To Top
Home Decor

Galleria Rossana Orlandi

Design e Arte s’intrecciano nel leggendario Paese delle Meraviglie meneghino

In origine era la Fornace Candiani, poi una fabbrica di cravatte, oggi è uno dei punti di riferimento per il design contemporaneo internazionale a Milano. Galleria Rossana Orlandi nasce nel 2002 in via Matteo Bandello 14/16, trasformando oltre 2.500 mq di spazi dismessi in un susseguirsi di scenari quasi onirici, dove ogni stanza è un mondo a sé. Anima, origine e nome di questa realtà in costante evoluzione, l’iconica padrona di casa: Rossana Orlandi.

Galleria Rossana Orlandi - Milano

Dall’insegna – due grandi iniziali in lamiera vintage adagiate nel cortile – fino alla disposizione degli ambienti, nulla sembra essere convenzionale. La galleria si estende su due piani e mescola senza confini arte e design, cortile e magazzino. Gli uffici di Rossana e il suo team si intrecciano con lo showroom, una successione di ambienti espositivi che vi accompagneranno fino al primo piano. Qui sarete accolti da specchi, un orologio gigante, infiniti cassetti, tavoli, e poco più in là, l’ufficio vendite.

Galleria Rossana Orlandi - Milano

L’intreccio è irresistibile e ricorda il caos ordinato dei sogni di Alice nel Paese delle Meraviglie: forse nulla è al suo posto, ma funziona benissimo. La chiave del successo è stata sicuramente l’intuito di Rossana Orlandi, onnipresente in galleria, quasi sempre nascosta dietro i suoi leggendari occhialoni a là Iris Apfel. Cresciuta in un paesino in provincia di Varese – a pochi passi dalla filatura di famiglia – Rossana vanta un’esperienza ventennale come consulente dei tessuti per Kenzo e Issey Miyake, è stata curatrice di molte mostre, sia in Italia che all’estero ed è diventata un’istituzione del Salone del Mobile a Milano.

Galleria Rossana Orlandi - Milano

La sua costante ricerca e il suo gusto inconfondibile la rendono una delle personalità più influenti del design italiano e internazionale. L’obiettivo della Galleria Rossana Orlandi è sempre stato, fin dalle origini, quello di avvicinare l’Italia ad artisti sconosciuti ed emergenti, creando una finestra milanese sul mondo del design contemporaneo internazionale, al pari dell’October Gallery di Londra o della Tools Galerie di Parigi.

Galleria Rossana Orlandi - Milano

Nel corso degli anni, la galleria ha rappresentato una vetrina formidabile per giovani promesse che si sono poi affermate come designer acclamati in tutto il mondo: dall’olandese Marteen Baas e la sua leggendaria Smoke Chair, a Piet Hein Eek e i suoi mobili realizzati utilizzando solo vecchi materiali di scarto. E poi lo spagnolo Nacho Carbonell e la sua iconica Bush of Iron, la slovena Nika Zupanc, le svedesi di Front Design, l’italiano Marco Tabasso e le sue incredibili finestre-quadro sul mondo.

Galleria Rossana Orlandi - Milano

Sempre presente tra i places to go più imperdibili di ogni guida meneghina che si rispetti, Galleria Rossana Orlandi rappresenta un’istituzione per l’arte e il design a Milano, frequentata da collezionisti, appassionati, esperti del settore, turisti e – soprattutto – semplici curiosi. Non lasciatevi intimorire e addentratevi in questo magico Paese delle Meraviglie. C’è un’unica regola da conoscere prima di entrare: potete comprare tutto, ma proprio tutto, quello che vedrete: poltrone giganti, strofinacci usati, finestre su mondi esotici e sì, anche i leggendari occhiali di Rossana!

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

My Style Bags

Corso Garibaldi 71, 20121 Milano

Un brand tutto milanese voluto da Lorenza e Giuseppe Bellora che insieme a Stefano Donadel Campbell hanno deciso di rivoluzionare il mondo del lifestyle meneghino attraverso la personalizzazione e l’utilizzo di tessuti di alta qualità. Un brand che ruota attorno all’accessorio da viaggio o da tempo libero, adattandolo al proprio stile come l’insegna del negozio [...]

Il giardino segreto della Casa di Gaia

To read this article in English, click here. La Casa di Gaia è quel genere di indirizzo che solo gli intenditori conoscono: nascosto in un cortile di via Vincenzo Monti, racchiude al suo interno tessuti, tendaggi e carta da parati, ma soprattutto idee. Perché Elena, la padrona di casa, architetto di formazione, ma creativa per vocazione, accoglie [...]

Gucci Décor

Via Santo Spirito 19, 20121 Milano

Ceramiche dipinte a mano, carte da parati in seta, paraventi ricamati e tappetti eclettici degni di zia Mame: ogni particolare incarna l’estetica onirica e raffinata di Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci dal 2015. Gucci Décor, un irresistibile scrigno delle meraviglie, ha aperto le sue porte in Via Santo Spirito 19 in occasione del Salone [...]

La stagione delle cerimonie inizia da REVEST

To read this article in English, click here. È un salotto nascosto tra le vie del centro, e vi si accede su appuntamento. Un ambiente dai colori tenui, che compone una palette dai toni rosati, verdi e dorati. Velluto e pareti affrescate, ambienti ariosi dove accomodarsi e scoprire cosa scaturirà dall’armadio delle meraviglie: ci troviamo [...]

forte forte

Via Ponte Vetero 1, 20121 Milano

Di recente ho avuto l’ennesima prova dello stretto legame tra arte e moda: un connubio che finisce quasi per diventare identitario. Passeggiavo in via Ponte Vetero, nel cuore di Brera, in una delle zone di Milano che preferisco: quella sorta di piccolo borgo dall'aria romantica; mi sono fermata davanti alle vetrine della boutique forte forte e quasi inevitabilmente [...]