To Top
Street Food

Burger Wave

Un vero hamburger australiano recensito da un australiano doc

Devo ammetterlo: da australiano ho esitato prima di provare Burger Wave. È quasi passato un anno da quando ho lasciato la mia casa a Sidney e un po’ per nostalgia, un po’ per la paura di restare deluso ho sempre evitato di provare i sapori di casa dall’altra parte del mondo.

Sono passato davanti a Burger Wave in San Marco – sulla strada per l’ufficio – così tante volte (il brand ha una rete di Franchising molto estesa: Navigli, Colonne, San Marco, Arco della Pace, Isola, Montenero e Assago) prima di decidermi a provarlo che non ne avete idea.

La mia riluttanza non era solamente legata alla paura di restarci male, anche se devo ammettere che questo elemento mi ha influenzato per un po’. È che tutti i loro ristoranti assomigliavano un po’ al video musicale di “Men at Work”. Non mi rassicurava affatto tutta l’attrezzatura da surf esposta e i murales “stile indigeno” sui muri. Mi dava l’idea di un’accozzaglia derivante dal più classico stereotipo totalmente privo di autenticità.

L’unico modo per capire se mi sbagliavo era testare il loro classico old fashioned burger “with the lot” (con tutto, come si direbbe qui). Il tipico “milk bar” burger australiano (hamburger del bar del quartiere). Da appassionato, ho assaggiato tanti buoni hamburger qui a Milano: Al Mercato, Madera e Morso Burger – solo per fare alcuni nomi – tutti davvero eccezionali. Ma un hamburger australiano? Credetemi, la differenza c’è, si vede e si sente.

Gli hamburger australiani “aussie” sono una vera bomba di sapori, un perfetto mix tra dolce e salato. Colpiscono ogni singola papilla gustativa senza alcuna discriminazione. Come? Con i “topping” ovviamente (condimenti). Tantissimi “topping”. Sapori così diversi tra loro che non direste mai che possano sposarsi bene insieme. Eppure – credetemi – lo fanno: carne, lattuga, pomodoro, cipolla, bacon, barbabietole sottaceto, ananas e uovo al tegamino. Tutto nello stesso, sofficissimo panino.

Quindi come sono fatti gli hamburger di Burger Wave? Sono autentici, genuini, veri blue Australian burger oppure solamente una scadente copia all’italiana?

Sono davvero sorpreso di dirvi che il loro “Ripper” (eccellente) burger è un vero affare. Un vero hamburger australiano nel cuore di Milano. Ma non è solo questo, è quasi più buono del classico hamburger di quartiere che trovereste in Australia, visto che viene utilizzata solamente carne macinata di Black Angus.

Merita sicuramente una menzione anche la lista di birre australiane presenti in menù. Cinque euro potrebbero sembrare troppi per una “stubby” (birra in bottiglia piccola) di Victoria Bitter ma vi assicuro che mandare giù il Ripper Burger con qualsiasi altra cosa, semplicemente non sarebbe lo stesso.

Mentre l’arredamento potrebbe sembrarvi uno scherzo, vi assicuro che gli hamburger qui sono una questione dannatamente seria!

Ti potrebbero interessare anche...

Mariù – Kebab Gastronomico Italiano

Viale Sabotino 9, 20135 Milano

In un film in bianco e nero degli anni '30, Vittorio De Sica dedica una canzone d’amore all’amata Mariù, canzone divenuta oggi un celebre motivo musicale legato all’immaginario del Bel Paese. Mariù - Kebab Gastronomico Italiano ha assunto la Mariuccia del film a emblema della donna di ieri e della nonna dagli infiniti pranzi della domenica di oggi per [...]

Manuelina Focacceria

Via Santa Radegonda 10, 20121 Milano

Manuelina a Milano è un sogno che si avvera. I cultori della focaccia, ma sarebbe meglio dire "fugassa di Zena" o i nostri lettori liguri potrebbero indignarsi, qui sono soddisfatti e felici. Siamo lontani dalla brezza marina e dal sole caldo della costa genovese, ma con gli ingredienti giusti, è come essere lì. Se anche voi siete amanti di questa [...]

Fusho

Via Paolo Sarpi 50, 20154 Milano

Qualche anno fa la zona di via Paolo Sarpi, detta anche Chinatown, era spesso trascurata dai milanesi. Per fortuna negli ultimi tempi la situazione è cambiata e tanti nuovi locali e negozi hanno cominciato a trasformare Sarpi in un quartiere di Milano con un’anima e un’atmosfera tutta sua. L’ultimo locale ad aggiungersi alle tante novità [...]

Zibo – Cuochi Itineranti

Via Caminadella 21, 20123 Milano

Se siete in centro a Milano e state vivendo una di quelle serate milanesi dense di mondanità, durante una delle innumerevoli feste che animano la settimana in città, potrebbe capitarvi d'imbattervi in un'apparizione: un food truck nero, al cui interno si vedono cuochi sempre a lavoro, che porta il nome di Zibo - Cuochi Itineranti.  Non abbiate paura ad avvicinarvi [...]

Pasta à Gogo

Viale Abruzzi 89, 20131 Milano

Quello che intercorre fra gli italiani e la pasta è un rapporto stupendo e morboso, una dolce ossessione se vogliamo, che ci costringe ad amarla, idolatrarla quasi ai limiti della gelosia. Del resto, si sa, a noi italiani il sangue ribolle nelle vene, le nostre passioni sono violente e altamente infiammabili, specialmente quando si parla [...]