To Top
Bistrot Cocktail Bar Drink

Barba

Il gioiello nascosto di cui avevate bisogno. E vi spieghiamo il perché…

Nel bosco si va a caccia di cervi, nella savana si va a caccia di leoni, a Milano diamo la caccia agli aperitivi. L’aperitivo a Milano è uno sport nobile, molti dei viveur che lo praticano usano persino raccogliere trofei e collezionano sottobicchieri o biglietti da visita come i bracconieri appendono sul caminetto teste di cervi e pelli di tigre. Barba, in via San Gregorio, (stesso gruppo del Mag CafèBackdoor43 e del 1930 Speakeasy) a metà strada fra piazza della Repubblica e la Stazione Centrale, è uno di quei territori di caccia che non potete perdervi per nulla al mondo.

Barba Milano Mixologist

Prima di tutto, la musica. A Milano ogni locale vuole distinguersi, il risultato è che si somigliano tutti. E poi, con la calca che c’è di solito, non si vede nemmeno l’interno di un locale: si vedono solo persone. Da Barba invece a una location minimale e di per sé non strabiliante è sposato un concept del tutto sorprendente: l’amore del vinile. Non solo i menu vi vengono portati al tavolo sotto forma di 45 giri ma esiste una vera e propria stazione musicale completa di giradischi e vinili fra cui potete scegliere per mettere la musica che preferite.

Barba Milano menù

Neanche con il bere si scherza. Oltre ai cocktail classici, realizzati con i migliori liquori sulla piazza, e ai cocktail a richiesta che potete discutere direttamente con il mixologist, l’offerta include sette cocktail della casa del tutto inediti. Le combinazioni sono studiatissime e audaci, perfette se vi sentite in vena di sperimentare e scoprire nuovi sapori di cui non avevate mai sentito parlare.

L’idea che sta alla base della bella carte è l’unione fra distillati e liquori dai sapori forti ma ben sfumati con bitter dai gusti naturali (abbiamo un bitter alla lavanda e uno cardamomo, fra gli altri) ed essenze naturali fresche e leggere. Si usano molto i frutti di bosco, gli aromi mediterranei e gli agrumi. Scegliere sarà difficile perché non solo queste combinazioni sono del tutto inaspettate e brillanti ma anche perché, di fronte a tanta creatività, non resta che l’imbarazzo della scelta.

Barba Milano Cocktail rosmarino

Il più consigliato per gli amanti del gin è il sorprendente Neue Deutsche Welle, un mix di gin Monkey (quello la cui ricetta cambia annualmente, in modo da dare una sfumatura diversa e riconoscibile per ogni annata) e Chartreuse gialla che trova una freschezza estiva nel limone e nello zucchero poco prima del twist finale dato dall’olio d’oliva. Oppure il Barba Swing, realizzato con bourbon, miele, birra e cereali naturali.

L’aperitivo è semplice e minimale, dell’ottimo crudo su crostoni di pane, ma il vero pezzo forte è la spuma di parmigiano guarnita da un pomodorino. Uno spuntino semplice e leggero, insomma, ma perfettamente in linea con lo spirito del locale. Un tocco di classe se pensiamo a quanto si vada standardizzando l’offerta di moltissimi locali, anche dei migliori, che sui loro taglieri non fanno arrivare niente di nuovo.

Barba Milano Cocktail vinile

Il bello è che Barba è allo stesso tempo decentrato e centrale. Non avrete né l’affollamento di Brera, né il caos di Moscova o dei Navigli. Via San Gregorio è tranquilla e appartata, di giorno la luce splende dalle vetrate sulla strada, la sera il contesto è perfetto per un drink di qualità nella calma di un angolo meno assediato della città.

Non vi resta che armarvi di curiosità, andare a provare e farvi sorprendere ancora una volta dalle inesauribili risorse della Milano da bere, che quest’estate è più viva che mai.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

Aperitivo in Brera: 5 indirizzi

Per aprire la classifica su Google Map, clicca qui. Con l’inizio di settembre Milano torna brulicante ed effervescente, come i suoi abitanti indaffarati a ricominciare l’anno pieno di propositi e iniziative, ma senza rinunciare alla golden hour dell’aperitivo, vera istituzione meneghina per eccellenza. Brera, quartiere dall’anima bohémienne, ma dal sapore chic e di grande tendenza nasconde alcune delle [...]

Quinoa

Viale Beatrice d'Este, 49 20122 Milano

Forte dell’esperienza fiorentina di successo apre i suoi battenti anche nella città meneghina Quinoa, bistrot completamente gluten free. Non rinuncia per questo al gusto, riuscendo a combinare piatti orientali con piatti tipici della cucina regionale italiana, in un menù perfettamente calibrato. Quinoa Milano trova sede in Viale Beatrice D’Este, zona Bocconi, e con le sue ampie vetrate regala un [...]

Muzzi Breakfast & Salad Bar

Via Pasquale Sottocorno 19, 20129 Milano

Quanti fra noi sono abituati a pensare all’insalata con una certa tristezza? Quella pausa pranzo un po’ insipida, quel pasto light da “vorrei il carboidrato ma avevo promesso che avrei iniziato la dieta”. E, tutto sommato, avremmo le nostre buone ragioni per vederla così: condire senza criterio l’insalata in busta con quello che c’è in [...]

Viaggio in Asia con la nuova drink list del 1930

È datata a qualche anno fa l’apertura, ma del 1930 poco ancora si sa e in pochi ancora sanno. La cosa certa è che chi ne varca la soglia è pronto a lasciare Milano per fare un salto indietro nel tempo, in epoche lontane. Questo cocktail bar chiacchieratissimo, che fa parte dell’impero di mecche del buon bere di Flavio [...]

I migliori cocktail per l’estate a Milano

Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. Mentre l’estate avanza a passo svelto, c’è chi ha già avuto la sua dose di vacanze e chi, invece, rincorre affaticato l’idea spiagge assolate, tuffi in mare e tramonti infuocati. A Milano, dove ancora non si può surfare e dove - ammettiamolo - il caldo si [...]