To Top
Ristoranti

Osteria Perbacco

Bere e mangiare bene al centro di Cernusco Sul Naviglio

L’insegna dell’Osteria Perbacco è divertente. Un gufo color del vino con occhi spalancati, comicamente severi. All’interno si capisce che l’animale è la mascotte ufficiale del locale sui cui tavoli di legno si accalcano gufi di ogni forma e colore ma senza mai sembrare ridondanti né fastidiosi.

Osteria Perbacco - Milano

La mise-en-place è spartana (tavoli di legno, tovagliette di carta grezza, posate e stoviglie) ma perfetta nel suo genere. Se andate di sera, prenotare sarà obbligatorio. Troverete un locale pieno di chiacchiere, calore e profumi. E quando vedrete il menù capirete perché è così affollato ogni sera. È qualcosa di strepitoso, pieno di cibi che vengono dalla terra (non aspettatevi pesce, quindi) con tante opzioni vegetariane e molta attenzione ad allergie e intolleranze.

Osteria Perbacco - Milano

Tagliatelle fatte in casa al ragù di cinghiale, cassouela, filetto di puledro con patate in cartoccio su tagliere di legno: non manca davvero niente, e anche i vostri occhi saranno felici. I salumi con lo gnocco fritto sono semplicemente perfetti. Gli agnolotti fatti in casa deliziosi, come anche la pasta alla gricia o i risotti mantecati con verdure di stagione. E le costine alla brace? Memorabili. L’oste poi, vi darà anche ottimi consigli sull’abbinamento perfetto da fare e fidatevi di lui, sa quale bottiglia vi serve dopo la prima occhiata.

Osteria Perbacco - Milano

Lasciate spazio per i dolci, alla fine. Il salame di cioccolato e il tiramisù sono ottimi, provate anche uno dei dolci di stagione: fragole con crema pasticcera o il dolce ai cachi morbidissimo. Tutte queste opzioni sono perfette per chiudere in bellezza un pasto stupendo.

Osteria Perbacco - Milano

La sensazione che resta, dopo, è quella di aver mangiato in famiglia, ma con una zia dietro ai fornelli che è davvero un fenomeno.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

10 ristoranti a Milano da provare a Dicembre

Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. Siamo giunti al rush finale dell’anno, un 2019 ricco di sorprese, emozioni e novità che il capoluogo meneghino ci ha invitato a scoprire, tra nuove insegne, vetrine accattivanti e degustazioni food&drink inedite. Dicembre è il mese dedicato alle feste: Natale e Capodanno bussano alla nostra porta, insieme a [...]

La Scaletta

P.le Stazione Genova, 3 20144 Milano

Un angolo di tranquillità che affaccia sull’affollatissima Porta Genova. La definizione del ristorante La Scaletta potrebbe apparire quasi un ossimoro a chi non conosce questo luogo di ristoro, dove superato un alto cancello in metallo e varcata la grande porta d’ingresso in legno, lo sferragliare dei tram, il traffico e la frenesia meneghina scompaiono, lasciando spazio a [...]

Camparino in Galleria

Piazza Duomo, 21 20121 Milano

Nella storica cornice della Galleria Vittorio Emanuele II, a due passi dal Duomo, dal 1915 Camparino in Galleria è stato testimone di epoche storiche e fenomeni sociali, visitatori curiosi e habituè meneghini, risollevando animi e celebrando momenti di spensieratezza grazie alla celebre formula del suo iconico aperitivo. Voluto da Davide Campari per offrire uno spazio di divertissement all’elegante città di [...]

H Club>Diana

Viale Piave, 42 20129 Milano

Nella splendida cornice liberty di Porta Venezia, il maestoso Sheraton Diana Majestic incanta gli occhi dei passanti con la sua meravigliosa facciata. Situato all’angolo con Viale Piave, a pochi passi dai Giardini Pubblici Indro Montanelli e accanto allo sferragliare milanese delle linee tramviarie, accoglie all day and night long abitanti della città e forestieri internazionali. Ma il cuore pulsante [...]

Emporio Armani Caffè e Ristorante

Via Croce Rossa, 2 20121 Milano

Una ventata di cambiamento ha pervaso Via Croce Rossa: dopo la prima apertura celebrata nel 2000, il salotto conviviale più in voga della città - Emporio Armani Caffè e Ristorante -  accoglie il suo affezionato pubblico con un look nuovo e sofisticato, ispirato allo storico rapporto d’amore tra Re Giorgio e Milano, la “città culla” delle nuove tendenze. [...]