To Top
Lifestyle

La nuova vodka di Farmily, una storia di famiglia

I botanical spirits che conquistano il pubblico

Una grande famiglia, un team affiatato di bartender si cela dietro al brand Farmily, un progetto nato nel 2016 che continua a crescere e a evolversi e che ha voluto creare degli spiriti “botanici”, dagli aromi erbacei, che sono frutto di accurate ricerche gustative di squadra. L’obiettivo è sempre stato quello di “bere meglio” (e, di conseguenza, di più, che va sempre bene), introducendo nuovi ingredienti che potessero dare vita a cocktail sempre più elaborati e complessi o che potessero essere utilizzati nelle rivisitazioni dei grandi classici.

Le nuove membership del 1930 - Milano

Due le linee di prodotti: Botanical Spirits e Farmily Classic. Della prima fanno parte il primogenito Mediterraneo che, pur ricordando un gin, non contiene tracce di ginepro ed è caratterizzato dalle note del pino mugo e del rosmarino, e Farmily Asia che, invece, possiede un’impronta decisamente orientale con chiodi di garofano e zenzero. Nel 2018  l’Amaro della linea Farmily Classic ha portato un’ulteriore ventata di novità. L’idea era che il pubblico non fosse solo più quello dei cocktail bar e dei bartender, ma una platea molto più ampia ed eterogenea.

Le nuove membership del 1930 - Milano

La caratteristica più interessante dell’amaro è probabilmente la sua versatilità: è adatto a ogni consumatore (non datelo ai bambini, c’è un limite a tutto) e si può gustare tranquillamente in qualsiasi momento della giornata, con il suo sapore di caffè, cacao, rabarbaro, genziana e quella nota di freschezza data dalla menta glaciale. Ma la grande famiglia di Farmily, fedele alla filosofia del “più si è meglio è”, ha recentemente deciso di allargarsi ulteriormente aggiungendo al già consolidato Amaro la neonata Vodka.

La nuova vodka di Farmily

Se quella classica, che conosciamo tutti molto bene, è nota per essere inodore, incolore e insapore, la vodka di Farmily si distingue per la sua base cerealicola (grano tenero di origine italiana e francese) e uno spiccato retrogusto di crosta di pane. E visto che anche l’olfatto vuole la sua parte (o forse era l’occhio?), il profumo di cereali tostati dà un taglio originale a un prodotto già noto nel panorama dei cocktail bar.

La Casa del MAG - Milano

Con il team del Mag Cafè, e in particolare con Farmily, la novità è sempre dietro l’angolo e non si sa mai quando si potrebbero rimescolare le carte del fine drinking. Ma, nel frattempo, vi consigliamo di godervi le loro creazioni e di brindare con la nuova vodka: a riprendervi, ci penserete domani mattina.

 

Nota dell’editore: è con orgoglio che ti informiamo che questo articolo è sponsorizzato da Maio S.r.l. e promosso da Flawless Milano. Ti ringraziamo per supportare gli sponsor che rendono Flawless Milano possibile.