To Top
Lifestyle

Priceless Milano

Affacciato sullo skyline milanese è il temporary restaurant di MasterCard

Londra, un mercoledì molto speciale di settembre, 5 p.m. piove leggermente, il mio ultimo meeting è finalmente concluso, non ho il tempo nemmeno di indossare il trench, corro a prendere un taxi. Milano, stesso giorno, stesso orario. Il sole ancora splende, affacciata al suo balcone F. rilassata ammira le guglie del Duomo che dominano Milano. Suona il citofono. Non sa chi possa essere, a quest’ora non sta aspettando nessuno. Un pacco per lei, oggi è il suo compleanno. Arriva direttamente dalla famosa boutique Antonia, un bigliettino con scritto: “Indossami”. Sa che è stato lui. Apre il pacco, un meraviglioso abito di Valentino. Era proprio quello che desiderava per una serata speciale. Brera ore 8.45 pm. Sono sotto casa sua. Il mio smoking Su Misura Zegna è perfetto, lo indosso questa sera per la prima volta, salgo, apre la porta e riesce ancora a togliermi il fiato: “sei bellissima”, le dico.

Il tragitto è davvero breve, siamo in piazza della Scala e come in un film – in una Milano avvolta dalla notte – camminiamo e siamo finalmente all’ingresso di Palazzo Beltrami dove ci presentiamo e ci accompagnano all’interno. F. comincia a guardarmi come quando ho fatto qualcosa di buono. Forse si starà chiedendo se si tratta di quel posto in cui desiderava da tanto andare. Usciamo dall’ascensore, qualche passo su una scala all’aperto e poi… siamo affacciati direttamente in Piazza della Scala, vista Duomo, dove siamo accolti da un aperitivo di benvenuto. Guardo dritto a questa vista meravigliosa per cercare di coglierne ogni dettaglio.

Priceless Milano: ristorante appoggiato fino ad dicembre sul rooftop di Palazzo Beltrami, affacciato sullo skyline milanese è il temporary restaurant di MasterCard. A rotazione cuochi stellati italiani e internazionali si alternano alla guida di questo concept, rendendo l’esperienza sempre diversa e mai scontata. Siamo un totale di 24 “fortunati”. Poi scopriamo di aver azzeccato anche il giorno, siamo “A cena con Vanity” (#acenaconVanity): prima sorpresa dell’organizzazione Priceless, arriva un ospite, tutto è top secret finché non fa il suo ingresso sulla terrazza Simona Ventura, con il suo solito sorriso coinvolgente. Sarà anche lei protagonista della serata.

Ci siamo tutti adesso, entriamo dentro una sorta di teatro gastronomico – open space – dove veniamo gentilmente indirizzati di fronte alle rispettive sedie. Neanche il tempo di rendersi conto e all’improvviso dal soffitto, come per magia, scende lentamente il tavolo – perfettamente imbandito – e la situazione inizia farsi davvero interessante. Come in un teatro che si rispetti ci viene presentato il “maestro d’orchestra”, Giuseppe Iannotti, chef Campano stellato. Si apre il sipario di Priceless Milano, spalancandosi sulla cucina, adiacente al tavolo: protagonisti lui e la sua brigata. Applauso spontaneo di noi commensali. In sala comincia la degustazione, in cucina Chef e aiuti si danno da fare per rendere tutto perfetto. I piatti sono sublimi, i contrasti di sapori mai provati prima, accompagnati sempre dal giusto vino. Lo Chef ci spiega ogni portata – o meglio opera d’arte – catturando completamente la nostra attenzione. È un’esperienza unica e coinvolgente dove ti ritrovi a condividere storie ed esperienze con persone appena conosciute.

Quando le “danze” sembrano finite e dopo aver gustato un dolce speciale ecco che ci ritroviamo tutti di nuovo in terrazza, chi ad ammirare ancora quel panorama diventato ancora più romantico, chi a programmare un dopo cena, chi a molestare il nostro Chef e cercare di carpire segreti e passioni della sua cucina. Ed ecco che all’improvviso arriva l’ultima sorpresa: la spaghettata di mezzanotte è servita. Piatti fumanti arrivano a inebriare di nuovo i nostri palati. Non riusciamo a dir di no. La serata sembra proprio finita, adesso. Salutiamo, vorremmo un Priceless Milano permanente nella nostra impeccabile città, ma perderebbe del suo fascino e della sua unicità, come tutte le cose veramente speciali. Chissà quale sarà la sua prossima meta: Londra? San Paolo? Parigi? Non potevamo desiderare di meglio per questa serata, scendiamo. Siamo di nuovo in piazza della Scala e prima di prendere un taxi, ci giriamo nello stesso momento e alziamo ancora gli occhi verso quel ristorante che ha reso questa giornata così speciale.

A Priceless day.