To Top
Bistrot Cocktail Bar Drink

Barba

Il gioiello nascosto di cui avevate bisogno. E vi spieghiamo il perché…

Nel bosco si va a caccia di cervi, nella savana si va a caccia di leoni, a Milano diamo la caccia agli aperitivi. L’aperitivo a Milano è uno sport nobile, molti dei viveur che lo praticano usano persino raccogliere trofei e collezionano sottobicchieri o biglietti da visita come i bracconieri appendono sul caminetto teste di cervi e pelli di tigre. Barba, in via San Gregorio, (stesso gruppo del Mag CafèBackdoor43 e del 1930 Speakeasy) a metà strada fra piazza della Repubblica e la Stazione Centrale, è uno di quei territori di caccia che non potete perdervi per nulla al mondo.

Barba Milano Mixologist

Prima di tutto, la musica. A Milano ogni locale vuole distinguersi, il risultato è che si somigliano tutti. E poi, con la calca che c’è di solito, non si vede nemmeno l’interno di un locale: si vedono solo persone. Da Barba invece a una location minimale e di per sé non strabiliante è sposato un concept del tutto sorprendente: l’amore del vinile. Non solo i menu vi vengono portati al tavolo sotto forma di 45 giri ma esiste una vera e propria stazione musicale completa di giradischi e vinili fra cui potete scegliere per mettere la musica che preferite.

Barba Milano menù

Neanche con il bere si scherza. Oltre ai cocktail classici, realizzati con i migliori liquori sulla piazza, e ai cocktail a richiesta che potete discutere direttamente con il mixologist, l’offerta include sette cocktail della casa del tutto inediti. Le combinazioni sono studiatissime e audaci, perfette se vi sentite in vena di sperimentare e scoprire nuovi sapori di cui non avevate mai sentito parlare.

L’idea che sta alla base della bella carte è l’unione fra distillati e liquori dai sapori forti ma ben sfumati con bitter dai gusti naturali (abbiamo un bitter alla lavanda e uno cardamomo, fra gli altri) ed essenze naturali fresche e leggere. Si usano molto i frutti di bosco, gli aromi mediterranei e gli agrumi. Scegliere sarà difficile perché non solo queste combinazioni sono del tutto inaspettate e brillanti ma anche perché, di fronte a tanta creatività, non resta che l’imbarazzo della scelta.

Barba Milano Cocktail rosmarino

Il più consigliato per gli amanti del gin è il sorprendente Neue Deutsche Welle, un mix di gin Monkey (quello la cui ricetta cambia annualmente, in modo da dare una sfumatura diversa e riconoscibile per ogni annata) e Chartreuse gialla che trova una freschezza estiva nel limone e nello zucchero poco prima del twist finale dato dall’olio d’oliva. Oppure il Barba Swing, realizzato con bourbon, miele, birra e cereali naturali.

L’aperitivo è semplice e minimale, dell’ottimo crudo su crostoni di pane, ma il vero pezzo forte è la spuma di parmigiano guarnita da un pomodorino. Uno spuntino semplice e leggero, insomma, ma perfettamente in linea con lo spirito del locale. Un tocco di classe se pensiamo a quanto si vada standardizzando l’offerta di moltissimi locali, anche dei migliori, che sui loro taglieri non fanno arrivare niente di nuovo.

Barba Milano Cocktail vinile

Il bello è che Barba è allo stesso tempo decentrato e centrale. Non avrete né l’affollamento di Brera, né il caos di Moscova o dei Navigli. Via San Gregorio è tranquilla e appartata, di giorno la luce splende dalle vetrate sulla strada, la sera il contesto è perfetto per un drink di qualità nella calma di un angolo meno assediato della città.

Non vi resta che armarvi di curiosità, andare a provare e farvi sorprendere ancora una volta dalle inesauribili risorse della Milano da bere, che quest’estate è più viva che mai.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

Babouche

Via Maestri Campionesi 16, 20135 Milano

Godersi una bella colazione fuori, prima di andare al lavoro o durante il week end quando si è più rilassati, è uno dei piccoli piaceri della vita che merita di essere vissuto in un posto accogliente, con personalità ma soprattutto capace di offrire prodotti di qualità, buoni e magari pure belli. E questo posto è [...]

Nuna Soulfood

Viale Monte Nero 34, 20135 Milano

Nuna, una parola che deriva dal dialetto indigeno del Sud America e significa “anima”. È questo il nome che i fondatori del locale hanno scelto per descrivere la loro cucina: un’unione di purezza e genuinità che esalta al massimo le materie prime. Il risultato è un tapas bar e bistrot che rivisita ingredienti di prima [...]

La primavera con il nuovo menù di Fishbar de Milan

To read this article in English, click here. Accostare la parola “mare” a “Milano” per molti può suonare strano. Eppure, il capoluogo meneghino ha un’anima “marittima” sconosciuta ai più: il mercato ittico all’ingrosso di Milano è infatti il più importante in Italia e tra i più moderni in Europa e si distingue per la quantità, qualità e [...]

La colazione da Pausa

To read this article in English, click here. A portare l’Italia in giro per il mondo ci ha pensato l’imprenditore Marco Cattaneo con il suo format semplice, veloce e innovativo. Pausa, quel bistrot dall’inconfondibile insegna rossa nato tra le strade di Hong Kong sotto forma di bottega di 25 mq, ha infatti un cuore mediterraneo, pur indossando un [...]

Giacomo Tabaccheria

Via Pasquale Sottocorno 5, 20129 Milano

Non lasciatevi ingannare dal nome: Giacomo – Tabaccheria saprà conquistarvi anche se non siete dei fumatori. Certo, ci potete trovare sigari, sigarette e accessori vari, ma ci sono tanti altri motivi per una capatina al numero 5 di via Sottocorno. Io, per esempio, scelgo di fare colazione qui quando voglio concedermi una coccola davvero speciale. Le brioche sono sublimi (provengono dall'adiacente Giacomo Pasticceria... se non avete mai provato i suoi [...]