To Top
Eventi passati

Purgatory Paintings – Dan Colen

Una lucida riflessione sulla contemporaneità

La galleria Massimo de Carlo porta in scena l’artista Dan Colen con la mostra Purgatory Paintings a Palazzo Belgioioso.

Le opere di Colen si soffermano sul valore trascendente della banalità, che viene elevata tramite l’astrazione della materialità del quotidiano. “Mi interessa utilizzare il mondo reale come materia e forza nel mio processo artistico. Mi piace il modo in cui questi materiali sfuggono in parte al mio controllo, facendo emergere un futuro incerto ma allo stesso tempo dando vita a un lavoro più definito. Questi materiali hanno una storia, non necessariamente una che io conosca, ma di certo ne hanno una. Non importa quanto io ci provi, gli oggetti reali posseggono un’infinità che non riuscirei a definire attraverso la pittura o la scultura” afferma l’artista americano che vive e lavora a New York.

Le ispirazioni di Colen arrivano dalla cultura dei graffiti, dei cartoons e soprattutto dalla sua città, New York.
Famoso è il suo passato di eccessi ma come sottolinea lui stesso “il passato è il passato”. Le sue famose amicizie sono fatte di artisti di talento come Nate Lowman, Ryan McGinley e Dash Snow che hanno un ruolo fondamentale nella sua vita, insieme sembrano la 2.0 factory di Warhol.

In Purgatory Paintings Colen torna ancora una volta a utilizzare la pittura, raffigurando delle nuvole vaporose, quasi fiabesche, dal contorno lucido e intenso. Le tele da lontano possono sembrare un cielo cosparso di nuvole ma con l’avvicinarsi i contorni diventano meno definiti, fino a svanire totalmente, anche nei colori. Il titolo della mostra Purgatory Painting, fa riferimento allo stato ultraterreno del purgatorio, dove le anime attendono la purificazione. Così come le anime restano sospese e non sono in grado di definire forme e distanze, anche nelle nuvole rappresentate si perde la profondità e i contorni si dissolvono, costringendo lo spettatore a dover dare un’interpretazione soggettiva nell’impossibilità di cogliere i contorni precisi con gli occhi.

Con questa mostra l’artista vuole riflettere sulla contemporaneità, un’epoca fondata sulle apparenze, sempre in bilico tra reale, virtuale e finzione.

Ti potrebbero interessare anche...

5 Mostre a Milano da vedere a Gennaio

All’inizio di ogni nuovo anno, puntuali come un orologio, i buoni propositi fanno capolino: i troppi impegni, gli imprevisti all’ordine del giorno e il tempo che sembra non bastare mai impediscono di ritagliarsi qualche ora per una cenetta in quel nuovo ristorante o per una visita culturale nel museo dove da anni ci si ripromette [...]

5 Mostre a Milano da vedere a Dicembre

Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. Se la frenesia dei regali natalizi last-minute, la brulicante folla impazzita che invade il centro con le feste alle porte e l’ansia degli ultimi task da concludere prima della chiusura aziendale vi stanno notevolmente stressando, prendetevi una pausa e dedicate del tempo a voi stessi e al vostro bagaglio di [...]

Best for Riders. – La guida di lifestyle per i motociclisti a Milano

SCARICA LA GUIDA CLICCANDO QUI! Milano, città della moda, dell’arte, della bellezza e della buona cucina, luogo eccentrico e in costante evoluzione. Considerata la città eterogenea per eccellenza, è casa di comunità differenti nella quale convivono stili di vita di tutti i generi. Ma in mezzo ai numerosi fashion e food blogger, stilisti, imprenditori e [...]

Camparino in Galleria

Piazza Duomo, 21 20121 Milano

Nella storica cornice della Galleria Vittorio Emanuele II, a due passi dal Duomo, dal 1915 Camparino in Galleria è stato testimone di epoche storiche e fenomeni sociali, visitatori curiosi e habituè meneghini, risollevando animi e celebrando momenti di spensieratezza grazie alla celebre formula del suo iconico aperitivo. Voluto da Davide Campari per offrire uno spazio di divertissement all’elegante città di [...]

5 mostre a Milano da vedere a Novembre

Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. Milano è la città dello shopping e della movida, del design e della moda, delle tendenze enogastronomiche e dei cocktail bar dalla Mixology Art ricercatissima. Ma anche l’occhio vuole la sua parte e il capoluogo meneghino sa come conquistare gli amanti dell’arte e delle esperienze culturali alla continua ricerca [...]