To Top
Lifestyle

Nel sud della Francia con Iter

Scoprire il meridione del Paese dell’Amore con il nuovo menù in realtà aumentata

To read this article in English, click here.

Alchimisti e maghi della cucina con una spiccata inventiva, un’inguaribile sindrome di Wanderlust e una passione per la ricerca meticolosa, riuniti sotto lo stesso tetto. Al civico 1 di via Fusetti, in quella traversa al riparo dal caos del Naviglio Grande, sembrano avercele proprio tutte le caratteristiche e le intenzioni per far rimanere chiunque a bocca aperta.

Nel sud della Francia con Iter - Milano

Cocktail bar e primo bar fusion, Iter – che ormai non ha più bisogno di tante presentazioni – è il luogo meneghino per eccellenza dove si può viaggiare con la mente e con il palato “From Italy To The World” usando come biglietti di andata e ritorno drink di Mixology e manicaretti intrisi di racconti, storie di destinazioni e di un team dall’animo esploratore.

Nel sud della Francia con Iter - Milano

Anche questa volta, rispettando tempi e premesse-promesse degli esordi, la triade “camaleontica” composta da chef, bartender e fotografo ha impacchettato la propria creatività riponendola al sicuro negli zaini, ed è partita alla volta dell’ennesima meta estera, per studiarne culture, tradizioni e sapori da reinterpretare poi nella cucina, dietro il bancone e nell’arredamento del locale, – come sempre.

Nel sud della Francia con Iter - Milano

L’ “aeroporto gastronomico” capitanato da Nicola Scarnera e Flavio Angiolillo & Co (proprietario del Mag Café1930 SpeakeasyBackdoor43, e Barba), che fino a poco tempo fa ci ha permesso di conoscere Panama pur avendo i piedi piantati a Milano, ha infatti lanciato il nuovo menù: una fucina di novità interattive e di gusto, sviluppato in realtà aumentata. Scaricando Zappar, un’applicazione sul vostro cellulare  e scansionando le apposite sezioni che spalleggiano  le creazioni nel beverage o nel food, avrete la possibilità di diventare veri e propri spettatori di brevi video clip girati e creati dallo staff per documentare e condividere momenti della loro avventura.

Nel sud della Francia con Iter - Milano

Il libricino blu che sfoglierete d’ora in avanti per sei mesi, da oltreoceano vi fa tornare in Europa, per catapultarvi in Francia: quasi fosse un diario di bordo costellato di giochi di parole, ogni pagina è una rivelazione continua di una città, una zona o una regione meridionale del Paese dell’Amore, di cui vengono riproposte certe specialità, sapientemente unite a quelle italiane.

Nel sud della Francia con Iter - Milano

Così, sorseggiando ad esempio un Ora o il gemello diverso complementare Et Labora ci si sente a Chartreuse tra i Monaci Certosini e se ne scoprono i suoi liquori, mentre per un giro nella Provenza della lavanda dovete optare per un Provenzale, preparato con prodotti Farmily e aromi. E se il Sour Faire rimanda a Revel e al sovoir-faire di questa cittadina del rame con un mix di distillati, alcolato di peperoncino, limone e sciroppo di siero di latte di capra, vi bastano Quattro Baci per arrivare a Perigord.

Nel sud della Francia con Iter - Milano

A seguire i 9 cocktail speciali, che rappresentano le tappe dell’itinerario seguito a bordo di un auto dalla crew, ci sono in lista anche 3 Best Of dei viaggi passati, che parlano di ItaliaOlanda e della già citata Panama, e  vini e birre, per chi cerca un’alternativa ai drink. Il tutto da accompagnare a sfiziose petites bouchées o a piatti con ricette più strutturate, rigorosamente tipiche della gastronomia francese, e da gustare stando seduti attorno ai tavoli di un microcosmo fatto di contaminazioni, che fa tanto venir voglia di prendere il primo volo e partire.

Nel sud della Francia con Iter - Milano

Il punto d’incontro perfetto tra casa e non casa, tra qui e lì, – ecco cos’è Iter.

 

Nota dell’editore: è con orgoglio che ti informiamo che questo articolo è sponsorizzato da Maio S.r.l. e promosso da Flawless Milano. Ti ringraziamo per supportare gli sponsor che rendono Flawless Milano possibile.