To Top
Eventi passati

Nan Goldin – The Ballad of Sexual Dependency

Un viaggio nel cuore duro di New York

La “The Ballad of Sexual Dependency” (1981) di Nan Goldin è arrivata in Triennale. Nan Goldin, classe 1953, è un’artista originaria del Massachusetts, lasciò la famiglia dopo il suicidio della sorella, un evento così brutale da scioccarla per sempre, e frequentò la scuola del Museum of Fine Arts di Boston. Trasferitasi poi a New York, l’artista iniziò a documentare la realtà dei sobborghi degradati, una realtà a volte cruda, fatta di sesso, droga, amore, vecchiaia e disperazione.

La “Ballad” è uno slideshow di 700 scatti che testimonia come la ricerca della Goldin fosse rivolta all’istinto, all’attimo trasparente, a una realtà senza censura. Tutti i suoi slide show sono sempre in costante mutamento, vivi, completi, incompleti, finiti, infiniti, una vera e propria macchina del tempo. L’artista ricerca la verità e non necessariamente la bellezza oggettiva, il risultato è un’immagine sempre enigmatica, che spinge a riflettere.

Narrare se stessi e il mondo che ci circonda è una realtà che tutti noi oggi conosciamo molto bene, perché viene ricreata quotidianamente utilizzando i social ma ai tempi degli esordi della Goldin, questa ricerca artistica faceva di lei una pioniera alla stregua di Diane Arbus e Larry Clark.

Nan Goldin collabora ancora oggi con le più grandi case di moda al mondo, il suo punto di vista sulla realtà è affascinante, concretizzato in una carriera artistica unica. Le sue foto sono d’ispirazione per i più importanti fotografi d’arte. Negli ultimi anni l’artista ha portato avanti la sua visione artistica sviluppando progetti unici, come quello per la SNCF, nel 2003, una pubblicità per le ferrovie di Parigi, dove ritraeva scene di vita a bordo dei treni. Insomma un’artista che presta la sua visione in molti campi e chissà in futuro quali nuovi progetti potremmo avere l’onore di vedere.

Ti potrebbero interessare anche...

5 Mostre a Milano da vedere a Gennaio

All’inizio di ogni nuovo anno, puntuali come un orologio, i buoni propositi fanno capolino: i troppi impegni, gli imprevisti all’ordine del giorno e il tempo che sembra non bastare mai impediscono di ritagliarsi qualche ora per una cenetta in quel nuovo ristorante o per una visita culturale nel museo dove da anni ci si ripromette [...]

5 Mostre a Milano da vedere a Dicembre

Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. Se la frenesia dei regali natalizi last-minute, la brulicante folla impazzita che invade il centro con le feste alle porte e l’ansia degli ultimi task da concludere prima della chiusura aziendale vi stanno notevolmente stressando, prendetevi una pausa e dedicate del tempo a voi stessi e al vostro bagaglio di [...]

I Preraffaelliti. Amore e desiderio

Sentendo parlare di Preraffaelliti, ci vengono alla mente le immagini oniriche e le pennellate romantiche di William Waterhouse, di Hughes, Hunt, oppure di Millais. La corrente artistica che più ha contraddistinto il periodo del Decadentismo è in scena dal 19 giugno al 6 ottobre 2019 al Palazzo Reale di Milano. I Preraffaelliti sono nati nel 1848 nell'Inghilterra Vittoriana; un [...]

Unknown Places – La Triennale

To read this article in English, click here. Se anche voi amate l’avventura e non vedete l’ora di avere un momento libero per organizzare il prossimo viaggio dall’altra parte del globo alla ricerca di luoghi inesplorati, allora questo weekend a Milano c’è la mostra che fa per voi. In scena alla Triennale di Milano sabato 10 [...]

Frida Kahlo a Milano

Dal 1 febbraio fino al 3 giugno, il Mudec di Milano ospiterà una delle mostre più complete della celebre pittrice messicana Frida Kahlo. Dopo molti anni, verranno finalmente esposte in un'unica sede tutte le opere conservate nelle collezioni del Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e della Jacques & Natasha Gelman Collection, oltre a quelle appartenenti ad altri importanti [...]