotellerie veneziana è il Palazzo Venart Luxury Hotel, esclusivo cinque stelle affacciato sul Canal Grande inaugurato la scorsa primavera. Merita una visita anche solo per il suo ristorante, il GLAM, del pluri-stellato chef Enrico Bartolini.

weekend-venezia-palazzo-venartPhoto Credit ©: Palazzo Venart Luxury Hotel

Volete la comodità di arrivare a Venezia direttamente in macchina? Allora il posto giusto per voi è il Casanova Four Rooms a tariffe decisamente diverse dalle opzioni precedenti,  l’unico Hotel della Serenissima con parcheggio in una posizione invidiabile per scoprire la città: camere e appartamenti deliziosi per non farsi mancar nulla.

Luxury Terrace Apartment San Marco
Photo Credit ©: Airbnb 

Se invece volete il lusso di un appartamento tutto vostro al massimo del romanticismo e con una vista da perdere la testa, allora il mio consiglio è di controllare questo annuncio su Airbnb, il Royal Terrace Apartment dietro alla Chiesa di Santa Maria Formosa, a pochi minuti da piazza San Marco e dal ponte di Rialto… potrebbe fare al caso vostro!

Flawless Milano è un progetto nato dal sogno di un gruppo di ragazzi, amici e compagni di università, oggi professionisti nei settori della moda, del lusso, della grande distribuzione e della finanza.

Bombardati quotidianamente da informazioni di ogni tipo trasmesse da un numero sempre maggiore di strumenti di comunicazione, a volte cerchiamo solo la semplificazione. Una guida.

Copyright © 2017 Flawless Living s.r.l. - Via dell'Orso 7/A - 20121 Milano - PI 08675550969