To Top
Cocktail Bar Etnici Ristoranti

The Botanical Club

La più piccola distilleria di Gin d’Italia con ristorante e cocktail bar

“Che cos’è il genio? È fantasia, intuizione, decisione e velocità d’esecuzione.” Questa frase tratta dal film “Amici Miei” può racchiudere ciò che Alessandro Longhin e Davide Martelli hanno realizzato con il loro locale. Siamo nel quartiere Isola e parliamo di The Botanical Club.

Davide Martelli e Alessandro Longhin

Davide Martelli e Alessandro Longhin.

Un locale unico, perché nasce come cocktail bar con fine dining, ma in realtà è soprattutto la più piccola distilleria di Gin d’Italia. Sono i primi ad aver aperto una strada nuova nel mercato italiano: Davide e Alessandro, che provengono da diverse esperienze lavorative e che di gin sono sempre stati – prima di questa esperienza – solo grandi bevitori, si sono messi a studiare e con passione e intuito sono arrivati a produrre, scegliendo le botaniche in un susseguirsi di vari esperimenti e differenti Batch, un gin davvero interessate. Si chiama “Spleen et Ideal” mentre The Big Charlie è il nome dell’alambicco da 150 litri che troneggia nella cucina del loro locale.

Per il momento è prodotto in tiratura limitata ma se andate da loro potrete sia degustarlo che prenotarlo per portarlo a casa. Viene distillato da alcol bio di grano italiano di alta qualità e il ginepro, di origine serba, si mescola e si fonde alle botaniche scelte dai fornitori altamente selezionati: quando l’ho assaggiato me ne sono innamorata!

Il locale ovviamente non è Super solo perché “alcolico”, c’è un menù molto divertente: se vorrete mangiare qualcosa troverete i piccoli piatti creativi – nella formula tapas gourmet  con prezzi che oscillano tra i 5€ e i 10€ – oppure piatti in porzioni normali, proposti senza nessuna suddivisione tra antipasti, primi e secondi.

The Botanical Club - Asparagi verdi, tuorlo marinato, sesamo nero, favi di cacao

Asparagi verdi, tuorlo marinato, sesamo nero, favi di cacao.

Il cocktail bar guidato da Katerina Logvinova è ricco e ben studiato. Lei è russa, laureata in economia, bella, sorridente, con una passione smodata per gli spirits e per i whiskey in particolare. Sono un centinaio i gin presenti da lei selezionati. Sedersi al banco e vederla lavorare è terapeutico. Spreme limoni e dosa ingredienti come una perfetta alchimista. I vini in carta, circa una quindicina, sono tutti di piccole aziende che lavorano in modo naturale: selezionati e ricercati.

The Botanical Club - Isola

Ma non poteva finire qui ovviamente… È imminente infatti l’apertura del secondo Botanical Club in via Tortona 33, proprio di fronte al Mudec. Così, nel giro di un anno appena (decisione e velocità di esecuzione, dicevamo nell’incipit…), questi giovani imprenditori stanno per spiccare il volo con un secondo locale, diverso perché avrà grandissime vetrate e quindi molta luce naturale. Sarà più grande del primo – ci saranno circa 130 coperti – e lo troverete aperto sia a pranzo che a cena.

Sono certa che diventerà il nuovo “Flawless place to be” in zona Tortona. Attendiamo con trepidazione!

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

5 Ristoranti in Porta Romana dove mangiare bene

Per aprire la classifica su Google Map, clicca qui. Tra nuove aperture di tendenza e locali storici, Milano offre una gran quantità di ristoranti e bar dove trascorrere una serata in compagnia. Uno dei quartieri più ricchi da questo punto di vista è Porta Romana: zona residenziale per eccellenza, negli anni ha vissuto un’evoluzione significativa tanto da diventare [...]

10 Ristoranti a Milano da provare a Settembre

“L’estate sta finendo... lo sai che non mi va” cantavano i Righeira nel 1985. Le giornate al mare o in alta quota si apprestano a diventare solo un ricordo e il rientro al lavoro è ormai imminente per tutti. Se agosto è il mese preferito da molti per il ritmo lento che lo accompagna anche settembre [...]

Spica

Via Melzo 9, 20144 Milano

Il locale che mancava. In una Milano invasa da ristoranti etnici di ogni genere avevamo proprio bisogno di qualcuno che selezionasse per noi i piatti migliori di tutto il mondo, riunendoli in un unico menù fatto di viaggi e passione. Ci ha pensato Spica, proponendo una cucina globale e cosmopolita: piatti provenienti da ogni continente, [...]

I migliori ristoranti all’aperto a Milano

I raggi di sole scaldano, - forse troppo -, le strade meneghine e le giornate vengono scandite dall’alternarsi di lunghe ore di luce e tramonti accesi - che in questo periodo, ammettiamolo, si preferirebbe osservare magari da una spiaggia sabbiosa o da un mirador spagnolo. Quando il caldo estivo si fa sentire, le architetture meneghine stanno [...]

Becho

Via Savona 17, 20144 Milano

In Via Savona, a pochi passi dalla movida di zona Tortona, ha aperto Becho, un “Cosmopolitan Bistrot” - come si definisce - che caratterizza la sua offerta con proposte sostenibili, strizzando l’occhio alla cucina internazionale. La filosofia di Becho ruota attorno alla parola “scelta” che definisce il desiderio di costruire un menu sulla base di prodotti che non [...]