To Top
Trattorie

Trippa

L’indirizzo giusto per sentirsi a casa scoprendo ogni volta un pezzo nuovo di tradizione italiana

Dall’incontro tra un amante della gastronomia quale Pietro Caroli e il giovane e straripante chef Diego Rossi (1985) nasce Trippa, una trattoria “come una volta” ma con una marcia in più.

Arredi semplici anni sessanta di color senape e mattone, pochi tavoli, un discreto vociare e profumi intensi. L’ingresso di Trippa non è trionfale ma in questa semplicità spiccano alcuni piccoli dettagli di qualità: una cucina scintillante, un bancone con qualche posto con una vista privilegiata sulle preparazioni – bella idea per una trattoria – e una macchina del caffè Marzocco.

Il menu è ridotto all’osso, si contano all’incirca tre piatti per ogni tipologia – antipasti, primi, secondi – ma numerosi ed estremamente variegati sono i fuori carta. Tra i piatti proposti si nota come lo chef sia forte di una formazione tra ristoranti stellati e alta cucina che cerca di riproporre in piatti caserecci, unicamente stagionali, più divertenti sia da cucinare che da gustare.

Proviamo pertanto il più chiacchierato vitello tonnato di Milano: assolutamente nessun difetto da segnalare. Continuiamo con della trippa fritta, vi assicuro che è valso superare la mia repulsione verso le frattaglie… ottima! Si procede con tagliatelle fresche fatte in casa con ragù di fagianella e un favoloso cotechino accompagnato dalle lenticchie di Castelluccio. Le lenticchie sono uno spettacolo e il ragù delicato con una nota leggera di selvaggina.

Ciò che conferisce a Trippa una marcia in più rispetto ai concorrenti – compresi gli indirizzi conosciuti della vicina via Muratori – è l’atmosfera. Oltre a Pietro, che dirige la sala con grande disinvoltura, un plauso speciale va alle altre figure che lavorano con lui e che riescono a fornire un servizio attento, paziente e dotato di grande humour, caratteristica rara e preziosa. Ne consegue una professionalità senza spocchia né fronzoli, dove per ogni cliente viene individuato il piatto migliore e il vino più adatto da abbinarvi.

Materie prime di altissima qualità, conoscenza diretta dei produttori e massima consapevolezza di cosa si sta proponendo fanno il resto. Questa è la sfida dello chef Diego Rossi che riesce appieno nel suo intento: soddisfare il cliente e trasmettere un valore. A fine pasto Diego non nega una chiacchiera ai clienti e, che ci si conosca molto o affatto come nel mio caso, sono queste piccole concessioni da parte di “chi sta dietro” che fanno la differenza e ti invogliano a tornare.

L’indirizzo giusto dove assaggiare una buona cucina, sentirsi a casa e in cui scoprire ogni volta un pezzo nuovo di tradizione italiana.

Ti potrebbero interessare anche...

L’Angolo di Casa

Viale Piave 17, 20129 Milano

Il mare fa sempre pensare all’avventura, all’ignoto, a luoghi e destinazioni lontane. È scoperta, ritrovo, punto di partenza e di arrivo. Però capita anche di trovare il mare in un piatto e cominciare da lì il viaggio, più comodo rispetto a quello che prevede zaini in spalla e aerei. È un viaggio che mette in gioco i [...]

Pescatore Lobster Bar

Via Atto Vannucci, 5 20135 Milano

Appuntamento attesissimo: se, come vi raccontavo, il pesce buono a Milano è alla Trattoria del Pescatore, le aspettative per il fratellino minore “Lobster bar” erano davvero alte. Piccolo spoiler sulla fine: aspettative ampiamente superate! Il locale è adiacente al ristorante (doppio ingresso: uno esterno ed uno interno dal ristorante). La parete dietro al bancone è di [...]

Dhole Milano

Via Tiraboschi, 2 20135 Milano

La zona di Porta Romana, già ricca di locali per tutti i gusti, vanta un nuovo indirizzo decisamente imperdibile per gli amanti della mixology e delle sperimentazioni. Si tratta del Dhole, il cocktail bar e ristorante inaugurato quest’estate dagli stessi ragazzi di Eppol in Porta Venezia. Se anche voi vi state interrogando sull'origine di questo nome curioso, sappiate [...]

L’Ov Milano

Viale Premuda 14, 20129 Milano

Le uova sono protagoniste assolute da L'Ov Milano (L'uovo di dialetto milanese), il bistrot in viale Premuda 14 che ha aperto da poco più di un anno anche in via Solari 34, dove potrete assaggiarle in tutte le loro declinazioni. Che vi piacciano strapazzate, all'occhio di bue, in camicia, come omelette, nella buonissima carbonara della casa, nell'insalata [...]

Tapas de Pescado

Via Gaetana Agnesi, 2 20135 Milano

A fine giugno ha aperto in zona Porta Romana un nuovo indirizzo dall’estetica minimal, quasi post industriale, con dettagli di arte contemporanea discreti, un luogo dove riesci comunque a sentirti a casa e questo grazie ai piatti che il ristorante propone, ovvero tapas libere di pesce, come il nome stesso del locale suggerisce, Tapas de Pescado. I proprietari, [...]