To Top
Classifiche

10 Ristoranti Industrial Chic a Milano

Cenare in un’atmosfera unica, che fa volare la mente ai loft newyorkesi

To read this article in English, click here.

In principio, laboratori e vecchie fabbriche. Poi Milano ha scoperto l’industrial-chic ed è stato subito amore. D’altronde non poteva che essere un’unione di successo, quella tra lo stile d’arredamento più urban e di tendenza del momento e Milano, metropoli italiana per eccellenza. Less is more, e molti ristoratori sembrano averlo compreso e applicato: minimalismo, tonalità neutre o scure, incontro tra legno e metallo convivono in locali d’avanguardia con soffitti alti e altissimi.

Un concetto che arriva dagli USA, ma declinato in chiave italiana. L’atmosfera che caratterizza i locali che hanno sposato l’industrial chic è unica, e fa volare la mente ai loft newyorkesi, donando un twist decisamente internazionale. Se siete appassionati di design e l’idea di cenare in uno spazio a cui è stata data nuova vita vi intriga, seguite i nostri consigli. Tra pizza, cucina tradizionale o etnica, ecco 10 indirizzi imperdibili della ristorazione che hanno sposato questo stile unico!

CARLO E CAMILLA IN SEGHERIA

Via Giuseppe Meda, 24

10 ristoranti industrial chic - Carlo e Camilla in Segheria

Il concept di questa ex segheria con ristorante e cocktail bar, è stato forgiato sotto la direzione creativa dell’art director Tanya Solci, che ha affiancato di Carlo Cracco in questa avventura. Due lunghi tavoli a “T” in legno si intrecciano lungo la sala principale, invitando tutti i commensali ad accomodarsi l’uno di fianco all’altro, siano essi amici, compagni o semplici sconosciuti. Mura scrostate e travi a vista sono miscelate a un arredo minimal, curato nei minimi dettagli, che risaltano ancora di più in questo contesto industriale: meravigliose le porcellane Richard Ginori e i grandi lampadari di cristallo che sovrastano la sala. Il menù, audace e innovativo, insieme alla progettazione dello spazio, creano una combinazione assolutamente vincente. Indirizzo Industrial Chic per eccellenza.

MOMENTO

Via Filippo Argelati, 12

10 ristoranti industrial chic - Momento

Questo ristorante e cocktail bar in via Filippo Argelati è una vera oasi per scappare dalla frenesia dei Navigli e ritagliarsi, come dice il nome stesso, un momento: da vivere, condividere e assaporare. La cucina dello chef Matteo Giovanoli, propone a pranzo e a cena ricette innovative che non dimenticano la tradizione, con un’attenzione particolare alla presentazione dei piatti, sempre impeccabile. Lo stile del locale, minimal e al tempo stesso accogliente, richiama perfettamente la tendenza industrial chic che sta imperversando in città: i toni neutri del grigio, del crema e del giallo della sala ristorante si affiancano ai colori del cemento grezzo che accolgono gli ospiti all’ingresso, dove un importante bancone in legno, sovrastato da scenografiche lampade sospese, accoglie i clienti alla ricerca di piatti genuini della cucina italiana o di cocktail fatti a regola d’arte.

COCCIUTO

Via Bergognone, 24 

10 ristoranti industrial chic - Cocciuto

Nuovo concept di pizzeria napoletana in zona Tortona, Cocciuto si distingue dalle pizzerie tradizionali per gli arredi, prima di tutto. Un ambiente ispirato alle atmosfere urban chic newyorkesi, con accostamenti ricercati ed eleganti che accolgono gli ospiti facendoli immediatamente innamorare dell’atmosfera. Mattoni a vista sulle pareti, tavoli in legno, lampade sospese, luci soffuse, poltrone e divanetti in velluto completano il quadro, riflettendo una cura del dettaglio difficile da trovare in una pizzeria. La pizza, preparata con i migliori ingredienti dello Stivale, rispetta l’antica tradizione napoletana ma si fa anche “social” nella formula al metro che favorisce condivisione e convivialità. Oltre al classico abbinamento con la birra anche una selezione di vini naturali nostrani e francesi e l’alternativa del pairing con un buon cocktail. Da provare!

HUAN

Ripa di Porta Ticinese, 69

10 ristoranti industrial chic - Huan

Elegante bistrot orientale sui Navigli, Huan (parola cinese che significa “miraggio”) mescola ispirazione e tecnica della cucina orientale a creatività italiana. Mattoni a vista, ampie volte, grandi vetrate e arredamento spiccatamente vintage, con poltrone in velluto e divani in pelle trapuntati rendono questo ristorante un candidato ideale per la nostra classifica. Il grigio cemento delle pareti e il ceruleo dei pavimenti, arricchiti da motivi floreali, sono illuminati da dettagli in oro satinato, come il grande bancone, esaltato dalla bottigliera retroilluminata alle sue spalle di grande impatto. Il ristorante, dalla proposta raffinata ma non troppo formale, vede come protagonisti assoluti i dim sum, perfetti per accompagnare un cocktail dal twist asiatico, per un aperitivo, una cena o un late drink.

