To Top
Ristoranti

Giacomo Arengario

Godetevi la vostra serata speciale sospesi con grazia sull’affaccio più elegante di Milano

Se avete fatto aperitivo alla dirimpettaia Terrazza Aperol avrete già ammirato l’Arengario, edificio degli anni ’30, che con la sua architettura Déco si staglia da vero braccio portante di piazza Duomo. Non a caso si tratta della sede del Museo del Novecento, che proprio a tale periodo vuole rendere omaggio e non a caso proprio qui, ha sede uno dei ristoranti più suggestivi della città: Giacomo Arengario.

Appena usciti dall’ascensore si respira aria di serata speciale. Per godersi appieno il locale verrebbe voglia di intrattenersi almeno cinque minuti nella hall, adiacente al bar, su una delle poltroncine con cui è allestito lo spazio e iniziare a ordinare bollicine. È Il dehors, però, a fare la differenza: la grande loggia affacciata sul Duomo, grazie alla struttura in ferro e vetro, crea un effetto visivo straordinario. La sensazione è di essere protagonisti assoluti della città, sospesi con grazia sull’affaccio più elegante di Milano.

La sala ristorante completa la location, con i soffitti a cassettoni e l’arredamento in stile liberty. C’è la galleria poi, allestita con un bancone, dove è anche possibile mangiare (magari in pausa pranzo?). Da qui è possibile ammirare l’instancabile lavoro che inevitabilmente si cela dietro tanta bontà: un team di chef infaticabili si adopera per voi nell’ampia cucina a vista, unico elemento moderno in questo ambiente retrò.

Sulla cucina una premessa. Parliamo di uno dei ristoranti di Giacomo. Un nome sinonimo di garanzia nel capoluogo per gli appassionati del gusto! Crudités di mare e tagliolini agli scampi o tartare di gamberi, filetti di triglia e ostrica? Assaggiare un menù degno di Portofino catapultati in cotanta location non è certo cosa da tutti i giorni!

Per non parlare dei dessert che arrivano direttamente dall’omonima pasticceria in Via Sottocorno: se la fashion week è lontana concedetevi uno strappo alla regola e chiedete la famosa “Bomba”… Un’esplosione di sapori vera e propria!

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

La Terrazza di via Palestro

Via Palestro 2, 20121 Milano

Visti dall’alto i Giardini Pubblici Indro Montanelli colorano la cartina del centro meneghino con quel tocco di verde così prezioso a noi instancabili e indaffarati coinquilini del capoluogo lombardo: su questo parco meraviglioso si affaccia La Terrazza di Via Palestro. Chi lavora in zona sa quanto possa essere rigenerante anche solo mezz'ora di passeggiata al loro interno nella tanto [...]

L’Anlot e Oltre…

Via Raffaello Sanzio 30, 20149 Milano

Una “finestra sui colli tortonesi” ha aperto in zona Marghera nel settembre 2018, con l’obiettivo di trasmettere i sapori e gli odori di una cucina 100% piemontese. Elena e Giovanni, insieme a Pino, hanno voluto ricostruire con "L'Anlot e Oltre..." un’autentica esperienza della scena gastronomica regionale, più precisamente della zona attorno a Tortona, circondata da [...]

Le terrazze più belle di Milano

To open this article in English, click here. Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. Dopo un lungo inverno, le giornate vengono (finalmente) scandite dall’alternarsi di lunghe ore di luce, mentre l’aria estiva avvolge Milano con il suo abbraccio portando con sé tanto buonumore e una bella dose di calore. Ora che i [...]

MU dimsum

Via Aminto Caretto 3, 20124 Milano

Colori naturali, tanto legno – da qui la parola cinese MU - e piante rigogliose...un mood che ti porta direttamente in una foresta in pieno centro a Milano per assaporare la migliore cucina di Hong Kong. Questo è ciò che colpisce subito di MU dimsum: un ambiente ricercato e accogliente che al posto di belle, [...]

Ça Va Sans Dire. Gourmet easy-eating

Via Giulio Romano 1, 20135 Milano

Per restare in tema linguistico, Ça va sans dire, una delle novità gastronomiche più interessanti e originali di Porta Romana, è un piccolo bijoux sia per come appare sia per la qualità e la bellezza dei piatti che propone. Ça va sans dire si definisce “gourmet easy-eating” che si può riassumere in ottimo cibo da [...]