To Top
Ristoranti

Filippo La Mantia – Oste e Cuoco

La coccola da concedersi e il vizio da permettersi almeno una volta ogni tanto

Varcando la soglia di Filippo La Mantia – Oste e Cuoco in Piazza Risorgimento, angolo via Poerio, vengo assorbita da un’atmosfera calda e avvolgente: luci soffuse e ricercate, fotografie d’autore appese alle pareti e musica… musica diffusa in tutti gli ambienti.

Più di un ristorante, Filippo La Mantia non è solo il nuovo gioiellino dell’omonimo Chef, ma è anche la sua casa milanese: qui ha deciso di portare un pezzo di Sicilia, con i suoi sapori, profumi e colori. Proprio come in una casa non ci sono orari, è aperto dalla mattina alla sera, offrendo colazioni, brunch, lunch, aperitivi e cene, nonché cocktail bar per rilassarsi dopo un’intensa giornata di lavoro, con sala fumatori annessa (separata ovviamente dall’ambiente principale).

Realizzato su una superficie di 1800 mq e disposto su due livelli, senza spazi definiti né riservati, il ristorante è composto da stanze che si susseguono e si intrecciano lasciando massima flessibilità nell’utilizzo degli ambienti. Il progetto degli interni è stato affidato a Piero Lissoni, maestro di design e architettura d’interni, amico di Filippo La Mantia, con il quale si è instaurato un rapporto di massima collaborazione e interazione. Il connubio ha prodotto uno spazio meraviglioso: si percepisce il calore della terra siciliana, interpretato da un architetto milanese.

Grigio tortora e toni lavici per la palette colori, finiture metalliche, una grande scalinata trasparente con illuminazione a led arancione, pannelli in bambù che nascondono le grandi vetrate: tutto estremamente curato e minuziosamente dettagliato. Arredi disegnati appositamente dall’architetto per Cassina, omaggio al Made in Italy, con icone come il “Cicognino” di Albini e le poltroncine Utrecht. Grande attenzione viene data all’illuminazione, parte fondamentale del progetto: intima ma mai insufficiente, con luci a stelo e spot. Lampadari in vetro di Murano scendono sui grandi tavoloni circolari realizzati su misura in vetro satinato con mappe serigrafate della Sicilia antica; una parete che ospita le porcellane di Richard Ginori e Virginia casa e ancora un bancone rivestito in maioliche, grandi sofà in pelle di Living divani, motociclette, chitarre e tastiere. Segni tangibili della forte personalità di La Mantia, ma anche fiera allegoria delle sue origini.

Unico spazio delimitato è la pasticceria, immancabile, racchiusa in un volume a specchi che cela il laboratorio e offre anche servizio da asporto e su ordinazione. Il menù, così come la carta dei vini, è un tripudio di Sicilia: arancino di riso, caponata, panelle, sapori forti accompagnati da sarde, capperi e olive e l’immancabile cannolo siciliano, tutto magistralmente elaborato dallo Chef.

Chic ed elegante, “Filippo La Mantia – Oste e Cuoco” è la coccola da concedersi, il vizio da permettersi, almeno una volta ogni tanto.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

10 ristoranti a Milano per la notte di Capodanno

Che siano di nostalgia o entusiasmo i sentimenti che proverete allo scoccare della Mezzanotte, una cosa è certa: il 31 Dicembre è vietato non passare una serata speciale con amici o parenti, e abbiamo selezionato dieci indirizzi a Milano dove il Cenone di Capodanno è declinato in proposte interessanti, classiche o anticonvenzionali. Tradizionali, etnici, stellati: [...]

10 ristoranti a Milano da provare a Dicembre

Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. Siamo giunti al rush finale dell’anno, un 2019 ricco di sorprese, emozioni e novità che il capoluogo meneghino ci ha invitato a scoprire, tra nuove insegne, vetrine accattivanti e degustazioni food&drink inedite. Dicembre è il mese dedicato alle feste: Natale e Capodanno bussano alla nostra porta, insieme a [...]

La Scaletta

P.le Stazione Genova, 3 20144 Milano

Un angolo di tranquillità che affaccia sull’affollatissima Porta Genova. La definizione del ristorante La Scaletta potrebbe apparire quasi un ossimoro a chi non conosce questo luogo di ristoro, dove superato un alto cancello in metallo e varcata la grande porta d’ingresso in legno, lo sferragliare dei tram, il traffico e la frenesia meneghina scompaiono, lasciando spazio a [...]

Brunch in Porta Venezia a Milano: i migliori indirizzi

Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. Uno dei quartieri in grado di rappresentare al meglio l’essenza di Milano è sicuramente Porta Venezia: la signorilità dei palazzi d’epoca, gli androni eleganti e le facciate imponenti sembrano fondersi perfettamente con il mix di culture e valori che da anni arricchiscono la zona. Un luogo dove dare [...]

Camparino in Galleria

Piazza Duomo, 21 20121 Milano

Nella storica cornice della Galleria Vittorio Emanuele II, a due passi dal Duomo, dal 1915 Camparino in Galleria è stato testimone di epoche storiche e fenomeni sociali, visitatori curiosi e habituè meneghini, risollevando animi e celebrando momenti di spensieratezza grazie alla celebre formula del suo iconico aperitivo. Voluto da Davide Campari per offrire uno spazio di divertissement all’elegante città di [...]