To Top
Bar & Pasticcerie

Starbucks Reserve Roastery

Il colosso americano sbarca in Italia con un look e un menù inaspettati

Sono finiti i tempi in cui bramavamo un bicchierone take away con su scritto il nostro nome per girare in città come nei film americani con una dose gigante di caffeina. Dopo lo scenografico Apple Store in Piazza del Liberty non poteva che mancare la celebre caffetteria americana per sancire Milano come città al passo con le grandi metropoli internazionali. Il colosso americano Starbucks è, infatti, approdato, quasi letteralmente, all’ombra della Madonnina, visto che lo store si affaccia in Piazza Cordusio, a due passi dal Duomo. 

Starbucks Reserve Roastery - Milano

La location scelta per lo Starbucks più grande d’Europa è lo storico edificio che si affaccia sulla piazza che un tempo ospitava le Poste e ancora prima era sede della Borsa Valori. Giovedì 6 Settembre piazza blindata e chiusa al traffico per la trionfale inaugurazione  dello store: coro, orchestra e maxi schermi che proiettavano il film sul rapporto tra Milano e Howard Schultz, il fortunato fondatore della catena, per una selezionata lista di invitati che per primi hanno ammirato l’arrivo della tanto attesa caffetteria made in USA in Italia. E quindi da venerdì 7 via a code chilometriche di curiosi.

Starbucks Reserve Roastery - Milano

Dimenticate l’aspetto tipico degli Starbucks in cui siamo soliti rifugiarci in vacanza nelle capitali: il punto vendita Milanese è la terza Reserve Roastery del gruppo, dopo quelle di Seattle e Shanghai. La torrefazione a vista consente di ammirare in prima persona giornalmente la macinatura e tostatura del caffè. Gli interni ariosi, dai soffitti alti, ricordano un’ex area industriale ma arredata con cura ed eleganza. All’esterno invece, alcuni tavoli per godere del via vai cittadino comodamente seduti sotto eleganti gazebi che ricordano delle voliere.

Starbucks Reserve Roastery - Milano

I cambiamenti non si limitano a decoro e architettura. In ossequio alla tradizione italiana del caffè e alla sensibilità nostrana in materia di espresso lo Starbucks milanese ha un menù creato ad hoc, studiato pensando ai prodotti, alle ricette e alla cultura gastronomica italiana. Ecco quindi che Frappuccino e Pumpkin Spice Latte lasciano il posto a espresso e marocchino accompagnati però dagli ormai popolari Macha e Chai Latte. E grazie alla partnership con Princi il bancone sarà quotidianamente fornito di pizze, focacce, dolci e torte della catena milanese. Italianissimi anche i gelati e i sorbetti molecolari del torinese Alberto Marchetti, celebre per la mantecazione con l’azoto liquido.

Starbucks Reserve Roastery - Milano

Anche i piatti in carta sono  tipicamente italiani con caprese, parmigiana e lasagne. La vera novità per casa Starbucks è l’ “Arriviamo bar”, collocato al mezzanino, uno spazio dedicato a una tradizione 100% nostrana, l’aperitivo. Ma siamo tutti sensibili agli spoiler quindi basta con le anticipazioni, aspettate il vostro turno pazientemente in fila e scoprite novità, grandi classici e miscele esclusive del primo Starbucks italiano.

Starbucks Reserve Roastery - Milano

Entusiasti e delusi potranno osservare nei prossimi mesi la relazione tra gli italiani orgogliosi dell’espresso e la caffetteria americana e trarre i propri bilanci. Mentre i nostalgici della caffetteria nel suo aspetto e col suo menù tradizionali saranno rassicurati dal rumor di nuove aperture in città. Si dice che i prossimi store milanesi saranno molto più simili agli Starbucks sparsi in giro per il mondo in cui poter – finalmente- gustare un enorme Frappuccino con panna.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

I migliori café di Milano per lo smart working

Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. Che siate freelencer, che abbiate appena deciso di abbandonare le costrizioni di sedie e scrivanie in ufficio rinnegando giacche e tailleur anche solo per un istante, o che crediate che il vostro posto di lavoro sia il mondo, non fa differenza: condividerete tutti la necessità di [...]

Babouche

Via Maestri Campionesi 16, 20135 Milano

Godersi una bella colazione fuori, prima di andare al lavoro o durante il week end quando si è più rilassati, è uno dei piccoli piaceri della vita che merita di essere vissuto in un posto accogliente, con personalità ma soprattutto capace di offrire prodotti di qualità, buoni e magari pure belli. E questo posto è [...]

Serge Milano

Via Giuseppe Mazzini 8, 20123 Milano

Io l’ho trovata la ricetta della felicità. Ho abbandonato manuali di self help, sedute di yoga, lettura di Marie Kondo e del metodo danese Hygge. L’ho trovata passeggiando in viale Mazzini, dietro il Duomo, intenta in una seduta di shopping compulsivo e consolatore. L’ho trovata entrando da Serge, prima pasticceria monotematica di Milano, interamente dedicata a uno [...]

Pourquoi Pas?

Corso Garibaldi, 17 20121 Milano

Ufficialmente lo trovate in Corso Garibaldi 17, a pochi passi da Brera e dal Castello Sforzesco, nello storico edificio che ospitava il Teatro Fossati. In realtà, vi basterà entrare da Pourquoi Pas? per essere catapultati in una Parigi fuori dal tempo, costellata da tavolini di marmo, una lunga banquette di velluto rosso, libri francesi, cucina a vista [...]

Rosa&Co

Corso Garibaldi, 16 20121 Milano

In Corso Garibaldi ha da poco aperto le sue porte un caffè che prende ispirazione dai toni pastello del rosa, dove arredi di design, marmo e luci in led offrono quell’atmosfera cozy e al tempo stesso girlie, tanto amata oggi dal popolo dei social. Siamo da Rosa&Co, giovane spazio su due piani che si apre sul corso con una grande [...]