To Top
Hidden City

Il Quadrilatero del silenzio

A due passi da quello modaiolo c’è un altro ‘Quadrilatero’ dove giardini nascosti e ville lussuose coabitano in un armonioso

Se a tutti – sono certa – sarà capitato spesso e volentieri di perdersi durante la passeggiata domenicale tra le vie del Quadrilatero della moda, pochi invece avranno scelto di perdersi nella quiete di un altro quadrilatero milanese, a due passi dal suo fratello famoso per le vetrine internazionali di haute-couture: il Quadrilatero del silenzio.

Il Quadrilatero del Silenzio - Milano

Progettato dall’architetto mantovano Aldo Andreani, questo quartiere sito a metà tra Montenapoleone e Porta Venezia nasce alla fine degli anni Venti del ‘900 su un’area caratterizzata da orti e giardini.

Il Quadrilatero del Silenzio - Milano

Proprietari di tanto verde i frati cappuccini che tra corso Venezia e viale Majno avevano il convento e passavano le loro giornate pregando, curando gli orti grazie ai quali si cibavano e aiutando i bisognosi, compresi quelli appestati raccontati dal Manzoni ne ‘I promessi sposi’, perché di lì a due passi si trovava il tanto studiato Lazzaretto dove Renzo andò a cercar Lucia durante la peste…

Il Quadrilatero del Silenzio - Milano

Oggi alle aree verdi sono affiancati eleganti palazzi con androni e interni degni di film (…e in alcuni i film sono stati girati davvero!) proprio – o quasi – come desiderava l’architetto che si prese carico dell’adeguamento edilizio di questo nuovo quartiere che si sarebbe chiamato ‘Excelsior’, a segnalare l’alto target di famiglie che da lì a poco lo avrebbero abitato e che aveva come ingresso un arco monumentale intessuto in un corpo edilizio con la facciata principale sul corso proprio dirimpetto al Museo di Storia Naturale sito nei Giardini Pubblici Indro Montanelli.

Il Quadrilatero del Silenzio - Milano

E così fu: tra via Cappuccini, via Mozart e Corso Venezia diversi furono gli esponenti dell’alta borghesia industriale che vennero ad abitare, come i Necchi Campiglio, quelli delle macchine da cucire delle nostre nonne o gli Invernizzi, quelli dei formaggini che tanto ci piacevano da bambini e sempre quelli che nel giardino – oggi proprietà della fondazione omonima – ormai più di vent’anni fa avevano portato con sé dai loro viaggi oltre oceano una famiglia di fenicotteri rosa che oggi sembrano vivere armoniosamente non curanti dello smog cittadino e dei continui click di smartphone dei turisti della Milano insolita.

Il Quadrilatero del Silenzio - Milano

Tutte famiglie di industriali insomma che, grazie al fruttare delle loro attività, potevano incaricare i migliori architetti del tempo e senza alcun limite di budget di costruire ville Decò con piscina riscaldata e campo da tennis, lussuosi androni con scale elicoidali o interni composti da bagni in marmo e saloni dai soffitti in stucco alcuni oggi visitabili grazie a Tour organizzati e previa prenotazione.

 

Photo credit © Federica Pizzi

Ti potrebbero interessare anche...

Mobility Dog Park

Via Daniele Manin, 20121 Milano

Diciamoci la verità, a tutti noi piace uscire dal lavoro o alzarci la domenica mattina e scaricare stress e stanchezza con un po' di attività fisica. Andiamo a correre, in palestra, un'oretta di jogging a Parco Sempione e poi dritti a casa. E magari a casa c'è lui: il nostro amico a quattro zampe che esplode di [...]

Le case-igloo al Villaggio dei Giornalisti

Via Lepanto, 20125 Milano

Fra Isola e Greco, alle spalle della stazione Centrale, si concentra un quartiere storico di Milano, la Maggiolina, che comprende la zona residenziale detta il Villaggio dei Giornalisti. Una passeggiata da queste parti vi farà immergere in un'atmosfera d'altri tempi. Per gli appassionati di architettura, di giardini nascosti, di piazzette e ville quattrocentesche questa è una delle zone [...]

Gucci Art Wall

Corso Garibaldi 79, 20121 Milano

Tra Garibaldi e Moscova, più precisamente in Largo La Foppa, sorge un murales un po’ particolare: il Gucci Art Wall. Alzando lo sguardo verso l’alto, nei pressi del Radetzky Café, è infatti possibile scorgere l’enorme tela urbana di 176 metri quadrati che da maggio 2017 racconta l’immaginario di Gucci: unendo al marketing l'arte contemporanea e regalando periodicamente ai milanesi nuove [...]

Il Duomo di Milano svela i suoi angoli nascosti

Il Duomo di Milano festeggia quest'anno i suoi 630 anni. Sei secoli più che intensi: tra bombardamenti, restauri e ricostruzioni. Sei secoli di arte e di architettura legati indissolubilmente alla storia della città. Da settembre a dicembre 2017, la Veneranda Fabbrica del Duomo farà un enorme regalo ai milanesi, ai turisti e agli appassionati che vorranno conoscere luoghi solitamente non accessibili [...]

Le Sirene di Parco Sempione

Parco Sempione, 20121 Milano

C’era una volta una città attraversata da un corso d’acqua che un genio deviò sapientemente allo scopo di farne proliferare il commercio e lo sviluppo. In questa città dimoravano anche delle sirene, che con la loro benaugurale presenza allietavano i giovani della città. C’era una volta questa città, ma le sirene ci sono ancora. Hanno [...]