To Top
Interviste

Intervista a #BackDoor43

Il "non" locale più piccolo del mondo, la nuova porta del bere a Milano

“Indovina indovinello, quanto ci piace questo tranello?”… Maggio 2015: rinvigoriti dal profumo della primavera usciamo dal grigio torpore invernale e iniziamo a mettere a fuoco la città. L’Expo è iniziato e grazie al cielo – black bloc a parte – tutto sembra filare liscio… gli stranieri arrivano e la città inizia a popolarsi come e più del previsto… fino a qui tutto ok.

Eppure qualcosa che non ci aspettavamo ci ha turbato il sonno: un tocco di suspence ci travolge. Edgar Allan Poe, Hitchcock, Agata Christie, Stanley Garden e altri gialli sui generis iniziano a comparire in ogni dove. Qualche psicopatico ha svuotato la libreria in giro per Milano e vuole ucciderci tutti? Al giorno d’oggi chi può dirlo… Non fosse per la presenza di un segnalibro all’interno dei volumi ci saremmo già messi il migliore trench di Burberry girando alla ricerca dello psyco: #BackDoor43. Sul retro una frase: “Hai trovato il tuo primo indizio. Continua a cercare per aprire la nuova porta del bere a Milano”.

Adesso siamo completamente rapiti. Il trench ce lo mettiamo lo stesso e cerchiamo di capirne di più… Facebook come sempre ci aiuta. Una serie di indizi ulteriori e un numero di telefono. Chiamiamo subito. Risponde una ragazza: “22 Maggio, trovaci!”. Iniziamo a scervellarci, eppure da piccoli eravamo così bravi con gli indovinelli… certo che gli anni passano per tutti. Ok coraggio. Mando un messaggio e mi presento. A questo punto sono accanita. Entro in riunione e dopo un’ora trovo due chiamate senza risposta e un messaggio: “…io ti cerco tu non mi trovi. 22 Maggio ci vediamo lì… ti aspetto. #BackDoor43”. Eh no… Richiamo. Risponde un ragazzo questa volta. Mi dice di mandargli le domande via messaggio. Ci siamo.

Si legge che il #BackDoor43 sarà la nuova porta del bere a Milano. Saranno serviti vini, cocktail o entrambi? Cibo?

#BackDoor43: “Solo cocktail.”

Una volta passata l’inaugurazione rivelerete la location a chi non è riuscito ad indovinarla o rimarrà un luogo segreto? Entrata aperta a tutti o solo a eventuali soci?

#BackDoor43: “Porta aperta a tutti. Il più difficile non è trovarlo ma capire cos’è.”

Speakeasy permanente o temporary bar?

#BackDoor43: “Il #BackDoor43 è permanente ma non è uno speakeasy”.

Capiamo che siete amanti dei gialli, sono previste frequentazioni criminali al #BackDoor43? (ok forse ci siamo appassionati troppo ma togliamoci lo sfizio!)

#BackDoor43: “Nessuno sarà ucciso al #BackDoor43”

Possiamo avere un indizio in esclusiva oltre a quelli rilasciati sulla vostra pagina di Facebook?

#BackDoor43: “Il #Backdoor43 sarà il locale più piccolo al mondo”.

A questo punto la psicopatica sembro io. Immersa nella cartina con gli indizi stampati intorno. “Che diamine!” – penso – “quanti civici 43 ci saranno a Milano?”

Non resisto e chiedo l’ultima cosa non sperando in una risposta: Qualcuno è riuscito ad indovinare? Potete mandarci delle foto? Le foto ci arrivano insieme a questa risposta:

#BackDoor43: “Qualcuno ci ha scritto in privato e ha trovato ed è riuscito a prenotare.”

Per adesso sappiamo con certezza che c’è solo un posto a Milano questo venerdì sera…Voi a che punto siete? Unconventional marketing? Sappiamo cos’è… e noi stiamo contribuendo volentieri.