To Top
Ristoranti

VÒCE Aimo e Nadia

Un coro d’arte, cucina e cultura

Cucina, arte e cultura si intrecciano a Milano in un coro che canta sulla note di un’unica VÒCE: il progetto di VÒCE Aimo e Nadia nasce il 29 novembre 2018 all’interno delle Gallerie d’Italia, il polo museale promosso da Intesa San Paolo in Piazza della Scala, tra l’omonimo Teatro e Palazzo Marino.

Vòce di Amo e Nadia - Milano

VÒCE è all’unisono libreria, caffetteria e ristorante gourmet, secondo una proposta varia e dinamica che si adatta al contesto circostante di vivace fermento, rispondendo insieme alle esigenze di businessmen indaffarati, shopaholic d’alta gamma, appassionati d’arte e golosi di bellezza in tutte le sue forme.

Vòce di Amo e Nadia - Milano

Alle spalle di VÒCE vi è il trio Pisani-Negrini-Moroni che, ormai sinonimo di successo, porta avanti la missione intrapresa più di cinquant’anni fa da Aimo e Nadia in persona: conferire dignità alla cucina italiana, preferendo l’autenticità ai dogmi passeggeri delle mode, la classicità all’innovazione fine a se stessa e il territorio alle influenze provenienti da oltre confine. Trasferitisi a Milano dalla Toscana, nel 1962 Aimo e Nadia aprirono la trattoria che divenne Il Luogo per eccellenza dell’alta gastronomia nazionale in Italia e all’estero.

Vòce di Amo e Nadia - Milano

Affascinante e solida, dunque, l’eredità di VÒCE, che si affaccia con autorevolezza su una delle più celebri piazze storiche in una città che va veloce, ma che, sempre di più, desidera tornare alle origini e assaporare, tra il dolce e l’amaro, il gusto del tempo perduto. L’architettura del locale, progettata da Michele De Lucchi, ricorda, nell’area libreria/caffetteria, le atmosfere calde e conviviali dei bistrot letterari, mentre si riveste di sofisticata eleganza alla milanese nei contrasti fra legni, marmi e metalli all’interno della luminosa sala ristorante.

Vòce di Amo e Nadia - Milano

La caffetteria è aperta dalla colazione all’after dinner, passando per light lunch e aperitivo. Sandwich, focacce, piatti freddi e pasticceria si accompagnano a una selezione di tè e caffè, oltre a vini, cocktail e centrifughe. L’ambiente si presta a una pausa di relax in un ambiente curato e informale allo stesso tempo, dall’atmosfera vintage e nostalgica da caffè parigino.

Vòce di Amo e Nadia - Milano

Il ristorante, invece, propone, oltre alla carta, quattro diversi menu: il Menu VÒCE parla la lingua di Aimo e Nadia e, in cinque portate, rivela il cuore della classicità italiana in un viaggio alla scoperta dei sapori del territorio e delle sue materie prime; il Menu dedicato alle Gallerie d’Italia – attualmente ispirato al Romanticismo – prende il nome dalle iniziative artistiche di volta in volta promosse presso lo spazio espositivo; il Menu Bambini e il Pranzo di Lavoro rispondono rispettivamente alle esigenze specifiche degli ospiti più piccoli e più impegnati, adattandosi a un contesto eclettico come Piazza della Scala.

Vòce di Amo e Nadia - Milano

VÒCE parla d’arte e nasce dall’arte, con un manifesto che è poesia firmata dallo scrittore e pubblicitario Gavino Sanna, affezionato cliente de Il Luogo di Aimo e Nadia:

VÒCE

Per dirti che ti voglio bene.
A bassa VÒCE, aspettando la tua risposta, a VÒCE alta.
Insieme.
Con gioia decidiamo di cantare a tutta VÒCE, senza curarci di niente.
Senza musica, con la musica.
La VÒCE dell’amicizia, di pochi, di tutti.
Io, che faccio un mestiere meraviglioso ti dedico un segno che sarà sempre, per te, la mia VÒCE amica.

Noi no, per questo condividiamo ogni settimana le miglioni esperienze
di Milano e dintorni...

Ti potrebbero interessare anche...

MU dimsum

Via Aminto Caretto 3, 20124 Milano

Colori naturali, tanto legno – da qui la parola cinese MU - e piante rigogliose...un mood che ti porta direttamente in una foresta in pieno centro a Milano per assaporare la migliore cucina di Hong Kong. Questo è ciò che colpisce subito di MU dimsum: un ambiente ricercato e accogliente che al posto di belle, [...]

Ça Va Sans Dire. Gourmet easy-eating

Via Giulio Romano 1, 20135 Milano

Per restare in tema linguistico, Ça va sans dire, una delle novità gastronomiche più interessanti e originali di Porta Romana, è un piccolo bijoux sia per come appare sia per la qualità e la bellezza dei piatti che propone. Ça va sans dire si definisce “gourmet easy-eating” che si può riassumere in ottimo cibo da [...]

SINE, Ristorante Gastrocratico

Viale Umbria 126, 20135 Milano

Procede per sottrazione chef Roberto Di Pinto, che con SINE libera l’alta cucina da gabbie e preconcetti per renderla comprensibile, inclusiva e accessibile, onorandone l’eccellenza. Si dice che non esista lusso accessibile. Si racconta che il lusso, nella sua più profonda essenza, sia esclusività, contrario di inclusione. Un concetto che, appunto, entra in netta contraddizione [...]

10 ristoranti a Milano da provare questa primavera-estate

To read this article in English, click here. Per aprire la classifica su Google Maps, clicca qui. La pioggia delle ultime settimane ha avuto la meglio sulle belle giornate che tutti immaginavamo per questo periodo, costringendoci a tardare un po’ a indossare magliette a maniche corte, vestiti svolazzanti e occhiali da sole. Complice forse quella voglia [...]

Terrazza PanEVO – The Westin Palace Milan

Piazza della Repubblica 20, 20124 Milano

L’estate in città ha i suoi pro e i suoi contro. Le strade si svuotano, il traffico si dissolve, gli spostamenti diventano più facili che mai e finalmente si riesce a trovare parcheggio proprio sotto al portone (di casa e dell’ufficio), quello che avete ardentemente desiderato tutto l’anno. Contro: ci si sente un po’ sfigati, [...]