To Top
Drink Ristoranti Rooftop & Terrazze

Ceresio 7

Lasciatevi incantare dallo skyline della città sorseggiando un cocktail a bordo piscina sull'olimpo del glamour milanese

“Voglio vivere così, col sole in fronte..!”. È il primo pensiero una volta arrivati sull’olimpo del glamour milanese: Ceresio 7. Aria, verde e il fascino di chi sa di averne tanto ma è abituato a mascherarlo. Lo skyline di una città che va via via definendosi con il passare dei mesi e che cambia seguendo il ritmo delle stagioni si staglia a 360 gradi davanti a voi.

Ceresio 7

Siamo in zona Monumentale e il luogo in oggetto è l’ultimo arrivato nel capoluogo ma primo nella classifica di ogni modaiolo che si rispetti, e non. Ceresio 7, signori! Fatevi incantare anche voi! Il progetto, nato dal genio degli stilisti canadesi Dean and Dan CatenDsquared2 per intenderci – ha come fondamenta un’idea comune: creare un luogo unico, in cui sentirsi bene, in cui viene voglia di passare del tempo. Quale location migliore del rooftop dello storico palazzo Enel, già sede del rinomato brand di moda?

Ceresio 7

Da bravi consanguinei, sono riusciti a lasciare la loro impronta di fratellanza già nell’architettura del locale. Uno specchio: il loro. Tutto duplicato. Due piscine, due lounge e un ristorante che si snoda lungo il rettangolo che congiunge gli estremi. Ma senza strafare, loro fanno abiti. A ognuno il suo. Per questo, con estrema lungimiranza hanno affidato la gestione a professionisti del settore, persone esperte e capaci di trasformare un’idea in un business reale, di successo. Parliamo dei proprietari e gestori del ristorante: Edoardo Grassi, Luca Pardini e Marco Civitelli che grazie alle maestranze dello Chef Elio Sironi, un nome sinonimo di garanzia nel panorama culinario internazionale, sono riusciti a dar vita a un sogno. Grazie, grazie, grazie!

Ceresio 7

Aperto tutto il giorno, dalle 10 alle 2, potete sbizzarrirvi nella scelta dell’occasione giusta: pranzo, aperitivo o cena? Solo una parola chiave: qualità. Eleganza estrema, con quel tocco vintage che rende tutto più romantico, più esclusivo. Perfetti gli spazi interni ed esterni, curati dallo studio di architettura milanese Storage, così come gli arredi, ad opera del Dimore Studio, atelier di interior design di Emiliano Salci e Britt Moran.

Ceresio 7

Sorseggiando un drink a bordo piscina è bello immaginare Sarah Jessica Parker che chiacchiera animatamente con le sue amiche di sempre al tavolo a fianco. Che spettacolo! Se fossimo a New York sarebbe senza dubbio il suo posto preferito!

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

La Terrazza di via Palestro

Via Palestro 2, 20121 Milano

Visti dall’alto i Giardini Pubblici Indro Montanelli colorano la cartina del centro meneghino con quel tocco di verde così prezioso a noi instancabili e indaffarati coinquilini del capoluogo lombardo: su questo parco meraviglioso si affaccia La Terrazza di Via Palestro. Chi lavora in zona sa quanto possa essere rigenerante anche solo mezz'ora di passeggiata al loro interno nella tanto [...]

L’Anlot e Oltre…

Via Raffaello Sanzio 30, 20149 Milano

Una “finestra sui colli tortonesi” ha aperto in zona Marghera nel settembre 2018, con l’obiettivo di trasmettere i sapori e gli odori di una cucina 100% piemontese. Elena e Giovanni, insieme a Pino, hanno voluto ricostruire con "L'Anlot e Oltre..." un’autentica esperienza della scena gastronomica regionale, più precisamente della zona attorno a Tortona, circondata da [...]

MU dimsum

Via Aminto Caretto 3, 20124 Milano

Colori naturali, tanto legno – da qui la parola cinese MU - e piante rigogliose...un mood che ti porta direttamente in una foresta in pieno centro a Milano per assaporare la migliore cucina di Hong Kong. Questo è ciò che colpisce subito di MU dimsum: un ambiente ricercato e accogliente che al posto di belle, [...]

Ça Va Sans Dire. Gourmet easy-eating

Via Giulio Romano 1, 20135 Milano

Per restare in tema linguistico, Ça va sans dire, una delle novità gastronomiche più interessanti e originali di Porta Romana, è un piccolo bijoux sia per come appare sia per la qualità e la bellezza dei piatti che propone. Ça va sans dire si definisce “gourmet easy-eating” che si può riassumere in ottimo cibo da [...]

SINE, Ristorante Gastrocratico

Viale Umbria 126, 20135 Milano

Procede per sottrazione chef Roberto Di Pinto, che con SINE libera l’alta cucina da gabbie e preconcetti per renderla comprensibile, inclusiva e accessibile, onorandone l’eccellenza. Si dice che non esista lusso accessibile. Si racconta che il lusso, nella sua più profonda essenza, sia esclusività, contrario di inclusione. Un concetto che, appunto, entra in netta contraddizione [...]