To Top
Bistrot Ristoranti

Il Salumaio di Montenapoleone

Un luogo incantevole situato nella storica cornice di Palazzo Bagatti Valsecchi

Eva Riccobono, più bella che mai, fa il suo ingresso da Il Salumaio di Montenapoleone, scendendo da una limousine e tagliandoci la strada. Noi, comuni mortali, rapiti da tanta bellezza non possiamo che cederle il passo ammirati. Siamo a un indirizzo storico, d’altronde, dove incontrare VIP è cosa di tutti i giorni.

Il Salumaio di Montenapoleone - Milano

Come entriamo nel palazzo Bagatti Valsecchi, ultima sede del rinomato “Salumaio”, la vediamo percorrere la corte e prendere posto per un’intervista all’agognato tavolo esterno sotto il limone. Ci sediamo anche noi in disparte e ci godiamo la scena. Non male come inizio pranzo. Per prima cosa ordiniamo un bicchiere di bianco. Adesso le chiacchiere possono iniziare.

Il Salumaio di Montenapoleone - Milano

Con l’arrivo delle portate, ormai su di giri a causa del vino, pensiamo che oltre a essere incantevole è l’indirizzo giusto per qualsiasi occasione speciale: un pranzo con un’amica, una cena di lavoro, un incontro romantico. Se non volete sfigurare e siete alle prese con caratteri “difficili”, allora il posto è proprio azzeccato.

Il Salumaio di Montenapoleone - Milano

Cucina all’altezza di ogni situazione. E non siamo certo noi a dirlo. Dal 1957 il Salumaio di Montenapoleone fa storia, spostando la location in angoli di prestigio del quadrilatero, aggiudicandovisi un posto d’onore, tra griffe della moda e nomi altisonanti.

Il Salumaio di Montenapoleone - Milano

Se non siete pratici della città e ancora non ne avete sentito parlare, beh è arrivato il momento di rispolverare il vostro vestito migliore e andare a fare un giro in uno dei ristoranti-bistrot più blasonati del capoluogo: merita sicuramente una visita. Se il vostro portafoglio è “alle strette” andate solo per vedere il palazzo, oggi casa museo, e ammirare alla gastronomia la bontà dei prodotti tipici, che esposti così, sembrano veri e propri gioielli. La famiglia Travaini, ormai proprietaria da tre generazioni, conserva intatta negli anni l’allure di questo nome assicurandosi, giorno dopo giorno, che la qualità resti all’altezza della fama internazionale raggiunta.

 

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

I migliori ristoranti con cortile di Milano

Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. Con il caldo che avanza e l'avvicinarsi dell'estate, la voglia di rilassarsi è sempre più forte. Per abbattere l'ansia accumulata soprattutto negli ultimi mesi di lavoro o di studio, quello che ci vuole è proprio cercare un po' di spensieratezza - toccasana per mente e corpo.  A [...]

MU dimsum

Via Aminto Caretto 3, 20124 Milano

Colori naturali, tanto legno – da qui la parola cinese MU - e piante rigogliose...un mood che ti porta direttamente in una foresta in pieno centro a Milano per assaporare la migliore cucina di Hong Kong. Questo è ciò che colpisce subito di MU dimsum: un ambiente ricercato e accogliente che al posto di belle, [...]

Ça Va Sans Dire. Gourmet easy-eating

Via Giulio Romano 1, 20135 Milano

Per restare in tema linguistico, Ça va sans dire, una delle novità gastronomiche più interessanti e originali di Porta Romana, è un piccolo bijoux sia per come appare sia per la qualità e la bellezza dei piatti che propone. Ça va sans dire si definisce “gourmet easy-eating” che si può riassumere in ottimo cibo da [...]

SINE, Ristorante Gastrocratico

Viale Umbria 126, 20135 Milano

Procede per sottrazione chef Roberto Di Pinto, che con SINE libera l’alta cucina da gabbie e preconcetti per renderla comprensibile, inclusiva e accessibile, onorandone l’eccellenza. Si dice che non esista lusso accessibile. Si racconta che il lusso, nella sua più profonda essenza, sia esclusività, contrario di inclusione. Un concetto che, appunto, entra in netta contraddizione [...]

10 ristoranti a Milano da provare questa primavera-estate

To read this article in English, click here. Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. La pioggia delle ultime settimane ha avuto la meglio sulle belle giornate che tutti immaginavamo per questo periodo, costringendoci a tardare un po’ a indossare magliette a maniche corte, vestiti svolazzanti e occhiali da sole. Complice forse quella voglia [...]