To Top
Fuori Porta

Antica Osteria La Rampina

Un meraviglioso angolo bucolico alle porte di Milano

“Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene se non si ha mangiato bene.” Diceva Virginia Woolf. È una sacrosanta verità. Se poi il mangiare bene avviene in un luogo magico, bucolico e decisamente “cozy”, l’idillio è presto compiuto. Stiamo parlando dell’Antica Osteria La Rampina.

Il luogo visto da fuori colpisce immediatamente. È un grosso cascinale giallo, situato su via Emilia, nel comune di San Giuliano Milanese, a Sud di Milano. Lo riconoscerete soprattutto andandoci in primavera perché all’ingresso c’è ancora oggi un bellissimo glicine di circa 300 anni. Immenso e stupefacente. Ma è solo entrando che vi innamorerete di questo posto. E capirete perché i fratelli Gagliardi dal lontano 1973 da qui non se ne sono più voluti andare.

Antica Osteria la Rampina

C’è la sala più piccola, intima e accogliente con il mastodontico e fuligginoso ma romanticissimo camino del ‘500 e la sala più grande e luminosa che si affaccia sulla corte interna, le cui pareti sono color glicine e dove i fiori sono elemento centrale dell’arredo. E poi, all’esterno, c’è il nuovo spazio con mattoni e travi a vista che i Gagliardi hanno deciso di dedicare alle cerimonie come matrimoni o alle feste dove sia prevista musica con un palco.

Il mondo corre e la storia continua a cambiare. Ecco perché in questa sala è possibile oggi fare anche degli apertivi tematici, molto lontani dal concetto di happy hour a basso costo, molto più vicini al concetto delle merende di una volta, con mondeghili, salumi, risotti o torte salate. La Rampina è uno dei luoghi più storici a Milano: era conosciuta fin dal ‘500 come una posta, l’ultimo luogo di ristoro prima di arrivare in città. All’inizio del secolo scorso si vendevano i biglietti degli autobus e i tabacchi. Si mangiavano polpette, piatti semplici e si beveva vino sfuso. Con gli anni i due fratelli Lino e Angelo (quest’ultimo prematuramente scomparso tre anni fa) ne hanno fatto un luogo gourmet arrivando anche a prendere l’ambìto premio della Stella Michelin.

Antica Osteria la Rampina

Lino sempre nelle retrovie della cucina. Angelo a fare gli onori di casa in sala. Un sodalizio perfetto il loro. Oggi Lino è affiancato in cucina dal giovane figlio Luca Gagliardi (con un importante trascorso in un ristorante stellato di Strasburgo) che, con il supporto della famiglia, ha recentemente intrapreso una svolta nella gestione e nella filosofia di cucina del locale, artefice di uno stile gastronomico più aperto all’innovazione e alla sperimentazione creativa, che non tradisce mai il legame con la tradizione lombarda. Tranquilli, l’ossobuco alla milanese, servito con risotto allo zafferano, non mancherà mai nella carta, per non tradire quelli che, come Maestro Gualtiero Marchesi che qui è di casa, hanno sempre considerato La Rampina la base operativa della “Confraternita dell’ossobuco alla Milanese”.

Di Angelo troviamo l’eredità forte e chiara nell’immensa cantina di vino del ristorante: circa 10.000 bottiglie, alcune anche rare. I winelover più incalliti avranno di che divertirsi e potranno chiedere di scendere in cantina per scegliere la bottiglia che pensavano ormai introvabile! Provatelo, e non potrete più farne a meno!

Photo credit: Paolo Picciotto.

Ti potrebbero interessare anche...

Osteria Manzoni

Via Roma 87, 23890 Barzago

Troppo spesso si pensa che fuori dalle mura della sicura Milano il mondo finisca e si ignora, invece, che a soli pochi minuti di strada si possono incontrare realtà non solo incognite, ma anche sorprendenti e di uguale qualità. In Brianza, per esempio, dove la ristorazione è una cosa seria tanto quanto a Milano, si trova un posto [...]

La primavera da Cantina Piemontese

To read this article in English, click here. Le attività commerciali storiche di Milano sono molte. Una in particolare possiede centodieci anni di storia e una titolare non da poco, che festeggerà quest’anno i suoi vent'anni di attività. Un anniversario importante, che segna il coronamento di un lavoro indefesso e il successo di un ristorante [...]

Il Capestrano

Via Gian Francesco Pizzi 14, 20141 Milano

Il Capestrano è un luogo dove la cultura e la passione per la cucina, arricchita dall’antica tradizione abruzzese, vengono portate in tavola dal primo all’ultimo piatto. Classico format a conduzione familiare, ingredienti di provenienza abruzzese rigorosamente organici al 100%, e tanta tanta dedizione. Roberto Babbo, chef e titolare del ristorante, realizza praticamente tutto con le sue mani: dalla pasta all’uovo, [...]

Il Cantuccio

Via Dante Alighieri 32, 22031 Albavilla

Una stella Michelin brilla dal 2007 nel cuore dell’Alta Brianza, è la stella del ristorante Il Cantuccio, dove la tradizione incontra tanta creatività e innovazione quanto basta a far sognare a ogni piatto con grande classe e pura semplicità. Una stella, riconfermata anche per questo 2018, che gratifica anno dopo anno grazie al duro lavoro e la grande [...]

Bar Pasticceria S. Liviana

Via Francesco Hayez 14, 20129 Milano

Nella zona non troppo battuta, riservata e bohémien, tra Porta Venezia e Città Studi esiste da oltre trent'anni un locale che mantiene alta la bandiera della tradizione pasticcera e della genuinità, un gioiellino che è un vero punto di riferimento per gli abitanti del quartiere: il Bar Pasticceria da S. Liviana. Come entrate vi ritroverete accolti da un'atmosfera intima [...]