To Top
Advertisement
Ristoranti

VÒCE Aimo e Nadia

Un coro d’arte, cucina e cultura

Cucina, arte e cultura si intrecciano a Milano in un coro che canta sulla note di un’unica VÒCE: il progetto di VÒCE Aimo e Nadia nasce il 29 novembre 2018 all’interno delle Gallerie d’Italia, il polo museale promosso da Intesa San Paolo in Piazza della Scala, tra l’omonimo Teatro e Palazzo Marino.

Vòce di Amo e Nadia - Milano

VÒCE è all’unisono libreria, caffetteria e ristorante gourmet, secondo una proposta varia e dinamica che si adatta al contesto circostante di vivace fermento, rispondendo insieme alle esigenze di businessmen indaffarati, shopaholic d’alta gamma, appassionati d’arte e golosi di bellezza in tutte le sue forme.

Vòce di Amo e Nadia - Milano

Alle spalle di VÒCE vi è il trio Pisani-Negrini-Moroni che, ormai sinonimo di successo, porta avanti la missione intrapresa più di cinquant’anni fa da Aimo e Nadia in persona: conferire dignità alla cucina italiana, preferendo l’autenticità ai dogmi passeggeri delle mode, la classicità all’innovazione fine a se stessa e il territorio alle influenze provenienti da oltre confine. Trasferitisi a Milano dalla Toscana, nel 1962 Aimo e Nadia aprirono la trattoria che divenne Il Luogo per eccellenza dell’alta gastronomia nazionale in Italia e all’estero.

Vòce di Amo e Nadia - Milano

Affascinante e solida, dunque, l’eredità di VÒCE, che si affaccia con autorevolezza su una delle più celebri piazze storiche in una città che va veloce, ma che, sempre di più, desidera tornare alle origini e assaporare, tra il dolce e l’amaro, il gusto del tempo perduto. L’architettura del locale, progettata da Michele De Lucchi, ricorda, nell’area libreria/caffetteria, le atmosfere calde e conviviali dei bistrot letterari, mentre si riveste di sofisticata eleganza alla milanese nei contrasti fra legni, marmi e metalli all’interno della luminosa sala ristorante.

Vòce di Amo e Nadia - Milano

La caffetteria è aperta dalla colazione all’after dinner, passando per light lunch e aperitivo. Sandwich, focacce, piatti freddi e pasticceria si accompagnano a una selezione di tè e caffè, oltre a vini, cocktail e centrifughe. L’ambiente si presta a una pausa di relax in un ambiente curato e informale allo stesso tempo, dall’atmosfera vintage e nostalgica da caffè parigino.

Vòce di Amo e Nadia - Milano

Il ristorante, invece, propone, oltre alla carta, quattro diversi menu: il Menu VÒCE parla la lingua di Aimo e Nadia e, in cinque portate, rivela il cuore della classicità italiana in un viaggio alla scoperta dei sapori del territorio e delle sue materie prime; il Menu dedicato alle Gallerie d’Italia – attualmente ispirato al Romanticismo – prende il nome dalle iniziative artistiche di volta in volta promosse presso lo spazio espositivo; il Menu Bambini e il Pranzo di Lavoro rispondono rispettivamente alle esigenze specifiche degli ospiti più piccoli e più impegnati, adattandosi a un contesto eclettico come Piazza della Scala.

Vòce di Amo e Nadia - Milano

VÒCE parla d’arte e nasce dall’arte, con un manifesto che è poesia firmata dallo scrittore e pubblicitario Gavino Sanna, affezionato cliente de Il Luogo di Aimo e Nadia:

VÒCE

Per dirti che ti voglio bene.
A bassa VÒCE, aspettando la tua risposta, a VÒCE alta.
Insieme.
Con gioia decidiamo di cantare a tutta VÒCE, senza curarci di niente.
Senza musica, con la musica.
La VÒCE dell’amicizia, di pochi, di tutti.
Io, che faccio un mestiere meraviglioso ti dedico un segno che sarà sempre, per te, la mia VÒCE amica.

Ti potrebbero interessare anche...

Olio Cucina Fresca

Piazzale Lavater, 1 20129 Milano

Le vetrate che si affacciano su Piazzale Lavater e una cucina che ti porta a più di 800 km a sud. Olio è un ristorante che a suon di sapori abbatte ogni logica razionale, facendoti credere che sia davvero possibile essere in due posti contemporaneamente. Se, quindi, da una parte, le strade del quartiere di Porta [...]

10 Ristoranti Industrial Chic a Milano

In principio, laboratori e vecchie fabbriche. Poi Milano ha scoperto l’industrial-chic ed è stato subito amore. D’altronde non poteva che essere un’unione di successo, quella tra lo stile d’arredamento più urban e di tendenza del momento e Milano, metropoli italiana per eccellenza. Less is more, e molti ristoratori sembrano averlo compreso e applicato: minimalismo, tonalità neutre o scure, incontro [...]

Penelope a Casa

Via Giuseppe Ripamonti, 3 20122 Milano

La cucina autentica abruzzese ha trovato una nuova location nel capoluogo meneghino; in zona Ripamonti ha infatti di recente aperto Penelope a Casa, ristorante tradizionale dal tocco contemporaneo che racconta la storia gastronomica regionale con un twist scenografico ed estremamente attento ai dettagli. La storia di Penelope inizia a Sambuceto, Abruzzo, dove si trova tutt’ora la [...]

Pourquoi Pas?

Corso Garibaldi, 17 20121 Milano

Ufficialmente lo trovate in Corso Garibaldi 17, a pochi passi da Brera e dal Castello Sforzesco, nello storico edificio che ospitava il Teatro Fossati. In realtà, vi basterà entrare da Pourquoi Pas? per essere catapultati in una Parigi fuori dal tempo, costellata da tavolini di marmo, una lunga banquette di velluto rosso, libri francesi, cucina a vista [...]

Plato Chic Superfood

Via Cesare Battisti, 6 20122 Milano

La conoscenza delle idee rende l’uomo libero, diceva Platone. Un pensiero che appartiene alla classicità greca ma che rivive a Milano, da sempre pioniera di mode, tendenze e gusti, in un luogo delizioso: Plato Chic Superfood, la cui essenza e i cui capisaldi sono già contenuti nel nome. Il filosofo greco richiama infatti i concetti di conoscenza [...]