To Top
Ristoranti

Barmare L’Altro

Il fratello scapigliato di Barmare che fa le ore piccole

Prendete una mappa di Milano e cercate l’angolo tra via Lecco e via Panfilo Castaldi: è lì che dovete andare oggi. Quindi chiamate qualche amico e preparatevi a fare il pieno di chiacchiere in totale relax mentre il buon bere scandisce il tempo, a sancire il vostro patto d’amore con il partner tra qualche ostrica e un sorso di vino, o a ricucire quei rapporti rimasti un po’ zoppi condividendo uno spaghetto alle vongole con basilico e limone, accompagnato da un drink. Barmare L’Altro è il nuovo place to be di Porta Venezia che ha da poco aperto i battenti, senza timidezza e senza voler nascondere le sue intenzioni: far fare un – altro – viaggio nella mediterraneità più autentica.

Barmare L'Altro - Milano

Il fratello un po’ ribelle e un po’ pop di Barmare di Porta Romana è un ristorante, bistrot con una cinquantina di coperti, incastonato nell’affascinante architettura liberty del social district eccentrico di cui rispecchia appieno la vivacità. Il design, curato da Rodrigo Izquierdo, è minimal e rimarca un po’ lo stile del primogenito, dal quale si discosta per colori e atmosfera più soft e lounge. La sala ha dettagli green che non distolgono l’attenzione dal passo a due messo in scena dal legno in nocciola con il marmo dei tavoli e del bancone, su cui si può anche mangiare.

Barmare L'Altro - Milano

La promessa è sempre quella di traghettare la clientela tra sapori di mare con chicche della tradizione, a cui viene aggiunto un pizzico di creatività. La cucina ittica qui è ancora di qualità, anche se ha un taglio più informale: alla base c’è una spiccata attenzione verso la selezione delle materie prime e alla sostenibilità; il risultato è che le ricette sono un mix di squisitezze preparate usando solo cotture brevi, olio siciliano monocultivar e passione.

Barmare L'Altro - Milano

Il pesce, per lo più “povero”, è il re del menù: arriva in loco fresco ogni mattina, ed è servito in piatti pensati to be shared. Come ogni sovrano che si rispetti, ha poi al suo fianco una fedele compagna: in questo caso la pasta frescala regina di casa che quotidianamente viene stesa dallo chef Marco Sabbioni usando mattarello e consigli sapienti tramandati dalla nonna.

Barmare L'Altro - Milano

Iniziate il vostro pranzo o la vostra cena con un antipasto di alici marinate con pane bruscato o di gamberi crudi, scalogno, arancia e pinoli, rigorosamente spalleggiati dal battaglione di pane, grissini e focaccia che viene portato di default. Lo step successivo non può che consistere nello sperimentare una delle pinse romane in versione mare con tartare, o scegliere una delle proposte – tra i primi e i secondi – pensate per voi: la chitarrina allo scoglio merita una menzione speciale assieme alla milanese di tonno con purea acido e spinacino.  E non si può dire di aver concluso il pasto senza aver assaggiato uno dei dolci homemade: zizze di monaca, tiramisù, tartellette e torte barozzi, tra le proposte del momento.

Barmare L'Altro - Milano

Per l’aperitivo ci sono alcuni assaggini invitanti tra cui optare, che è “obbligatorio” accompagnare a un buon calice di vino o a uno dei cocktail settimanali del bartender. Se, infine, aveste voglia di una sosta di gusto “fuori orario”no problem: la cucina non si ferma mai fino a tarda sera: questo perché, se non si fosse già capito, Barmare L’Altro è un microcosmo in costante movimento, che sembra quasi voler assorbire la stessa anima di Milano. E se la città intanto scorre e la carta cambia a seconda delle disponibilità delle materie prime, state certi che eccellenza e amore per il “fatto come una volta” non escono mai dalla porta del locale.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

MU dimsum

Via Aminto Caretto 3, 20124 Milano

Colori naturali, tanto legno – da qui la parola cinese MU - e piante rigogliose...un mood che ti porta direttamente in una foresta in pieno centro a Milano per assaporare la migliore cucina di Hong Kong. Questo è ciò che colpisce subito di MU dimsum: un ambiente ricercato e accogliente che al posto di belle, [...]

Ça Va Sans Dire. Gourmet easy-eating

Via Giulio Romano 1, 20135 Milano

Per restare in tema linguistico, Ça va sans dire, una delle novità gastronomiche più interessanti e originali di Porta Romana, è un piccolo bijoux sia per come appare sia per la qualità e la bellezza dei piatti che propone. Ça va sans dire si definisce “gourmet easy-eating” che si può riassumere in ottimo cibo da [...]

5 bistrot di mare da provare a Milano

To read this article in English, click here. Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. Per quanto a molti possa sembrare paradossale, il mercato ittico di Milano è fra i più importanti in Italia e tra i più moderni d’Europa e si distingue per quantità, qualità e freschezza dei suoi prodotti, - provenienti da tutta [...]

SINE, Ristorante Gastrocratico

Viale Umbria 126, 20135 Milano

Procede per sottrazione chef Roberto Di Pinto, che con SINE libera l’alta cucina da gabbie e preconcetti per renderla comprensibile, inclusiva e accessibile, onorandone l’eccellenza. Si dice che non esista lusso accessibile. Si racconta che il lusso, nella sua più profonda essenza, sia esclusività, contrario di inclusione. Un concetto che, appunto, entra in netta contraddizione [...]

Panificio Davide Longoni

Via Tiraboschi 19, 20153 Milano

A volte c’è bisogno di un ritorno alle origini. Un sapore familiare, che sappia di casa. Un profumo che ci accompagna da sempre, sia come singoli individui, che nel complesso della storia dell’umanità, fin dai popoli più antichi. Ecco che, istintivamente, pensiamo a un alimento che nelle sue infinite varianti è da sempre sulle tavole [...]