To Top
Bistrot Drink

Barba

Il gioiello nascosto di cui avevate bisogno. E vi spieghiamo il perché…

Nel bosco si va a caccia di cervi, nella savana si va a caccia di leoni, a Milano diamo la caccia agli aperitivi. L’aperitivo a Milano è uno sport nobile, molti dei viveur che lo praticano usano persino raccogliere trofei e collezionano sottobicchieri o biglietti da visita come i bracconieri appendono sul caminetto teste di cervi e pelli di tigre. Barba, in via San Gregorio, (stesso gruppo del Mag CafèBackdoor43 e del 1930 Speakeasy) a metà strada fra piazza della Repubblica e la Stazione Centrale, è uno di quei territori di caccia che non potete perdervi per nulla al mondo.

Barba Milano Mixologist

Prima di tutto, la musica. A Milano ogni locale vuole distinguersi, il risultato è che si somigliano tutti. E poi, con la calca che c’è di solito, non si vede nemmeno l’interno di un locale: si vedono solo persone. Da Barba invece a una location minimale e di per sé non strabiliante è sposato un concept del tutto sorprendente: l’amore del vinile. Non solo i menu vi vengono portati al tavolo sotto forma di 45 giri ma esiste una vera e propria stazione musicale completa di giradischi e vinili fra cui potete scegliere per mettere la musica che preferite.

Barba Milano menù

Neanche con il bere si scherza. Oltre ai cocktail classici, realizzati con i migliori liquori sulla piazza, e ai cocktail a richiesta che potete discutere direttamente con il mixologist, l’offerta include sette cocktail della casa del tutto inediti. Le combinazioni sono studiatissime e audaci, perfette se vi sentite in vena di sperimentare e scoprire nuovi sapori di cui non avevate mai sentito parlare.

L’idea che sta alla base della bella carte è l’unione fra distillati e liquori dai sapori forti ma ben sfumati con bitter dai gusti naturali (abbiamo un bitter alla lavanda e uno cardamomo, fra gli altri) ed essenze naturali fresche e leggere. Si usano molto i frutti di bosco, gli aromi mediterranei e gli agrumi. Scegliere sarà difficile perché non solo queste combinazioni sono del tutto inaspettate e brillanti ma anche perché, di fronte a tanta creatività, non resta che l’imbarazzo della scelta.

Barba Milano Cocktail rosmarino

Il più consigliato per gli amanti del gin è il sorprendente Neue Deutsche Welle, un mix di gin Monkey (quello la cui ricetta cambia annualmente, in modo da dare una sfumatura diversa e riconoscibile per ogni annata) e Chartreuse gialla che trova una freschezza estiva nel limone e nello zucchero poco prima del twist finale dato dall’olio d’oliva. Oppure il Barba Swing, realizzato con bourbon, miele, birra e cereali naturali.

L’aperitivo è semplice e minimale, dell’ottimo crudo su crostoni di pane, ma il vero pezzo forte è la spuma di parmigiano guarnita da un pomodorino. Uno spuntino semplice e leggero, insomma, ma perfettamente in linea con lo spirito del locale. Un tocco di classe se pensiamo a quanto si vada standardizzando l’offerta di moltissimi locali, anche dei migliori, che sui loro taglieri non fanno arrivare niente di nuovo.

Barba Milano Cocktail vinile

Il bello è che Barba è allo stesso tempo decentrato e centrale. Non avrete né l’affollamento di Brera, né il caos di Moscova o dei Navigli. Via San Gregorio è tranquilla e appartata, di giorno la luce splende dalle vetrate sulla strada, la sera il contesto è perfetto per un drink di qualità nella calma di un angolo meno assediato della città.

Non vi resta che armarvi di curiosità, andare a provare e farvi sorprendere ancora una volta dalle inesauribili risorse della Milano da bere, che quest’estate è più viva che mai.

Ti potrebbero interessare anche...

Miss Sixty Cafè

Piazza del Duomo, 31 20121 Milano

Spesso nella frenesia di Milano, nel via vai che caratterizza le sue vie più centrali, schivando i passanti in bilico tra doveri, liste, appuntamenti e tacchi alti, capita di pensare di volersi ritirare in un ashram, in qualche villa con inclusa settimana di digital detox o di immergersi nella natura incontaminata per azzerare i pensieri. Poi, [...]

Officina

via Giovanale, 7 20136 Milano

Tra le qualità di Milano c'è senza dubbio la capacità di sorprendere chi la vive. Basta concedersi una passeggiata, meglio se all’ora del tramonto di una sera di mezza estate, per scoprire luoghi a stento segnalati sulle guide o celati dietro ingressi poco appariscenti. È il caso di Officina, un cocktail bar situato in via Giovenale [...]

Aimo e Nadia BistRo

Via Matteo Bandello, 14 20123 Milano

Viviamo nell’epoca della contaminazione culturale: diversità diventa sinonimo di unicità, l’ideologia dominante prende il nome di apertura mentale e i più originali incontri sono forieri di capolavori. Nell’universo creativo, non esistono paradossi che non vengano smentiti. Così, mentre l’abito di lusso indossa lo streetwear, la cucina bistellata si fa bistro. Come sempre siamo a Milano - dove, [...]

La drink list estiva del Mag Cafè

To read this article in English, click here. L’estate è divertimento, spensieratezza, felicità. È una carica di elettricità nell’aria che rende bello l’ordinario, è un brivido al pensiero delle serate al mare, sotto le stelle, a guardare il cielo con quell’ottimismo che fa sembrare tutto possibile, che avvicina i sogni e che ricarica le batterie [...]

Sfidare la sorte al Backdoor43

To read this article in English, click here. C’è un posto a Milano che ha da poco spento la sua terza candelina. Un posto piccolissimo, così tanto da diventare il bar più piccolo del mondo. Stiamo parlando del Backdoor43, proprio di fianco al Mag Cafè: se siete frequentatori abituali dei Navigli, avrete sicuramente visto la fila davanti [...]