To Top
Cocktail Bar Ristoranti

Dhole Milano

Mixology e cucina gourmet tra Oriente e Mediterraneo

La zona di Porta Romana, già ricca di locali per tutti i gusti, vanta un nuovo indirizzo decisamente imperdibile per gli amanti della mixology e delle sperimentazioni. Si tratta del Dhole, il cocktail bar e ristorante inaugurato quest’estate dagli stessi ragazzi di Eppol in Porta Venezia.

Dhole - Milano

Se anche voi vi state interrogando sull’origine di questo nome curioso, sappiate che il dhole, detto anche cane rosso o cuon, è un animale selvatico, simile allo sciacallo, originario dell’Asia centrale e da lì diffusosi fino all’India e al sud-est asiatico. E in effetti l’Oriente, con i suoi profumi e le sue spezie, è decisamente presente nei drink e nella cucina del Dhole.

Dhole - Milano

Dall’incontro tra sapori asiatici e ingredienti mediterranei, tra ispirazioni esotiche e tecniche di preparazione innovative, nascono sapori nuovi e affascinanti. La drink list, che sulla copertina riporta il disegno stilizzato di un dhole, è un vero e proprio viaggio tra i paesi in cui questo animale vive o ha vissuto (purtroppo è una specie in via d’estinzione): dall’India alla Cina, dal Giappone alle Filippine. Ogni drink è dedicato a un paese diverso e si distingue per ingredienti inaspettati e contaminazioni che sulla carta possono sembrare ardite ma che all’assaggio si rivelano sorprendenti e deliziose.

Dhole - Milano

Da amante del gin, la mia prima scelta non poteva che ricadere sul Therevada, il drink dedicato alla Thailandia (il therevada è infatti la forma di buddhismo più diffusa nel Paese): gin aromatizzato con la tecnica del thai-fry, lime, curcuma e salsa di soia. Un mix di sapido, piccante, aspro e dolce… difficile da descrivere, assolutamente da provare.

Dhole - Milano

Ingredienti sconosciuti e abbinamenti non scontati anche per gli altri drink in carta: dal Dou lì (il nome deriva dal copricapo utilizzato dai contadini vietnamiti), che unisce rum al cocco, melassa di guava, bacche acaí e marshmallow arrostito, al Vil Kickij (in questo caso il nome è un omaggio allo stretto russo sul Mar Glaciale Artico) con akavit alla foglia d’ostrica, umeshu e vaporizzazione marina.

Dhole - Milano

Anche la cucina si distingue per la voglia di sperimentare e si caratterizza per ingredienti e accostamenti forse meno estremi ma altrettanto interessanti.

Dhole - Milano

Ma arriviamo alla location, decisamente uno dei punti di forza del Dhole. Stile ricercato nell’insieme nonostante l’essenzialità degli elementi: tanto legno, carta da parati floreale, tavolini dal design minimal, poltroncine in velluto rosa. Due sale: la prima dominata da un bancone scenografico, di fronte al quale si sviluppa un giardino verticale; la seconda più intima, con luci soffuse e piante rampicanti che scendono dal soffitto in legno. Il risultato è un’atmosfera sofisticata e un po’ vintage, calda e accogliente.

Dhole - Milano

Il posto ideale per trascorrere momenti di relax e sperimentare nuovi sapori.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

Nuna Soulfood

Viale Monte Nero 34, 20135 Milano

Nuna, una parola che deriva dal dialetto indigeno del Sud America e significa “anima”. È questo il nome che i fondatori del locale hanno scelto per descrivere la loro cucina: un’unione di purezza e genuinità che esalta al massimo le materie prime. Il risultato è un tapas bar e bistrot che rivisita ingredienti di prima [...]

Marlà Pasticceria

Corso Lodi 15, 20135 Milano

Marlà è una delle ultime novità di Porta Romana, quartiere di Milano che continua a crescere e a stupire. Marlà è quel bar pasticceria che mancava, dove poter cominciare la giornata nel modo giusto grazie a ottime e soffici brioches e pain au chocolat, oppure per concedersi una pausa pomeridiana golosa a base di cappuccino e [...]

Pescatore Lobster Bar

Via Atto Vannucci, 5 20135 Milano

Appuntamento attesissimo: se, come vi raccontavo, il pesce buono a Milano è alla Trattoria del Pescatore, le aspettative per il fratellino minore “Lobster bar” erano davvero alte. Piccolo spoiler sulla fine: aspettative ampiamente superate! Il locale è adiacente al ristorante (doppio ingresso: uno esterno ed uno interno dal ristorante). La parete dietro al bancone è di [...]

L’Ov Milano

Viale Premuda 14, 20129 Milano

Le uova sono protagoniste assolute da L'Ov Milano (L'uovo di dialetto milanese), il bistrot in viale Premuda 14 che ha aperto da poco più di un anno anche in via Solari 34, dove potrete assaggiarle in tutte le loro declinazioni. Che vi piacciano strapazzate, all'occhio di bue, in camicia, come omelette, nella buonissima carbonara della casa, nell'insalata [...]

Tapas de Pescado

Via Gaetana Agnesi, 2 20135 Milano

A fine giugno ha aperto in zona Porta Romana un nuovo indirizzo dall’estetica minimal, quasi post industriale, con dettagli di arte contemporanea discreti, un luogo dove riesci comunque a sentirti a casa e questo grazie ai piatti che il ristorante propone, ovvero tapas libere di pesce, come il nome stesso del locale suggerisce, Tapas de Pescado. I proprietari, [...]