To Top
Bistrot

Pescatore Lobster Bar

L’imbarazzo della scelta per una cena di mare in Porta Romana

Appuntamento attesissimo: se, come vi raccontavo, il pesce buono a Milano è alla Trattoria del Pescatore, le aspettative per il fratellino minore “Lobster bar” erano davvero alte. Piccolo spoiler sulla fine: aspettative ampiamente superate!

Il locale è adiacente al ristorante (doppio ingresso: uno esterno ed uno interno dal ristorante). La parete dietro al bancone è di sale rosa dell’himalaya e crea un effetto scenico stupendo: caldo, rosato, sembra quasi di essere in una SPA.

Quando arriva il cibo invece, la sensazione di pace dei sensi è assoluta. Saranno i pochi tavoli, sarà il clima conviviale e riservato al tempo stesso ma al Lobster Bar sembra di essere in un privè, anche grazie alle sapienti coccole di Cristiano, figlio di Giuliano (Il Pescatore), che consiglia i piatti (le cruditè sono spaziali) e l’abbinamento con i cocktail.

In carta l’imbarazzo della scelta: immancabile l’astice alla catalana (fiore all’occhiello, sempre eccezionale e sempre con il loro pane fragrante e croccante) e i piatti di crudo e caldi declinati in assaggi, mezza porzione e porzione intera. I crudi si possono gustare al pezzo o al plateau. Cosa vi consigliamo? Non perdetevi la tartare di ricciola con zenzero e pompelmo rosa, il carpaccio di tonno che si scioglie in bocca, i gamberi rossi con stracciatella e mousse di melanzana, il carpaccio di scampi con zucchine crude marinate e il baccalà mantecato alla veneziana… semplicemente squisiti. Le ostriche sono superbe (consiglio di provarle anche a chi, come me, non dovesse andarne pazzo): con quel tocco del gin da aggiungere con il piccolo dosatore, sono ancora più speciali.

Noi abbiamo terminato con la mousse al cioccolato e sale maldon, accompagnata da un assaggio di Vermouth bianco e in seguito rosso della cantina Silvio Carta. Un vermouth, nemmeno a dirlo, sardo, aromatico e non banale che ha davvero esaltato il gusto dei piatti. La carta dei cocktail è essenziale ma equilibrata, se avete indecisione, chiedete e vi sarà fatto assaggiare e degustare.

Uno di quei posti in cui tornare assolutamente, per assaggiare tutto quello non si riesce al primo giro.  Non occorre prenotare: mettetevi semplicemente davanti alla porta di ingresso, aspettate le 19.30 e lasciatevi deliziare!

Ti potrebbero interessare anche...

Casa Matilda

Via Ascanio Sforza 65, 20136 Milano

Esiste una parola danese difficile da tradurre in italiano: è l’arte dello hygge, che esprime benessere, un’atmosfera accogliente, intima e confortevole. Al numero 65 di via Ascanio Sforza, nel cuore del Naviglio Pavese, si nasconde una delle nuove aperture più apprezzate dell’ultimo anno e che, forse senza saperlo, fa dello hygge la sua filosofia. Si [...]

Cumino Bistrot

Via Cicco Simonetta 17, 20123 Milano

Un delizio locale di nome Cumino Bistrot ha aperto le sue porte in zona Darsena, al riparo dalla movida del quartiere Navigli. Alla guida un team giovane, effervescente ed estremamente gentile pronto a conquistare la più varia clientela con un menu che parte dalla tradizione, giocando con ingredienti innovativi, provenienti da cucine internazionali. Cumino Bistrot nasce dall’idea di [...]

Pausa – Your Italian Break

Via Cesare Correnti 28, 20123 Milano

Una storia iniziata nel 2013 dall’altra parte del pianeta, tra le strade affollatissime di Hong Kong. Proprio lì, la passione per il cibo di casa di Marco Cattaneo, che l’imprenditorialità sembra avercela nel DNA, si è materializzata su un isolato, assumendo le sembianze di una bottega di circa 25 mq sotto il nome di Pausa. L’inconfondibile insegna [...]

Gelsomina

Via Carlo Tenca 5, 20124 Milano

Quello che mancava. É stato questo che ho pensato la prima volta in cui sono entrata da Gelsomina, pasticceria adorabile in una traversa di viale Tunisia, tra Repubblica e Porta Venezia. Gelsomina si distingue dagli altri locali di Milano già dal nome: semplice, non pretenzioso ma evocativo. Ci fa capire la sua scelta di portare in [...]

Sulle Nuvole

Via Garigliano, 12 20159 Milano

Nel cuore del quartiere Isola, la zona di Milano che si distingue per ospitare l’innovazione, precisamente in via Garigliano, 12: è qui che ha trovato casa Sulle Nuvole, un bistrot così intimo e accogliente da sembrare magico. Sulle Nuvole nasce dall’idea di due fratelli, Chiara e Francesco, e dall’equilibrio delle loro due personalità. È proprio la parola [...]