To Top
Art&Design

Mudec – Museo delle Culture

Un concentrato di culture internazionali, un vero e proprio incubatore di creatività e arte

Uno spazio di rottura all’interno di un tessuto fortemente industriale, una forma sinuosa e leggera che svetta oltre i tetti rigidi delle ex fabbriche attorno, una città della cultura: tutto questo è il Mudec, il Museo delle Culture. Il progetto, in via Tortona 56, si inserisce nell’operazione di recupero archeologico del comparto delle ex officine Ansaldo, costruite nel 1904 e acquisite dal Comune di Milano negli anni ‘90 con lo scopo di promuovere attività culturali e destinare gli spazi a laboratori e attività creative.

Mudec - Milano

Progettato dall’archistar David Chipperfield, che vinse il concorso ben 15 anni fa, in seguito ad alcune complicazioni burocratiche viene inaugurato nel marzo 2015. Tra volumi squadrati totalmente rivestiti di zinco-titanio si innalza una struttura in cristallo opaco dalla forma libera e organica che rompe la geometria e genera una piazza coperta illuminata anche di notte. All’interno dell’edificio si sviluppano diversi spazi che offrono al visitatore e alla città una molteplicità di proposte culturali e di servizi, distribuiti su 17.000 mq.

Mudec - Milano

L’edificio si sviluppa su tre piani senza un percorso rigoroso, ma con grande flessibilità di circolazione, sia verticale che orizzontale. Ad accoglierci all’ingresso un ampio spazio: sobrio e severo, rivestito da pannelli lignei sulle pareti, un soffitto a cassettoni e quattro ampi pilastri, con biglietteria e guardaroba. A catturare lo sguardo del visitatore è la grande scalinata centrale, realizzata in pietra nera, che conduce con grande stupore alla vera hall dell’edificio ideata come luogo di incontro fra le culture e la comunità: è lo spazio fluido e luminoso dell’Agorà, quasi onirico, inaspettato e coinvolgente, un corpo che richiama la forma di un fiore realizzato con una struttura in acciaio e rivestito da un vetro opalino che ovatta lo spazio.

Mudec - Milano

Oltre a un calendario fitto di esposizioni temporanee, dalle passate Gauguin e Barbie all’attuale mostra su Joan Mirò (visitabile fino all’11 settembre 2016), il Mudec offre al visitatore una collezione permanente (gratuita fino al 31 agosto 2016) ricchissima: oltre 7.000 opere d’arte, oggetti d’uso, tessuti e strumenti musicali provenienti da tutti i continenti. Il Mudec è attento anche ai più piccoli offrendo uno spazio appositamente dedicato: il Mudec Junior, con laboratori e postazioni multimediali.

Mudec - Milano

Un ampio bookshop, un design store, un auditorium ma anche un’elegante ristorante e un ricercato bistrot, arricchiscono il Mudec: un concentrato di culture internazionali, un vero e proprio incubatore di creatività e arte.

Photo credit: Oskarda Riz & Carlotta Coppo

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

5 Mostre a Milano da vedere a Dicembre

Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. Se la frenesia dei regali natalizi last-minute, la brulicante folla impazzita che invade il centro con le feste alle porte e l’ansia degli ultimi task da concludere prima della chiusura aziendale vi stanno notevolmente stressando, prendetevi una pausa e dedicate del tempo a voi stessi e al vostro bagaglio di [...]

Best for Riders. – La guida di lifestyle per i motociclisti a Milano

SCARICA LA GUIDA CLICCANDO QUI! Milano, città della moda, dell’arte, della bellezza e della buona cucina, luogo eccentrico e in costante evoluzione. Considerata la città eterogenea per eccellenza, è casa di comunità differenti nella quale convivono stili di vita di tutti i generi. Ma in mezzo ai numerosi fashion e food blogger, stilisti, imprenditori e [...]

5 mostre a Milano da vedere a Novembre

Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. Milano è la città dello shopping e della movida, del design e della moda, delle tendenze enogastronomiche e dei cocktail bar dalla Mixology Art ricercatissima. Ma anche l’occhio vuole la sua parte e il capoluogo meneghino sa come conquistare gli amanti dell’arte e delle esperienze culturali alla continua ricerca [...]

Becho

Via Savona, 17 20144 Milano

Un cosmopolitan bistrot dall’offerta genuina al civico 17 di via Savona, che strizza l’occhio alla sostenibilità: questo è Becho, il bistrot, enoteca e gastronomia la cui filosofia ruota attorno al concetto di “scelta”, costruendo la propria offerta con prodotti che non intaccano il sistema alimentare, rispettando il mercato stagionale e locale. Le materie prime provengono infatti da allevamenti e territori costantemente [...]

La guida di Lifestyle Italo-Giapponese per esplorare Milano

SCARICA LA GUIDA CLICCANDO QUI! Milano è opportunità, è sfida, è una città cosmopolita la cui vivacità rimbomba in tutta Europa ed è il luogo dove le idee, da quelle più semplici a quelle più contorte e stravaganti, trovano sempre un terreno fertile in cui crescere come rigogliose oasi di verde. Ma l'animata atmosfera milanese è arrivata [...]