To Top
Ristoranti

Plato Chic Superfood

Il nuovo “place to be” dove trionfano salute e gusto

La conoscenza delle idee rende l’uomo libero, diceva Platone. Un pensiero che appartiene alla classicità greca ma che rivive a Milano, da sempre pioniera di mode, tendenze e gusti, in un luogo delizioso: Plato Chic Superfood, la cui essenza e i cui capisaldi sono già contenuti nel nome. Il filosofo greco richiama infatti i concetti di conoscenza e meraviglia: conoscenza del proprio corpo e delle materie prime che abbiamo a disposizione per nutrirlo al meglio e meraviglia di cibi lontani, inusuali ma sorprendentemente capaci di nutrire con gusto e leggerezza. Chic perché il contenitore di tutto questo è un raffinato scrigno di design, a pochi passi dal Tribunale di Milano, in via Cesare Battisti, curato nei minimi dettagli. Superfood è il fulcro di tutto, ciò che da origine al lavoro di chef, nutrizionisti ed esperti di neuroscienze che fondano il concept Plato.

Plato Chic Superfood - Milano

Il principio cardine del team di Plato è che ogni piatto deve rispettare equilibrio nutrizionale, impatto glicemico e contenere un superfood, quegli alimenti considerati “super” per la concentrazione di vitamine, proteine, sali minerali e antiossidanti come ad esempio, fra i tanti, avocado, mandorle, zenzero, semi di canapa e di lino, bacche di goji, avena, mirtilli e quinoa. Un accento posto sulla salute che fa l’occhiolino al gusto, abbraccia la genuinità e la varietà delle materie prime ed esalta la sperimentazione di accostamenti che danno vita a vere e proprie esperienze sensoriali degne di nota.

Plato Chic Superfood - Milano

La location, firmata dallo studio milanese CLS Architetti, è caratterizzata da contrasti chiaro-scuro e dalla luce, vera protagonista. Le pareti richiamano le incisioni visionarie del Piranesi, con riproduzioni architettoniche di colore blu, lo stesso che domina nel locale con il contrasto del legno scuro delle zoccolature. Le superfici sono tutte in marmo, mentre il pavimento è in cotto etrusco disposto a lisca di pesce.

Plato Chic Superfood - Milano

Il vero prodotto “made in Plato” sono i veli, delle sfoglie di farine particolari, prive di glutine e assemblate in impasti senza lievito, simili ai tacos, che contengono abbinamenti dolci o salati. Dal pesce con il velo Matcha Salmon, con salmone, zucchine e una delicata salsa al tè matcha, alla carne con il bis di veli al manzo con salsa di mirtilli e sesamo, accompagnato da cavolo pak choi. Un altro superfood chiave del menù è la Moringa, una pianta dell’India Subcontinentale chiamata anche “albero della vita” per le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti: la possiamo trovare nell’impasto delle tagliatelle servite con un ottimo ragù di carne, oppure come contorno di manzo cotto a bassa temperatura. Non mancano proposte di piatti unici, tutti rigorosamente cucinati al momento. Abbiamo provato il raviolo di lenticchie con ripieno di broccoli e tempeh croccante in acai, ma consigliatissimi sono anche gli gnocchi a base di barbabietole e farina di teff, un grano proveniente dall’Africa.

Plato Chic Superfood - Milano

Per il freddo dell’inverno ottime la zuppa di cereali con castagne e borlotti, e la vellutata del giorno (abbiamo provato quella a base di cavolfiore e yogurt greco). La proposta di Plato copre l’intera giornata, a partire dalla colazione, dove vanno assaggiate le ormai famosissime bowl di avena, oppure i veli in versione dolce, come quello che rende omaggio a Milano: crema pasticcera, zafferano, mela cotogna, pinoli e uvetta con una spolverata di cannella. Il menù comprende anche una vasta scelta di bevande, come estratti e frullati che vengono abbinati a una specifica polvere di superfood, ad esempio quello proteico a base di mele, noci, bevanda di riso integrale, con l’aggiunta di polvere di moringa. Ci sono poi acque profumate, vini e cocktail, tra i quali abbiamo scelto “Italia-Brasile 1970”, incuriositi dal nome, che mixa la freschezza del maracujia al rosemary syrup. Ma una grande attenzione viene data anche a chi predilige le bevande analcoliche, con un’altra “invenzione” a firma Plato, denominata “mocktails”, come Cucumber Tonic o Lemongrass Iced tea, senza alcool (sciroppo di litchi e jasmine iced tea).

Plato Chic Superfood - Milano

Plato è dunque un viaggio, è conoscenza, esperienza, ma anche azzardo, rischio, novità e piacere della scoperta di se stessi e dei propri bisogni. È benessere e armonia. È studio degli elementi e degli accostamenti, al fine di trovare l’equilibrio perfetto tra gusto e salute.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

La Terrazza di via Palestro

Via Palestro 2, 20121 Milano

Visti dall’alto i Giardini Pubblici Indro Montanelli colorano la cartina del centro meneghino con quel tocco di verde così prezioso a noi instancabili e indaffarati coinquilini del capoluogo lombardo: su questo parco meraviglioso si affaccia La Terrazza di Via Palestro. Chi lavora in zona sa quanto possa essere rigenerante anche solo mezz'ora di passeggiata al loro interno nella tanto [...]

L’Anlot e Oltre…

Via Raffaello Sanzio 30, 20149 Milano

Una “finestra sui colli tortonesi” ha aperto in zona Marghera nel settembre 2018, con l’obiettivo di trasmettere i sapori e gli odori di una cucina 100% piemontese. Elena e Giovanni, insieme a Pino, hanno voluto ricostruire con "L'Anlot e Oltre..." un’autentica esperienza della scena gastronomica regionale, più precisamente della zona attorno a Tortona, circondata da [...]

MU dimsum

Via Aminto Caretto 3, 20124 Milano

Colori naturali, tanto legno – da qui la parola cinese MU - e piante rigogliose...un mood che ti porta direttamente in una foresta in pieno centro a Milano per assaporare la migliore cucina di Hong Kong. Questo è ciò che colpisce subito di MU dimsum: un ambiente ricercato e accogliente che al posto di belle, [...]

Ça Va Sans Dire. Gourmet easy-eating

Via Giulio Romano 1, 20135 Milano

Per restare in tema linguistico, Ça va sans dire, una delle novità gastronomiche più interessanti e originali di Porta Romana, è un piccolo bijoux sia per come appare sia per la qualità e la bellezza dei piatti che propone. Ça va sans dire si definisce “gourmet easy-eating” che si può riassumere in ottimo cibo da [...]

SINE, Ristorante Gastrocratico

Viale Umbria 126, 20135 Milano

Procede per sottrazione chef Roberto Di Pinto, che con SINE libera l’alta cucina da gabbie e preconcetti per renderla comprensibile, inclusiva e accessibile, onorandone l’eccellenza. Si dice che non esista lusso accessibile. Si racconta che il lusso, nella sua più profonda essenza, sia esclusività, contrario di inclusione. Un concetto che, appunto, entra in netta contraddizione [...]