IL SANTA BISTRÒ MODERNO

Via Melchiorre Gioia, 37

10 ristoranti industrial chic - Il Santa

Il suo aspetto elegante dai vibes internazionali, sospesi tra New York e Los Angeles, la creatività della cucina e la qualità del servizio fanno di Il Santa – Bistrò Moderno un indirizzo da scoprire nel panorama del fine dining milanese. A questo ristorante tutto vetrate e design dai soffitti altissimi ci si affeziona facilmente, perché, se all’inizio stupisce con la vista, decisamente conquista con il palato. La cena è il momento in cui Il Santa dà il meglio di sé: le luci soffuse, i toni neutri delle pareti che richiamano il cemento grezzo, i quadri di artisti contemporanei sempre diversi e i grattacieli che si affacciano dietro le grandi vetrate creano un’atmosfera unica in città, trasformando l’ambiente in un luogo raro e ricercato. Il menù poi è una vera chicca, un esercizio di raffinatezza che lo Chef Stefano Grandi esercita tutti i giorni, costantemente alla ricerca di quell’eccellenza che si raggiunge solo grazie a una precisa vision culinaria e a una grande passione, elementi percepibili in ogni suo piatto.

DRY MILANO

Via Solferino, 33 

10 ristoranti industrial chic - Dry

Sicuramente uno degli indirizzi più gettonati di Milano sin dalla sua apertura, durante il Salone del Mobile 2013: il Dry conquista subito con il suo abbinamento pizza – cocktail che all’inizio poteva sembrare insolito, ma a cui oggi siamo assolutamente assuefatti. Il suo bancone lucido di cemento, gli alti soffitti con tubature a vista, le finiture in ottone, l’arredamento minimal e le luci soffuse creano un’atmosfera affascinante e inebriante insieme. La pizza e le focacce invece, cotte in un forno a legna artigianale e lievitate 48 ore, creano un’elevata dipendenza. Che dire dei cocktail? Possiamo solo anticiparvi che tra pochi giorni uscirà la nuova drink list, un’ottima scusa per tornare ancora e ancora e provare tutte le combinazioni possibili.

SAIGON

Via Archimede, 53

10 ristoranti industrial chic - Saigon

Lo stile coloniale nella sua accezione più cool e contemporanea – che vira all’industrial chic – collocato in un ex magazzino di 300 mq, diventa la sede di un ristorante vietnamita come non se ne erano mai visti. Luci basse, mattoni a vista, ventilatori, palme e quel twist orientale che dona un fascino esotico e sognante alla location. Ideale per cenare guardandosi negli occhi, abbandonandosi al piacere della scoperta di una cucina sconosciuta: le proposte rispettano i dettami della cucina del Vietnam, includendo carne e pesce. D’obbligo accompagnare la cena con i signature cocktail, lasciandosi incantare dall’atmosfera da Mille e una Notte e dalla qualità dei piatti proposti. Un’atmosfera magica, in una location che toglie davvero il fiato.

AJO BLANCO

Via Thaon di Revel, 9/A

10 ristoranti industrial chic - Ajo Blanco

Tavoli in legno e alte pareti scrostate caratterizzate da volte in mattoni, soffitti in legno con travi a vista e un gusto spiccato per il recupero degli arredi, fanno di Ajo Blanco un indirizzo imperdibile del quartiere Isola. L’arredamento minimale è in antitesi con il menù: innumerevoli tipi di tapas, di carne, di pesce e vegetariane, in aggiunta a gustose pietanze della cultura gastronomica locale, rendono praticamente impossibile stancarsi delle proposte in carta. A rendere l’atmosfera davvero unica e perfetta per una serata tra amici la ricca selezione di vini, cocktail e l’immancabile Sangria, che vi farà tirare fino alle 2 di notte, orario di chiusura del ristorante, senza nemmeno accorgervene!

U BARBA

Via Decembrio, 33 

10 ristoranti industrial chic - U Barba

Osteria ligure con annessa bocciofila nella periferia Sud di Milano, U Barba è il posto perfetto per deliziare il palato con le sfiziose specialità proposte in una location insolita ricca di dettagli unici. Se siete alla ricerca di un ristorante con posti a sedere all’esterno anche in inverno, questo è l’indirizzo che state cercando. Gli arredi parlano chiaro: tanto modernariato, toni neutri, gli immancabili mattoni a vista alle pareti e i grandi tavoli in legno rendono questa location dal fascino industriale accogliente come una casa. Lampade sospese, valigie vintage, una vespa e una bicicletta appese alle pareti rendono U Barba un posto speciale e riconoscibili, di quelli in cui smettere di guardarsi intorno è praticamente impossibile.

KANPAI

Via Melzo, 12 

10 ristoranti industrial chic - Kanpai

Kanpai porta a Milano il meglio della tradizione giapponese ispirandosi alle izakaya, i tipici locali del Sol Levante dove si mangia gustando del buon sakè. Kanpai vuole esprimere lo spirito nipponico in maniera urbana e contemporanea, tanto nel design accattivante del locale che nelle proposte in menù: in cucina la Chef Jun, originaria di Tokyo, innova piatti della tradizione culinaria del suo paese, mentre al bancone i cocktail vengono realizzati con i migliori sakè, gin e whisky giapponesi. I dettagli dal gusto underground pervadono il locale: pareti scrostate e un grande murales personalizzato con istallazioni video aggiungono un tocco pop all’atmosfera non scontata del locale.