To Top
Street Food

Cow Burger

Un nuovo benchmark in città, delizioso mix di sapori perfettamente equilibrato tra due fette di pane morbido

Milano non è certo a corto di hamburger. In una città ossessionata dalle nuove tendenze, non sorprende che aprano ogni settimana nuove hamburgherie, ognuna caratterizzata da qualcosa di nuovo, da un tocco speciale. Potrete assaggiare hamburger con foie gras, vegani, australiani, senza pane e anche hamburger così grandi che vi serviranno forchetta e coltello per riuscire a mangiarli tutti. Ho persino visto hamburger da 24€… e con questo vi ho detto tutto.

Basti dire che l’umilissimo e tradizionale cheesburger – carne, salsa, lattuga, formaggio, sottaceti e cipolla tra due morbide fette di pane con sesamo – a Milano si è evoluto in qualcosa di completamente irriconoscibile, parola di australiano. Non fraintendeteci, qui da Flawless Milano amiamo provare nuove esperienze culinarie e condividere i nostri pensieri con voi lettori ma per farlo al meglio, dobbiamo rispettare le tradizioni e definire alcuni parametri di riferimento.

Cow Burger - Milano

Cow Burger, in via Giuseppe Ripamonti, è un’hamburgheria relativamente recente nel panorama milanese, ma il tempo che gli manca in esperienza l’ha ampiamente recuperato nel gusto. Ci è bastato poco per dichiarare il loro cheesburger il nostro nuovo standard in città. Iniziamo dalla carne, per un posto che si chiama Cow Burger non stupisce che sia la protagonista assoluta, la vera star del menù. Potrete scegliere tra due tipi: 100% Bovina Italiana o 100% Bovina Italiana Omega 3. Difficile dire che questo hamburger (come tutti gli altri in generale), sia una scelta sana da un punto di vista dietetico, sappiamo che per essere buono debba esserci del grasso, ma per qualche motivo questa bomba di sapori non ci ha lasciato con quella sensazione di pienezza e stanchezza tipica di quando si esagera con il cibo.

La carne è cucinata al punto giusto, con quel tocco leggermente rosa all’interno che fa capire che la cottura è perfetta. Anche il formaggio cheddar è italiano al 100%, scelto per la sua morbidezza. C’è qualcosa di molto sexy nel modo in cui il cheddar si scioglie, mantenendo le due fette di carne macinata unite e compatte fino all’ultimo morso. Questo manzo e questo formaggio sono due ingredienti fatti l’uno per l’altro,  non ci sono sapori che dominano ma che anzi si mescolano per evidenziarne la perfetta bilanciatura.

cow-burger-bacon

Il classico cheesburger di Cow Burger prevede le cipolle. Personalmente odio le cipolle crude su qualsiasi cosa, ma queste, grigliate a fuoco basso, mantengono un delicato equilibrio tra dolce e salato che aggiunge una profondità inaspettata agli altri sapori di questo delizioso panino. Sarebbe bastato questo mix di ingredienti a renderlo perfetto, ma no, loro ci aggiungono Bacon irlandese, senza trascurare la necessità di consistenza che in un hamburger fa davvero la differenza. E infine il pane, sfornato quotidianamente da un famoso panificio milanese: morbido, dolce e leggermente dorato con quella crosticina che ci assicura che non assorbirà tutto il grasso della carne, diventando molliccio. Non c’è nulla di peggio di un hamburger che si sbriciola nelle mani mentre tentiamo di gustarcelo.

Di solito parleremmo anche dell’arredamento e dell’atmosfera del ristorante, ma qui non ha proprio senso. Se siete come noi sarete troppo presi a sbirciare in cucina o a divorare l’hamburger appena arrivato per notare gli ambienti. Vi diciamo solo questo: se riuscite ad accaparrarvi un tavolo all’ora di pranzo, fareste bene a comprare un biglietto della lotteria.

Ci piacerebbe inserire Cow Burger nella lista dei segreti meglio tenuti di Milano, ma vista la coda durante le ore di punta e il susseguirsi di telefonate, direi che questo posto di segreto non ha proprio nulla.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

La Tasteria

Via San Fermo, 1 20121 Milano

Se anche voi siete grandi estimatori della Sicilia e dei suoi sapori, segnatevi questo indirizzo imperdibile: via San Fermo, 1. Qui si trova La Tasteria, un autentico angolo di Sicilia nel cuore di Brera, dove ritrovare tutti i gusti, i profumi, i colori e il calore dell’isola. Il locale è piccolo ma accogliente e conviviale. La [...]

Al Bacio – Vigevano

Via Vigevano, 32 20144 Milano

Dalle terre Parmigiane/Ducali al centro di Milano, per arrivare poi a una seconda apertura meneghina in Via Vigevano, nella zona per eccellenza della movida cittadina, abbracciata dal Naviglio. Al Bacio ne ha percorsi di chilometri, dalla centrale Emilia Romagna al cuore lombardo, conquistando clienti affezionati e curiosi sperimentatori urbani grazie a un mix bilanciato di ingredienti stuzzicanti e [...]

Beergarden

Via Porro Lambertenghi 19, 20159 Milano

Nel cuore di Isola esiste un’oasi pronta ad accogliervi in qualsiasi momento della vostra giornata. Non lasciatevi ingannare dal nome: Beergarden, infatti, è sì birreria, ma è anche pausa pranzo, aperitivi, cene di gusto e dopocena. L’ambiente vi farà sentire in un vero e proprio giardino: nella luce soffusa dell’interno, sono le piante, verdi e rigogliose, a [...]

TA-TTÀ La Polpetteria

Via Porro Lambertenghi 13, 20159 Milano

L’ormai affollatissimo quartiere Isola offre spunti culinari e gastronomici per tutti i gusti e una polpetteria non poteva sicuramente mancare. Il cuore del locale è infatti la polpetta, cibo casalingo per eccellenza prodotto dalle sapienti mani delle nonne che tramandano di generazione in generazione la ricetta segreta di uno dei capisaldi della cucina italiana. Salvacena [...]

Fratelli Ravioli

Via Casale 3, 20144 Milano

Una vetrina che si affaccia su Porta Genova, una lavagnetta fuori ad indicarne le proposte. All'interno un bancone stretto e lungo, che separa l'ipnotica cucina a vista dove gli chef appianano continuamente la pasta, dosano il ripieno e richiudere il tutto sapientemente, con efficienza totale e dedizione assoluta. Varcata la soglia si viene avvolti da un'atmosfera esotica che catapulta la clientela dall'altra [...]