To Top
Bistrot Wine Bar

Dabass

Il nuovo stile di Porta Romana

Il quartiere di Porta Romana continua a stupire e una delle sue ultime sorprese, regalateci quest’estate, è Dabass Milano il cui concept nasce da un’idea di tre imprenditori (due dei quali provenienti dal ristorante vegetariano MAM Milano Amore Mio, sempre in Porta Romana) che hanno trasformato un’ex cartolibreria in un ristorante accogliente dall’anima artistica e intima.

Dabass - Milano

Il ristorante si trova nella Casa Sartorio, una palazzina in stile Liberty dei primi del Novecento dell’architetto Provasi che ricorda, in piccolo, il Flatiron Building, il famoso palazzo a forma di ferro da stiro di New York. L’ambiente, che conta una quarantina di coperti, è caratterizzato da uno stile retrò con dettagli contemporanei, come le bellissime ed essenziali lampade di design, la cucina a vista e installazioni dal sapore romantico come il violino appeso alla parete realizzato in semplice spago nero.

Dabass - Milano

Il bancone di Dabass merita una nota a sé dato che si tratta dell’elemento d’arredo del ristorante che attira di più l’attenzione: stiamo infatti parlando di un vera e propria opera di design di nome Optical Crash, realizzata dall’artista Graziano Locatelli, che crea opere principalmente basate su accostamenti creativi di piastrelle. Questo in particolare crea un’illusione ottica che fa sembrare, grazie a un gioco di colori, il bancone accartocciato da uno schianto. Altra nota di stile sulla tavola, dato che bicchieri e sottopiatti si differenziano da posto a posto.

Dabass - Milano

Ma veniamo al menù che varia quasi quotidianamente per garantire la massima freschezza e qualità: sfizio e originalità si fondono insieme con due proposte che si possono anche abbinare. Si può scegliere tra un menù degustazione di quattro portate, tra cui spiccano l’uovo poché con salsa, il risotto alla milanese con guanciale croccante o la vellutata di zucca e patate con cozze e pecorino; e i cinque piatti “fuori carta” sia di carne sia di pesce come lo stoccafisso alla vicentina con polenta e l’entraña con patate e spinaci alla brace. Uno (o due per i più temerari) dei piatti del menù degustazione può diventare tranquillamente l’antipasto che precedere una delle portate “fuori carta”.

Dabass - Milano

Il nome del locale significa “giù da basso” in dialetto milanese ma come avrete capito Dabass ha tutti i numeri per puntare molto in alto.

 

Photo credit © Federica Santeusanio

 

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

Panificio Davide Longoni

Via Tiraboschi 19, 20153 Milano

A volte c’è bisogno di un ritorno alle origini. Un sapore familiare, che sappia di casa. Un profumo che ci accompagna da sempre, sia come singoli individui, che nel complesso della storia dell’umanità, fin dai popoli più antichi. Ecco che, istintivamente, pensiamo a un alimento che nelle sue infinite varianti è da sempre sulle tavole [...]

Il catering tailor made firmato MAG Cafè Fa(r)mily

To read this article in English, click here. Quella del MAG Cafè è una famiglia davvero allargata che conta tanti fratelli: il 1930, lo speakeasy in stile anni ‘30 dove ci si accede solo con una tessera esclusiva, il Backdoor 43, il bar più piccolo del mondo, Iter, l’aeroporto gastronomico di via Fusetti, e anche Barba, l’ultimogenito innamoratissimo della musica [...]

Avo Brothers

Corso XXII Marzo 25, 20129 Milano

La consistenza particolare, quasi burrosa, il suo sapore e la sua assoluta versatilità in cucina, lo rendono inconfondibile: l’avocado è indiscutibilmente bello: forma, lucentezza, colore verde e giallo lo rendono il protagonista perfetto per tutti i piatti creativi. Ma c’è anche sostanza oltre la bellezza; è questo il mix vincente: l’avocado è ricco di grassi [...]

5 locali in Porta Romana dove bere bene

To read this article in English, click here. Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. “Milano da bere”. Recitava così la réclame dell’Amaro Ramazzotti alla metà degli anni ‘80; la stessa che da espressione pubblicitaria e poi giornalistica ha assunto le sembianze di un tatuaggio indelebile, sancendo l’inizio di una nuova era per questa città che aspettava [...]

The Backdoor43 Magazine

To read this article in English, click here. Davanti a un grosso pentolone, intenti a studiare e a dosare gli ingredienti giusti da versarci dentro, per poi mischiare e farne venir fuori qualcosa di eccentrico e inusuale, - come accade sempre. Ce li immaginiamo più o meno così Flavio Angiolillo e la sua crew ogni volta che [...]