To Top
Hidden City

Le scacchiere di Sant’Ambrogio

Mondi leggendari che stanno in silenzio nella nostra città, aspettando che qualche curioso li trovi

Tutti noi conosciamo la Basilica di Sant’Ambrogio, una delle più antiche basiliche romaniche di Milano, sia perché almeno una volta ci siamo passati accanto, sia per averla visitata durante qualche gita, sia per averla attraversata per non fare tardi alla lezione in Università se frequentiamo o abbiamo frequentato l’Università Cattolica.

Tutti noi conosciamo la leggenda della colonna del Diavolo che si trova proprio lì accanto e che racconta di Sant’Ambrogio che beffò il Diavolo, che per la rabbia conficcò le proprie corna nella colonna. Visibili sono infatti due piccoli fori dai quali, si racconta, esca odore di zolfo la notte di Ognissanti.

Non tutti però conoscono i misteri e le leggende che ruotano intorno a questa antica Basilica. Entrando sul sagrato e osservando la facciata, forse in pochi l’avranno notata: in alto, sulla destra, si trova una piccola scacchiera. Molte le teorie che che sono sorte intorno a questo simbolo e molte le domande, tra queste la più classica: “Cosa vorrà dire?”.

La scacchiera, nella simbologia Cristiana, sarebbe un elemento che confonde il Diavolo (eh si, di nuovo lui). Un disegno dunque che terrebbe lontani lui e ogni spirito maligno: questo fa capire come mai una scacchiera si trovi anche accanto ai portoni d’entrata.

Ma entrando e ammirando le volte della chiesa, salta subito agli occhi un’altra scacchiera: come mai all’interno? Che senso ha se il Male deve rimanere fuori? Ed ecco che entra in scena un’altra teoria: la scacchiera è un simbolo dei Templari. Magari questo Ordine Cavalleresco ha voluto lasciare il proprio marchio in una delle più antiche Basiliche milanesi?

Teorie affascinanti e misteri nascosti che ci catapultano in mondi leggendari che stanno in silenzio, nella nostra città, aspettando che qualche curioso li trovi.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

Il menù primaverile di Posta Bistrot

To read this article in English, click here. Posta Bistrot è un piccolo mondo caldo e accogliente dove tutto sa di ricordi, amore per le tradizioni e ricerca del passato. Il locale si trova nei pressi della Basilica di Sant’Ambrogio -  un luogo-simbolo della storia di Milano - ambientato all’interno di un insolito ufficio postale. Qui infatti, [...]

Posta Bistrot

Via Carroccio, 3 20123 Milano

Si sa, le poste possono generare sentimenti contrastanti. Odiamo le code, l’attesa e i pacchi che non arrivano mai eppure, allo stesso tempo, non vediamo l’ora di ricevere la spedizione dell’ultimo ordine effettuato, di spedire e ricevere cartoline da paesi lontani e di leggere buone notizie da amici e parenti sparsi nel mondo. Proprio a [...]

Il Quadrilatero del silenzio

Piazza Eleonora Duse 3, 20122 Milano

Se a tutti - sono certa - sarà capitato spesso e volentieri di perdersi durante la passeggiata domenicale tra le vie del Quadrilatero della moda, pochi invece avranno scelto di perdersi nella quiete di un altro quadrilatero milanese, a due passi dal suo fratello famoso per le vetrine internazionali di haute-couture: il Quadrilatero del silenzio. [...]

Mobility Dog Park

Via Daniele Manin, 20121 Milano

Diciamoci la verità, a tutti noi piace uscire dal lavoro o alzarci la domenica mattina e scaricare stress e stanchezza con un po' di attività fisica. Andiamo a correre, in palestra, un'oretta di jogging a Parco Sempione e poi dritti a casa. E magari a casa c'è lui: il nostro amico a quattro zampe che esplode di [...]

Le Polveri – Micropanificio

Via Ausonio 7, 20123 Milano

Nei pressi del centro storico milanese sorge un piccolo e grazioso locale, unico nel suo genere: Le Polveri. Un micropanificio, come sottolinea il nome stesso del forno, che non ha nulla da invidiare alle moderne panetterie sia dal punto di vista degli ingredienti che da quello della grande varietà di prodotti deliziosi, sempre freschi di giornata. [...]